Salute del cervello e dei nervi

Sintomi di commozione cerebrale e varie cause -

Le commozioni cerebrali di solito si verificano nei bambini, ma anche gli adulti possono soffrire di commozioni cerebrali per una serie di motivi. Può essere curato, ma le condizioni del tuo cervello potrebbero non essere le stesse di prima. Per evitare una commozione cerebrale, dovresti proteggere adeguatamente la testa, specialmente quando guidi una motocicletta, vai in bicicletta o ti alleni. Quali sono i sintomi di commozione cerebrale più comuni? Controlla prima le seguenti informazioni.

Che cos'è una commozione cerebrale?

Una commozione cerebrale è una lieve lesione cerebrale traumatica che può avere un impatto sulla funzione cerebrale. Gli effetti sono solitamente temporanei, come mal di testa, problemi di concentrazione, memoria, equilibrio e coordinazione.

Una commozione cerebrale non sempre provoca svenimenti o perdita di coscienza. Alcune persone possono provare svenimenti, dimenticare cosa è successo prima della commozione cerebrale o essere confuse. Tuttavia, alcuni altri potrebbero non provare questo.

Il tempo di recupero dopo aver avuto una commozione cerebrale varia da persona a persona. Alcune persone si riprendono in poche ore, altre impiegano più tempo, potrebbero essere necessarie diverse settimane per riprendersi. Con un riposo adeguato, molte persone possono riprendersi completamente da una commozione cerebrale.

Cosa causa la commozione cerebrale?

Il cervello è un organo molle circondato da liquido cerebrospinale e protetto da un cranio duro. Questo fluido intorno al cervello agisce come un cuscino per proteggere il cervello dagli impatti sul cranio e dall'esterno. Tuttavia, quando la tua testa viene colpita molto duramente, il tuo cervello può colpire il tuo cranio e causare lesioni.

Ci sono molte ragioni che possono causare una commozione cerebrale. Una commozione cerebrale può essere causata da un duro colpo alla testa o al corpo, una caduta, un incidente durante la guida di un veicolo a motore, sport (soprattutto quelli ad alto rischio, come calcio, rugby e boxe) o altre lesioni che possono vibrare il tuo cervello e il tuo cranio. Le cause più comuni di commozione cerebrale negli adulti sono le cadute e gli incidenti in moto.

Quali sono i segni e i sintomi di una commozione cerebrale?

Molti casi di commozione cerebrale si verificano nei bambini e negli adolescenti, di età compresa tra 5-14 anni. Questo di solito è causato da sport e cadute durante il gioco, come andare in bicicletta. Tuttavia, le commozioni cerebrali nei bambini possono essere più difficili da identificare perché non possono descrivere come si sentono.

Alcuni dei segni di un bambino che ha una commozione cerebrale sono:

  • Confusione
  • Stanco facilmente
  • Più pignolo o irritabile
  • Perdita di equilibrio e oscilla facilmente quando si cammina
  • piangi spesso
  • Cambiamenti nel mangiare e nel dormire
  • Mancanza di entusiasmo durante le attività, come il gioco.

Nel frattempo, i segni e i sintomi della commozione cerebrale che compaiono negli adulti sono:

  • Male alla testa
  • Sensazione che ti venga premuta la testa
  • Ho perso conoscenza per un momento
  • Confusione
  • Amnesia o dimenticanza di ciò che gli è successo prima
  • Ronzio nelle orecchie
  • Nausea e vomito
  • Fatica
  • Molto tempo per rispondere alle domande

Se si verifica un forte impatto sulla testa e successivamente si avvertono i segni e i sintomi di cui sopra, consultare immediatamente un medico per ulteriori trattamenti.

Portalo subito dal dottore!

Sebbene si tratti di una lesione cerebrale minore, una commozione cerebrale può causare problemi più seri. Traumi ripetuti o gravi possono causare problemi a lungo termine, come problemi di movimento, apprendimento o linguaggio.

Devi ricordare che dopo aver avuto una commozione cerebrale, il cervello è più sensibile a qualsiasi danno. Quindi, se si verifica una commozione cerebrale, è necessario controllarsi immediatamente e seguire il trattamento da un medico fino a quando non si è completamente guariti ed evitare attività che possono danneggiare il cervello.