Salute sessuale

Riconosci i segni e i sintomi della clamidia negli uomini e nelle donne

Hai sentito parlare di clamidia? La clamidia è una malattia a trasmissione sessuale che può colpire sia uomini che donne. I sintomi della clamidia non vanno sottovalutati perché può causare problemi di salute, anche a rischio di provocare infertilità. Quindi, quali sono i sintomi della clamidia? Guarda la presentazione completa qui sotto, OK!

Quali sono i segni e i sintomi della clamidia?

Clamidia o clamidia è un'infezione a trasmissione sessuale causata da batteri Chlamydia trachomatis.

Avere rapporti sessuali non protetti, ad esempio senza usare il preservativo, è un modo in cui una persona può contrarre la clamidia.

Questa malattia non può essere sottovalutata a causa del rischio di causare altri problemi di salute molto più gravi.

Nelle donne, la clamidia ha il potenziale di causare infiammazione cervicale, gravidanza ectopica e malattia infiammatoria pelvica.

Nel frattempo, anche gli uomini affetti da clamidia sono a rischio di infezioni alla prostata e ai testicoli.

Sfortunatamente, la maggior parte dei pazienti con clamidia non è consapevole di avere questa malattia perché i sintomi non sono sempre visibili.

Secondo il sito web del CDC, si stima che solo il 10% circa degli uomini e il 5-30% delle donne con clamidia sviluppino sintomi.

Ciò è probabilmente dovuto al ciclo di crescita imprevedibile dei batteri.

Quindi, batteri C. trachomatis può attaccare il corpo di una persona, ma i sintomi o le caratteristiche della clamidia compaiono solo poche settimane dopo.

Se compaiono diversi sintomi, di solito lo saprai solo dopo 1-3 settimane dall'inizio della trasmissione.

Ecco i sintomi della clamidia a cui prestare attenzione:

I sintomi della clamidia nelle donne

Riconoscere i sintomi della clamidia nelle donne può essere piuttosto difficile. Questo perché quasi il 95% delle pazienti di sesso femminile non presenta alcun sintomo.

Tuttavia, a volte i sintomi sono presenti diverse settimane dopo la prima esposizione del paziente.

I seguenti sono sintomi o segni di clamidia nelle donne che possono comparire:

  • Scarico dalla vagina dall'odore anormale.
  • Sanguinamento al di fuori delle mestruazioni.
  • C'è dolore durante le mestruazioni.
  • Dolore nella parte inferiore dello stomaco accompagnato da febbre.
  • C'è dolore durante il rapporto sessuale.
  • Bruciore e prurito intorno alla vagina.
  • Dolore durante la minzione.

I sintomi della clamidia negli uomini

Come per le donne, anche i pazienti maschi di clamidia possono avere difficoltà a riconoscere la presenza di questa malattia.

Se si verificano, i sintomi della clamidia negli uomini di solito includono:

  • C'è una piccola quantità di liquido chiaro o torbido che appare sulla punta del pene.
  • Dolore durante la minzione.
  • Sensazione di bruciore e prurito nell'apertura del pene.
  • La comparsa di dolore e gonfiore nell'area intorno ai testicoli.

Quali sono i fattori di rischio per una persona che soffre di clamidia?

La clamidia è causata da batteri che si diffondono attraverso rapporti sessuali non protetti. Tuttavia, questa malattia può essere trasmessa solo attraverso i fluidi genitali.

Ciò significa che la clamidia non può essere trasmessa attraverso il contatto, baci, abbracci o bagni insieme.

La clamidia non si trasmette nemmeno attraverso l'acqua di piscine, servizi igienici, sedili, posate o vestiti.

Sei ad alto rischio di clamidia se fai o riscontri una delle seguenti condizioni:

  • Fare sesso con più di un partner, vaginale, anale o orale.
  • Più partner sessuali senza usare il preservativo.
  • Fare sesso usando giocattoli del sesso senza lavarlo dopo l'uso precedente o non coperto con un preservativo durante l'uso.
  • I tuoi genitali e il tuo partner si toccano, anche se non c'è penetrazione, orgasmo o eiaculazione.
  • Lo scarico vaginale o lo sperma infetto entra attraverso gli occhi.
  • Se sei incinta e hai la clamidia, anche il tuo bambino può prenderla.

Inoltre, la clamidia può essere trasmessa anche attraverso il retto (ano) di donne e uomini a causa del sesso anale.

Di solito, non vengono mostrati sintomi quando i batteri della clamidia attaccano l'ano.

Tuttavia, questa infezione può causare dolore, secrezione e sanguinamento dall'ano.

Come trattare i sintomi della clamidia?

Prima di prendere il trattamento, assicurati di consultare prima il tuo medico.

Di solito, la clamidia viene diagnosticata quando si manifestano già i sintomi o mentre si è sottoposti a un test di screening per malattie sessualmente trasmissibili.

Il trattamento della clamidia, accompagnato o meno da sintomi, deve essere effettuato il prima possibile per prevenire complicazioni in futuro.

Se l'infezione si diffonde ad altre parti del corpo, il trattamento che stai subendo sarà molto più complicato e difficile.

Ecco le opzioni di trattamento per la clamidia:

Antibiotici

La clamidia viene solitamente trattata con farmaci antibiotici, come l'azitromicina o la doxiciclina.

Questo antibiotico deve essere assunto fino all'esaurimento, anche se le condizioni del tuo corpo sono migliorate.

Dopo il trattamento con antibiotici, sarà necessario eseguire un altro test per assicurarsi che l'infezione sia stata completamente trattata.

Evita di fare sesso

Fino a quando tu o il tuo partner non sarete dichiarati guariti dalla clamidia, voi e il vostro partner non dovreste fare sesso e fare sesso con nessuno.

Se hai rapporti sessuali con più di un partner, dovresti anche avvisare il partner con cui hai contatti di essere trattato.

È possibile prevenire i sintomi della clamidia?

Naturalmente, ci sono sempre modi per prevenire la clamidia.

Ecco alcune cose che puoi fare per prevenire la clamidia:

  • Usa sempre il preservativo quando fai sesso, sia esso vaginale o anale.
  • Mantenere pulito giocattoli del sesso ed evita di condividere giocattoli del sesso con più partner.
  • Sii fedele al tuo partner non facendo sesso con più partner.
  • Per le donne, evitare il metodo di lavaggio durante la pulizia della vagina.
  • Ottieni regolari test di screening per le malattie sessualmente trasmissibili, soprattutto se hai una vita sessuale attiva.

Quando dovrei vedere un medico?

La clamidia è infatti difficile da rilevare da sola perché i segni sono incerti, soprattutto se sei una di quelle persone che non manifestano sintomi precoci.

Pertanto, è consigliabile eseguire un test di screening delle malattie sessualmente trasmissibili o un esame delle infezioni sessualmente trasmissibili.

Soprattutto se sei classificato come attivo nel sesso non sicuro e cambi spesso partner, i test di screening sono sicuramente molto necessari.

Inoltre, dovresti anche consultare immediatamente un medico se il tuo partner scopre di avere la clamidia, anche se non ci sono ancora sintomi.

Questo è importante per determinare se hai contratto anche la malattia da clamidia o meno in modo che il medico possa fornire immediatamente il trattamento.