Salute del cuore

PCI cardiaco: procedura, vantaggi e rischi •

Una parte del trattamento delle malattie cardiache dovute ad arterie ostruite è di intervento coronarico percutaneo (PCI) nel cuore. Come viene eseguita questa procedura e cosa dovrebbe essere considerato prima di sottoporsi a questa procedura? Leggi di più di seguito.

Che cos'è il PCI cardiaco?

PCI o intervento coronarico percutaneo La cardiopatia è una procedura medica eseguita per aprire le arterie coronarie o bloccare i vasi sanguigni del cuore. Questa procedura è anche nota come angioplastica coronarica.

La PCI cardiaca viene eseguita inserendo un piccolo palloncino attaccato a un tubo o catetere in un vaso sanguigno ostruito. Il palloncino verrà successivamente gonfiato per dilatare i vasi sanguigni in modo che il sangue possa fluire più agevolmente.

Di solito, la procedura angioplastica coronarica Questo è combinato con il posizionamento di uno stent o di un anello cardiaco. L'anello manterrà le arterie aperte e ridurrà il rischio di restringimento o blocco.

La PCI cardiaca può aiutare ad alleviare i sintomi delle arterie ristrette, come dolore toracico e mancanza di respiro.

Questa procedura medica viene spesso utilizzata anche quando qualcuno sta avendo un infarto. L'obiettivo è aprire le arterie ristrette il più rapidamente possibile, oltre a ridurre il rischio di danni al cuore.

Quando è necessaria la PCI cardiaca?

Procedura PCI cardiaca o angioplastica coronarica Questo viene fatto per trattare l'accumulo di placca nelle arterie. Questo accumulo di placca è noto come aterosclerosi.

Inoltre, PCI è anche il trattamento giusto per quelli di voi che:

  • già assumendo farmaci e attuando cambiamenti nello stile di vita, ma le condizioni cardiache non migliorano,
  • ha angina e malattia coronarica che stanno peggiorando, e
  • avuto un infarto.

È anche importante sapere che non tutti dovrebbero sottoporsi a questa procedura. A seconda delle tue condizioni cardiache e della tua salute generale, il medico determinerà se hai bisogno di PCI o meno.

Un'altra alternativa al PCI è la chirurgia di bypass cardiaco. Questo intervento viene solitamente raccomandato da un medico se:

  • le arterie che portano il sangue al lato sinistro del cuore si restringono,
  • muscolo cardiaco indebolito, e
  • Hai il diabete e ci sono molte aree di restringimento nelle tue arterie.

Cosa deve essere preparato prima di sottoporsi a PCI cardiaco?

Prima di sottoporsi a PCI cardiaco, il medico esaminerà la tua anamnesi ed eseguirà un esame fisico approfondito. Ti verrà anche chiesto di sottoporti a diversi esami medici, come una radiografia del torace, un elettrocardiogramma e esami del sangue.

Tu o la tua famiglia vivete con il diabete?

Non sei solo. Unisciti alla comunità dei pazienti diabetici e trova storie utili da altri pazienti. Iscriviti ora!

‌ ‌

Per verificare la presenza di aree di arterie ristrette, il medico ti chiederà di eseguire un'angiografia coronarica. Se è stata trovata la posizione del blocco, esiste la possibilità che il medico esegua immediatamente una procedura PCI mentre il catetere è ancora attaccato al corpo.

Secondo il sito Web della Mayo Clinic, ecco alcune istruzioni che i medici di solito ti danno in modo che tu possa prepararti:

  • Interrompere temporaneamente l'assunzione di alcuni farmaci, come anticoagulanti, FANS o aspirina. Dì anche al tuo medico quali medicinali e integratori stai assumendo.
  • Potrebbe esserti chiesto di digiunare per 6-8 ore prima dell'inizio della procedura PCI cardiaca.
  • Puoi continuare a prendere i farmaci per il cuore come al solito finché il medico lo consente.
  • Porti tutti i medicinali all'ospedale, inclusa la nitroglicerina se li sta assumendo.
  • Porta un cambio di vestiti e altre necessità di cui hai bisogno. Le procedure PCI di solito richiedono il ricovero in ospedale per 1 notte. Assicurati anche che qualcuno possa venirti a prendere il giorno successivo.

Che aspetto ha il processo PCI cardiaco?

Il PCI cardiaco è una procedura eseguita da un cardiologo e da un team di infermieri e specialisti cardiovascolari. Questa procedura viene eseguita in una sala operatoria speciale chiamata laboratorio di cateteri cardiaci.

Il metodo PCI può essere eseguito attraverso l'inguine, il braccio o il polso. Non è necessaria l'anestesia generale durante la procedura. Il team medico ti darà un sedativo per farti sentire più calmo.

Ecco i passaggi PCI cardiaci che seguirai:

  • Il team medico ti metterà un tubo IV nella mano o nel braccio. Durante la procedura, il team medico controllerà anche la frequenza cardiaca, il polso, la pressione sanguigna e i livelli di ossigeno.
  • Il medico pulirà la parte del corpo in cui verrà inserito il tubo con una soluzione antisettica.
  • Successivamente, il medico applicherà un anestetico locale sull'area del corpo che è stata pulita. Quindi, verrà praticata una piccola incisione nell'area.
  • Il medico metterà una manica nella vena attraverso l'incisione, quindi il catetere verrà inserito e diretto fino al vaso sanguigno del cuore.
  • Affinché il catetere possa entrare nell'arteria ristretta, il medico utilizzerà a filo guida, un cavo molto piccolo.
  • quando filo guida Una volta attraversato lo stretto passaggio della nave, un piccolo palloncino verrà gonfiato per 20-30 secondi nell'area. Questo passaggio viene solitamente eseguito più volte.
  • Una volta che le arterie sono state dilatate, il medico sgonfia il palloncino e rimuove il catetere dal corpo.

A seconda della gravità e dell'entità del restringimento delle arterie, una procedura PCI cardiaca può richiedere fino a diverse ore.

Potresti sentirti un po' a disagio quando il palloncino si gonfia e dilata le arterie. Tuttavia, questo è normale e il disagio scomparirà rapidamente.

Dopo la procedura

Di solito devi rimanere una notte in ospedale. Mentre ti stai riprendendo, il medico controllerà le tue condizioni cardiache e regolerà i farmaci per te.

È possibile tornare alle normali attività 1 settimana dopo aver subito una procedura PCI cardiaca. Assicurati di bere molta acqua ed evita attività fisica faticosa durante il periodo di recupero.

Procedura PCI o coronarico l'angioplastica ha dimostrato di migliorare drasticamente la circolazione sanguigna. Il dolore al petto diminuirà e potrai muoverti più liberamente.

Tuttavia, anche se hai subito questa procedura, ciò non significa che la tua malattia cardiaca sia guarita. Devi comunque sottoporti a cure mediche e adottare uno stile di vita sano.

Per mantenere un cuore sano dopo aver subito il PCI, seguire i suggerimenti di seguito:

  • Smettere di fumare.
  • Controllo dei livelli di colesterolo.
  • Mangia cibi sani a basso contenuto di grassi saturi.
  • Mantieni il peso corporeo ideale.
  • Monitora altre condizioni croniche o malattie di cui soffri, come il diabete o l'ipertensione.
  • Allenarsi regolarmente.

Quali sono i rischi e gli effetti collaterali di questa procedura?

Sebbene la PCI cardiaca sia considerata una procedura sicura rispetto alla chirurgia bypass cardiaco, questa procedura presenta anche alcuni rischi, quali:

  • le arterie si restringono,
  • coagulazione del sangue,
  • sanguinamento,
  • attacco di cuore,
  • danno dell'arteria cardiaca,
  • colpi,
  • problemi ai reni e
  • Battito irregolare.