Vita sana

4 modi per superare l'ipotermia in modo corretto e veloce |

L'ipotermia è una condizione in cui la temperatura corporea scende sotto i 35 gradi Celsius. Ciò significa che il corpo perde più calore di quanto dovrebbe generare. Non può essere presa alla leggera, è necessario affrontare l'ipotermia il più rapidamente possibile a causa del rischio di causare insufficienza cardiaca e delle funzioni cerebrali. Scopri le misure di primo soccorso per l'ipotermia in questo articolo.

Pronto soccorso per ipotermia

L'ipotermia può verificarsi quando una persona si trova in un ambiente freddo per troppo tempo, come in inverno, nelle montagne innevate o nell'oceano.

Inoltre, è possibile che si verifichi ipotermia a causa dell'annegamento o dell'esposizione prolungata all'acqua per ridurre il calore corporeo.

La diminuzione della temperatura corporea dovuta all'ipotermia può rallentare il lavoro degli organi vitali.

Se non trattata immediatamente, l'ipotermia può inibire la funzione cardiaca, cerebrale e respiratoria.

Bene, per superare l'ipotermia e impedire che peggiori, puoi fornire aiuto nei seguenti modi.

1. Riconoscere i sintomi dell'ipotermia

Per rispondere rapidamente al trattamento di emergenza, è necessario prima riconoscere i segni dell'ipotermia.

Alcuni dei sintomi più evidenti dell'ipotermia sono i seguenti:

  • corpo tremante,
  • pelle pallida,
  • trattiene il respiro,
  • corpo rigido e difficile da muovere, e
  • battito cardiaco rallentato.

La diminuzione della temperatura corporea fa sì che organi importanti del corpo non funzionino in modo ottimale. Uno di questi è il lavoro del cuore che è ostacolato dalle basse temperature.

Di conseguenza, il sangue non può essere affluito al cervello al massimo. Questo è ciò che causa nel tempo che i pazienti ipotermici hanno difficoltà a rispondere e sperimentano una diminuzione della coscienza.

Dovresti essere consapevole del rischio di ipotermia quando svolgi attività che possono abbassare la temperatura corporea.

Queste attività includono scalare montagne, nuotare in mare, fare immersioni o andare in zone con temperature estremamente fredde.

2. Spostati in un luogo caldo

Quando vedi qualcuno che manifesta sintomi di ipotermia, aiuta immediatamente il paziente a trasferirsi in un luogo più caldo, se possibile in un luogo asciutto.

Se non riesci a trovare un luogo caldo o hai difficoltà a spostare il paziente, cerca di proteggerlo dall'esposizione a vento, pioggia o altre fonti di basse temperature.

I vestiti bagnati possono anche peggiorare l'ipotermia. Al contrario, rimuovere immediatamente i vestiti bagnati dal corpo del paziente, soprattutto quando il suo corpo ha i brividi.

Riscaldare il corpo del paziente coprendo tutto il corpo con coperte spesse se disponibili, spessi strati di indumenti, sacchi a pelo o qualsiasi oggetto che possa riscaldarli.

Nell'affrontare l'ipotermia, non dimenticare di adagiare il corpo del paziente su una superficie calda.

3. Usa un impacco caldo e asciutto

Il modo più importante per trattare l'ipotermia è aumentare la temperatura corporea.

Dopo che il paziente è stato riscaldato con coperte o indumenti spessi, puoi aumentare la sua temperatura corporea con un impacco caldo.

Secondo la Mayo Clinic, evitare di dare impacchi caldi alle braccia e alle gambe. Gestire l'ipotermia farà effettivamente diminuire la temperatura corporea centrale.

Per essere più efficace, posizionare un impacco caldo sulla zona del collo o dell'inguine dove sono le arterie principali.

L'impacco caldo utilizzato dovrebbe essere una sacca per impacchi asciutti. Evita di usare un impacco ancora umido.

Se usi un asciugamano imbevuto di acqua tiepida per l'impacco, puoi prima asciugarlo.

4. Evitare il contatto diretto con il calore

Sebbene il calore possa aumentare rapidamente la temperatura corporea, il contatto diretto con una fonte di calore sulla pelle di un paziente ipotermico può essere pericoloso.

Evitare inoltre di riscaldare troppo velocemente il corpo del paziente, ad esempio immergendolo in acqua calda.

Secondo la Croce Rossa, questo potrebbe causare surriscaldamento o calore eccessivo sulla pelle.

Surriscaldamento causerà danni al tessuto cutaneo o, peggio, interromperà il ritmo del battito cardiaco (aritmia).

Un modo più appropriato per affrontare l'ipotermia è avvicinare il paziente a una fonte di calore, ad esempio un'area esposta al sole, un fuoco da campo o un dispositivo di riscaldamento.

Dopo che le condizioni del paziente sono migliorate, puoi somministrare bevande o cibo caldi.

Evita di somministrare alcol o sigarette perché possono interrompere la circolazione sanguigna che sta cercando di aumentare il calore corporeo.

Quando cercare aiuto medico?

È necessario chiamare immediatamente il numero di emergenza quando la temperatura corporea del paziente continua a scendere, anche dopo aver gestito l'ipotermia come sopra.

I pazienti devono anche ricevere cure mediche di emergenza quando l'ipotermia fa perdere conoscenza al paziente.

Quando si tratta di ipotermia, il personale medico cerca anche di riportare la temperatura corporea del paziente alla temperatura corporea normale effettuando i seguenti metodi.

  • Applicare la tecnica CPR (rianimazione cardiopolmonare) se la respirazione si interrompe improvvisamente.
  • Dare ulteriori indumenti caldi o togliere i vestiti del paziente, quindi cambiarsi con altri indumenti più caldi.
  • Utilizzare dispositivi di riscaldamento, come bottiglie calde o maschere che contengono già aria calda, in modo che la temperatura corporea possa aumentare nuovamente.
  • Somministrazione di liquidi per via endovenosa (infusioni) nel corpo, inclusi il torace e l'addome, per aiutare a fornire calore al corpo.

In condizioni gravi, l'ipotermia richiede un trattamento medico di emergenza.

Tuttavia, in attesa dell'arrivo dei soccorsi, è possibile eseguire i primi soccorsi per aumentare nuovamente la temperatura corporea del paziente.