Disturbi del sangue

Conosci la trasfusione di piastrine, in cosa differisce dalla normale donazione di sangue?

Le piastrine sono componenti del sangue che svolgono un ruolo nel processo di coagulazione del sangue e arrestano il sanguinamento. Alcune malattie e farmaci possono abbassare la conta piastrinica, portando a una condizione chiamata trombocitopenia. I pazienti che sperimentano una drastica diminuzione delle piastrine sono a maggior rischio di sanguinamento, quindi sono spesso necessarie trasfusioni di piastrine per anticipare questa condizione. Com'è la procedura? Quindi, ci sono effetti collaterali dietro? Dai un'occhiata alla spiegazione completa di seguito.

Chi ha bisogno di una trasfusione di piastrine?

Il numero di piastrine in condizioni normali varia da 150.000-450.000 pezzi per microlitro di sangue. Queste piastrine nel sangue hanno un ciclo di vita ogni 10 giorni.

Quindi, dopo 10 giorni, le piastrine danneggiate verranno revisionate e sostituite con nuove dal midollo osseo. Successivamente, il midollo osseo produce centinaia di migliaia di nuove piastrine da far circolare in tutto il corpo.

Tuttavia, il processo di produzione delle piastrine può essere inibito e causare disturbi piastrinici. Ecco perché alcune persone potrebbero aver bisogno di una trasfusione di piastrine.

È importante sapere che le trasfusioni di piastrine sono diverse dalle normali trasfusioni di sangue. Se la trasfusione di sangue include tutti i componenti del sangue, questa procedura utilizza solo unità piastriniche che sono state separate da altri componenti del sangue.

La procedura di trasfusione di piastrine viene eseguita con l'obiettivo di:

  • ripristinare i normali livelli di piastrine nel corpo
  • prevenire il sanguinamento in pazienti con trombocitopenia o funzione piastrinica compromessa

Ci sono diverse condizioni che causano disturbi nei livelli di piastrine nel sangue in modo che il malato abbia bisogno di fare trasfusioni di piastrine. Diverse condizioni sono un'indicazione per una trasfusione di piastrine, tra cui:

1. Diminuzione della produzione di piastrine

La produzione di piastrine nel midollo osseo può diminuire a causa di una serie di fattori. Alcuni di questi sono dovuti a cancro come la leucemia, alcuni tipi di anemia, infezioni virali, consumo eccessivo di alcol e farmaci chemioterapici.

Se si verificano i seguenti segni e sintomi di piastrine basse, consultare immediatamente un medico:

  • sangue dal naso
  • Gengive sanguinanti
  • Sanguinamento abbondante durante le mestruazioni
  • I lividi (ematomi) sono facili a comparire
  • Sulla pelle compaiono macchie rosse

2. Rimescolamento anomalo delle piastrine

Le trasfusioni di piastrine sono molto importanti per le persone che presentano un turnover piastrinico anomalo. Questa condizione si verifica quando il numero di piastrine revisionate è maggiore di quello prodotto. La causa può derivare da vari fattori, ad esempio:

  • Gravidanza
  • Conta piastrinica ridotta o trombocitopenia a causa di malattie autoimmuni
  • Porpora trombocitopenica immune
  • Sindrome emolitico uremica, che è un'infezione dell'apparato digerente che provoca la formazione di sostanze tossiche che distruggono le cellule del sangue
  • Infezione batterica del sangue
  • Farmaci che influenzano il sistema immunitario e causano la rottura delle piastrine, come eparina, chinino, antibiotici sulfamidici e anticonvulsivanti

3. Gonfiore della milza

La milza è un organo delle dimensioni di un pugno situato sul lato sinistro dell'addome, appena sotto le costole. Questo organo funziona per combattere le infezioni e filtrare le sostanze che non sono necessarie al sangue. La milza gonfia può causare l'accumulo di piastrine in modo da ridurre la circolazione nel sangue.

Com'è la procedura di trasfusione di piastrine?

Le piastrine vengono somministrate in forma liquida attraverso le vene dei riceventi dei donatori di trasfusione. Questo processo richiede solitamente 15-30 minuti. A seconda delle condizioni al momento della trasfusione, il paziente può tornare a casa immediatamente o dovrà prima sottoporsi a un trattamento in ospedale.

Esistono due tipi di metodi utilizzati per ottenere trasfusioni di piastrine da donatore, ovvero:

1. Piastrine da sangue intero

Il personale medico ottiene le piastrine separandole dal plasma sanguigno in modo da ottenere diverse unità di piastrine. Un'unità di piastrine è definita come il numero di piastrine ottenute da un'unità di sangue intero.

Le piastrine ottenute devono passare attraverso una serie di processi prima di essere pronte per l'uso, vale a dire rimuovendo i componenti dei globuli bianchi, testando i batteri in essi contenuti e dando radiazioni.

Un'unità di sangue intero di solito contiene solo poche piastrine, quindi questo tipo di trasfusione richiede solitamente 4-5 donatori di sangue completo. L'American Cancer Society afferma addirittura che a volte sono necessarie fino a 6-10 unità donatrici data la difficoltà di ottenere piastrine dal sangue fresco.

2. Aferesi

A differenza del metodo precedente, le piastrine in aferesi sono piastrine ottenute da un donatore.

Durante questa procedura, il donatore è collegato a una macchina che separa il sangue e raccoglie solo le piastrine. Le cellule rimanenti e il plasma sanguigno vengono quindi reimmessi nel corpo del donatore.

L'aferesi è una procedura molto efficace per la raccolta delle piastrine, quindi le trasfusioni non devono coinvolgere più donatori. Questo metodo è consigliato anche perché può ridurre il rischio alloimmunizzazione nel destinatario della trasfusione. alloimmunizzazione è la risposta del sistema immunitario agli antigeni estranei che si verificano a seguito dell'esposizione a un gran numero di tessuti donatori.

La trasfusione di piastrine è una procedura poco frequente e richiede una considerazione speciale da parte di un medico. I rischi per la salute non sono risparmiati dai pazienti che lo subiscono. Pertanto, sia i donatori che i riceventi devono soddisfare criteri specifici per poter eseguire questa procedura.

Ci sono rischi ed effetti collaterali delle trasfusioni di piastrine?

La trasfusione di piastrine è una procedura medica relativamente sicura. Le persone che diventano donatori di piastrine saranno sottoposte a una serie di test per garantire che siano esenti da qualsiasi malattia o infezione, come l'epatite o l'HIV. Pertanto, il rischio di essere infettati da altre malattie a seguito di questa procedura è minimo.

Tuttavia, è possibile che alcune persone che ricevono donatori di piastrine sperimentino determinati effetti collaterali. Alcuni di loro sono:

  • tremante
  • aumento della temperatura corporea
  • eruzione cutanea pruriginosa
  • eruzione cutanea

Durante il processo di trasfusione, il team medico controllerà periodicamente la temperatura corporea, il polso e la pressione sanguigna. Questo per garantire eventuali effetti collaterali che si presentano.

Se ci sono alcune reazioni indesiderate, il team medico di solito interrompe temporaneamente il processo di trasfusione e tratta i sintomi che si presentano. Non esitare a informare il team medico di eventuali sintomi o effetti che stai riscontrando.

In rari casi, il corpo non reagisce alle piastrine che sono entrate nel corpo. In altre parole, le sue condizioni non migliorano dopo la procedura di trasfusione di piastrine. Questo fenomeno è noto come resistenza piastrinica.

Se ciò accade, il medico eseguirà una serie di esami per scoprire la causa esatta. Potresti anche ricevere un nuovo donatore di piastrine che potrebbe essere più compatibile con il tuo corpo.