Cancro

Ecografia mammaria: funzioni, procedure e preparazione necessarie

Potresti avere più familiarità con l'udito degli ultrasuoni dell'utero per monitorare la gravidanza. Tuttavia, in effetti, l'ecografia può essere utilizzata anche per controllare le condizioni del seno, che si chiama ecografia mammaria. Questo tipo di ultrasuoni è spesso raccomandato per la diagnosi precoce del cancro al seno. Allora, come si esegue questa procedura?

Che cos'è l'ecografia mammaria (ecografia mammaria)?

L'ecografia (ultrasuoni) mammaria è una procedura per esaminare le condizioni del seno utilizzando onde sonore ad alta frequenza (ultrasuoni). Le onde ultrasoniche verranno emesse da una macchina speciale per produrre immagini dettagliate dei tessuti e delle strutture all'interno del seno.

Attraverso gli ultrasuoni si possono rilevare problemi o disturbi del seno, compreso il cancro al seno. Pertanto, il medico può determinare il giusto tipo di trattamento.

L'ecografia mammaria viene spesso eseguita dopo la mammografia nello screening del cancro al seno. Tuttavia, questo test è spesso raccomandato anche per le donne che non possono sottoporsi a mammografia perché un'elevata esposizione alle radiazioni è pericolosa per la loro condizione.

Alcuni di questi gruppi di donne, in particolare quelle di età inferiore ai 25 anni, sono incinte, allattano o utilizzano protesi mammarie al silicone.

//wp.hellosehat.com/canker/breast-cancer/how-to-treat-breast cancer/

Qual è la funzione o l'uso dell'ecografia al seno?

L'ecografia mammaria può essere eseguita come primo test di imaging per rilevare eventuali cambiamenti nel seno, come un nodulo o altri sintomi di cancro al seno. Tuttavia, può anche essere fatto per verificare i risultati di altri test di imaging, come una risonanza magnetica al seno o una mammografia.

Segnalato dall'American Cancer Society, l'ecografia viene solitamente eseguita per verificare la presenza di noduli al seno che possono essere percepiti, ma non sono chiaramente visibili sulla mammografia.

Questo esame viene spesso eseguito su donne con tessuto mammario denso. Il motivo è che il tessuto anormale oi noduli nel seno sono difficili da rilevare attraverso la mammografia.

Inoltre, l'ecografia mammaria può anche scoprire se il nodulo al seno è pieno di liquido (cisti al seno) o di tessuto solido (tumore). Questa procedura viene spesso utilizzata per assistere i medici nell'esecuzione di biopsie mammarie.

Preparazione prima dell'ecografia mammaria

In realtà non c'è una preparazione speciale prima di fare un'ecografia al seno. Tuttavia, dovresti prestare attenzione alle cose seguenti per rendere più facile l'esame e ottenere risultati ottimali.

  • Non applicare lozioni, creme, polveri o prodotti cura della pelle o qualsiasi trucco per l'area della pelle del seno.
  • Rimuovere tutti gli oggetti metallici dal corpo, come gioielli o orologi.
  • Indossare indumenti facilmente rimovibili o indossare indumenti che consentano al medico o al radiologo di raggiungere facilmente il petto senza dover rimuovere tutti i vestiti, come una camicia abbottonata o una con cerniera, invece di una tuta come vestito.

Esame ecografico del seno

L'ecografia al seno richiede solitamente 10-15 minuti. Durante la proiezione ti verrà chiesto di sdraiarti con le braccia alzate sopra la testa per facilitare l'esame.

Successivamente, il medico applicherà uniformemente un gel freddo trasparente sulla pelle del seno. Questo gel aiuta a far viaggiare le onde sonore attraverso il tessuto mammario.

Il medico sposterà quindi un dispositivo chiamato trasduttore a forma di bastoncino sul seno. Il trasduttore invierà onde sonore dalla macchina al tessuto mammario e registrerà le immagini del tessuto che attraversa.

Oltre alla scansione del seno, il medico esaminerà anche l'area dell'ascella per verificare la presenza di gonfiore dei linfonodi intorno al seno.

Come leggere i risultati dell'ecografia al seno?

Un'immagine ecografica del seno è chiamata ecografia. L'immagine risultante apparirà in gradazioni di bianco e nero. I dossi appariranno generalmente più scuri dell'immagine.

Tuttavia, la presenza di occhiaie su un'ecografia non significa necessariamente che hai un cancro al seno. La maggior parte dei noduli presenti nel seno sono benigni, come fibroadenoma, seno fibrocistico, papilloma intraduttale, necrosi del grasso mammario o cisti mammaria.

Tuttavia, se il medico dubita dell'ecografia mammaria o trova altre condizioni, potrebbe essere necessario sottoporsi ad altri test. La risonanza magnetica e la biopsia sono spesso opzioni per determinare se questo nodulo è solo un tumore benigno o un cancro.

Ci sono rischi per la salute dell'ecografia al seno?

L'ecografia al seno è una procedura sicura e ha effetti collaterali minimi per la salute. Questo test è completamente indolore, a meno che il nodulo non sia doloroso.

Tuttavia, possono verificarsi rischi a seconda delle condizioni di salute. Pertanto, se si verificano determinati sintomi dopo un'ecografia, potrebbe essere necessario consultare un medico per determinare la causa.

Inoltre, il processo regolare e il risultato finale di questa ecografia mammaria dipenderanno molto anche dalle tue condizioni di salute generali. Tuttavia, i medici generalmente spiegheranno prima i vantaggi e gli svantaggi di questa procedura prima di avviarla.

Pertanto, assicurati di consultare sempre un medico o un ufficiale medico prima di programmare uno screening ecografico. Non devi preoccuparti, perché il medico ti consiglierà il trattamento migliore in base alle tue condizioni.

Quali sono gli svantaggi dell'ecografia mammaria rispetto ad altre procedure?

Con tutti i suoi vantaggi, l'ecografia mammaria presenta alcune limitazioni, quali:

  • Non è possibile scattare foto di tutto il seno in una volta.
  • Non posso descrivere l'area troppo profonda. L'ecografia è solo in grado di trovare noduli che sono ancora sulla superficie del seno, ma non può mostrare anomalie o noduli nelle aree più profonde.
  • Non sostituisce la mammografia come test di imaging annuale. L'ecografia è uno degli strumenti utilizzati nell'imaging del seno, ma non può sostituire la mammografia annuale perché molti problemi al seno, incluso il cancro, spesso non possono essere visti dagli ultrasuoni. Pertanto, gli ultrasuoni da soli non sono sufficienti per rilevare e prevenire il cancro al seno in futuro.
  • Altri test sono generalmente raccomandati per confermare le condizioni del seno, come una biopsia mammaria o una risonanza magnetica, anche se i risultati non sono il cancro.
  • Impossibile mostrare la microcalcificazione. La mammografia può mostrare segni di microcalcificazione, ma l'ecografia mammaria no. In effetti, spesso si sospetta che le microcalcificazioni siano il precursore delle cellule del cancro al seno.