Gravidanza

Morte materna durante o dopo il parto: cause e sforzi di prevenzione •

Ogni famiglia vuole che la madre e il bambino siano al sicuro dopo aver attraversato il processo di consegna. Tuttavia, a volte le madri possono sperimentare condizioni critiche durante il parto che possono essere fatali per farla morire. La causa della morte o della morte della madre durante o dopo il parto può essere dovuta a varie cose.

La condizione della madre durante la gravidanza, durante il parto o entro 42 giorni dopo il parto (periodo del parto) è spesso la causa dell'alto tasso di mortalità materna (MMR).

In realtà, perché le madri muoiono durante o dopo il parto? Questo può essere prevenuto?

Cause di morte materna durante e dopo il parto

Il tasso di mortalità materna (MMR) in Indonesia è ancora piuttosto elevato e lontano dall'obiettivo da raggiungere.

Lanciato dal settore del benessere sociale, Brief Information, l'MMR in Indonesia fino al 2019 raggiungeva ancora 305 per 100.000 nati vivi.

Cioè, ci sono circa 305 madri che muoiono in 100.000 nati vivi.

La presenza di vari problemi legati alla gravidanza e al parto, compresa la mortalità materna, non può essere separata da diverse cause.

La causa della morte materna durante e dopo il parto può essere dovuta a condizioni di salute, disponibilità alla gravidanza e esami durante la gravidanza.

Inoltre, anche l'assistenza e la cura dopo il parto hanno contribuito all'aumento della mortalità materna.

Per essere chiari, le seguenti sono cause comuni di morte materna durante e dopo il parto:

1. Emorragia post-partum

Il sanguinamento è in realtà comune durante il parto, ma se non trattato adeguatamente può peggiorare e rischiare di causare la morte della madre dopo il parto.

Sanguinamento che non viene trattato il prima possibile dopo il parto e può essere fatale, ovvero l'emorragia postpartum.

L'emorragia postpartum può verificarsi quando la madre sceglie di partorire per via vaginale o con taglio cesareo.

Il sanguinamento dopo il parto può verificarsi perché la vagina o la cervice sono lacerate o l'utero non si contrae dopo il parto.

Tuttavia, di solito un forte sanguinamento è causato anche da problemi con la placenta durante la gravidanza.

Le complicanze del travaglio legate alla placenta includono atonia uterina, placenta accreta e placenta ritenuta.

2. Infezione post-partum

Le infezioni post-partum possono verificarsi quando i batteri entrano nel corpo e il corpo non può reagire.

Alcune infezioni possono causare la morte della madre durante o dopo il parto.

Le donne incinte che sono state infettate dal batterio Streptococcus di gruppo B possono manifestare sepsi (infezione del sangue).

La sepsi può attaccare il sistema immunitario e causare gravi problemi alla morte.

A volte, la sepsi può causare coaguli di sangue nelle donne in gravidanza per bloccare il flusso sanguigno a organi importanti della madre, come il cervello e il cuore.

Questo può quindi portare a insufficienza d'organo e persino alla morte.

In generale, le infezioni post-partum di solito iniziano a comparire dopo il parto quando l'utero viene infettato da batteri.

Di solito, la causa dell'infezione nell'utero è perché il sacco amniotico viene infettato per primo.

Il sacco amniotico è un sacco sottile che serve ad avvolgere il bambino durante la gravidanza e contiene liquido amniotico e la placenta.

3. Embolia polmonare

Un'embolia polmonare è un coagulo di sangue che blocca un vaso sanguigno nei polmoni.

Questo di solito si verifica quando un coagulo di sangue nella gamba o nella coscia (trombosi venosa profonda o TVP) si rompe e raggiunge i polmoni.

L'embolia polmonare può causare un basso livello di ossigeno nel sangue, così che i sintomi di solito compaiono sono mancanza di respiro e dolore toracico.

Gli organi che non ricevono abbastanza ossigeno possono essere danneggiati e questo può portare alla morte.

Per prevenire l'embolia polmonare e la TVP, è una buona idea alzarsi e camminare il prima possibile dopo il parto.

Questo metodo può aiutare a far fluire il sangue senza intoppi prevenendo la formazione di coaguli di sangue.

4. Cardiomiopatia

Durante la gravidanza, la funzione cardiaca di una donna cambia molto.

Questo rende le donne incinte che hanno malattie cardiache ad alto rischio di morte.

Una delle malattie cardiache che possono causare la morte delle donne in gravidanza è la cardiomiopatia.

La cardiomiopatia è una malattia del muscolo cardiaco che rende il cuore più grande, più spesso o più rigido.

La cardiomiopatia può indebolire il cuore, impedendogli di pompare correttamente il sangue in tutto il corpo.

In definitiva, la cardiomiopatia può causare problemi, come insufficienza cardiaca o accumulo di liquidi nei polmoni.

5. La madre muore durante il parto a causa di strutture sanitarie limitate

L'accesso a buone strutture o servizi sanitari, soprattutto per le madri che vivono in aree svantaggiate, remote, di confine e insulari (DTPK) è una delle cause di mortalità materna.

È inoltre necessario considerare la distribuzione irregolare delle strutture per l'assistenza ostetrica e neonatale di emergenza completa (PONEK) e l'assistenza ostetrica e neonatale di emergenza di base (PONED).

Questo perché le strutture limitate per PONEK, PONED, i posti di servizio integrato (posyandu) e le unità trasfusionali che non hanno ancora raggiunto tutte le regioni possono essere fatali per le condizioni della madre durante il parto e dopo il parto.

Un'altra causa che colpisce l'alto tasso di mortalità materna è lo scarso accesso stradale ai servizi sanitari, soprattutto nelle aree remote.

Questo rende difficile per le madri raggiungere queste strutture sanitarie, quindi è troppo tardi per chiedere aiuto quando si verificano complicazioni durante la gravidanza e il parto.

6. Altre cause di morte materna

Secondo la Mayo Clinic, ci sono varie altre cause di morte materna durante e dopo il parto.

Le seguenti cause di morte materna che possono verificarsi durante o dopo il parto:

  • Avere malattie cardiovascolari
  • Avere un ictus
  • Avere la pressione alta (ipertensione) durante la gravidanza
  • Avere una condizione medica preesistente prima della gravidanza e del parto
  • Sperimentare complicazioni dell'anestesia (anestesia)
  • Avere un'embolia da liquido amniotico, ovvero quando il liquido amniotico entra nel flusso sanguigno della madre

Ma a volte, anche la causa della morte della madre durante o dopo il parto non può essere conosciuta con certezza.

Oltre a comprendere le varie cause di morte materna durante o dopo il parto per prevenire i rischi, non dimenticare di prepararsi bene al parto.

Da non dimenticare, anche le attrezzature per il parto per madri, neonati e padri in attesa di parto dovrebbero essere fornite in anticipo.

Quindi, quando iniziano a manifestarsi i segni del parto, la madre può subito recarsi in ospedale accompagnata da un compagno o da una doula se disponibile.

I segni del travaglio includono contrazioni del travaglio, dilatazione del parto e rottura del liquido amniotico.

Per non sbagliare, distinguere tra contrazioni del lavoro vere e contrazioni false prima della nascita.

Puoi evitare che una madre muoia durante o dopo il parto?

In realtà, le cause di morte materna durante o dopo il parto possono essere minimizzate il prima possibile.

Questo può essere fatto, ad esempio, se ci sono strutture sanitarie facilmente accessibili da tutte le madri in varie aree remote e con costi relativamente bassi.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) spiegano che è importante che tutte le donne in età fertile adottino uno stile di vita sano.

Questo stile di vita sano può essere fatto mantenendo una dieta sana, mantenendo un peso corporeo ideale, essendo fisicamente attivi ed evitando il consumo di droghe illegali.

Assicurati anche che la madre si prenda cura di eventuali problemi di salute che ha avuto prima di rimanere incinta in modo che la gravidanza e il parto possano svolgersi senza intoppi.

Le madri possono anche provare a controllare le proprie condizioni di salute dal medico quando stanno pianificando una gravidanza e consultare regolarmente secondo il programma durante la gravidanza.

Sforzi per evitare che le madri muoiano durante e dopo il parto

Le misure chiave che hanno dimostrato di aiutare a ridurre la mortalità materna includono:

  • Assicurati che ogni donna abbia un accesso facile, veloce e di alta qualità alle cure prenatali prima del parto.

  • Garantire che ogni donna abbia accesso a operatori sanitari qualificati durante il travaglio e l'assistenza poche settimane dopo il parto.

  • Garantire un facile accesso a un ospedale di qualità o a una clinica per la maternità.

  • Accesso e potenziamento dei programmi di pianificazione familiare.

Il rischio di morte materna durante o dopo il parto può essere significativamente ridotto se i problemi in gravidanza vengono affrontati precocemente.

Prova anche a sottoporti al processo di parto in un ospedale o clinica di fiducia se la madre ha determinate condizioni di salute piuttosto che partorire a casa.

Questo perché se si verificano determinate complicazioni durante il parto in ospedale, il trattamento può essere somministrato immediatamente.

Nel frattempo, quando le madri partoriscono a casa, l'attrezzatura esistente potrebbe non essere adeguata come in un ospedale o in una clinica.

Un'emorragia abbondante dopo la nascita può uccidere una madre sana in poche ore se lasciata incustodita.

Anche l'iniezione di ossitocina subito dopo il parto riduce efficacemente il rischio di sanguinamento.

Il problema dell'infezione dopo il parto può essere ridotto se una buona igiene viene rigorosamente mantenuta durante il processo di nascita.

Inoltre, i primi segni di infezione possono essere rilevati e trattati in modo tempestivo.

Per evitare la morte materna, è anche importante prevenire gravidanze indesiderate e premature.

La salute materna e quella infantile sono due cose che sono correlate tra loro.

È importante assicurarsi che tutti i parti possano essere assistiti da professionisti sanitari qualificati.

L'obiettivo è che se si riscontrano problemi legati alla gravidanza e al parto, possono essere affrontati in tempo.