Salute del cuore

Farmaci per l'ipertensione arteriosa per la preeclampsia, niente?

Il controllo della pressione alta è una parte importante del trattamento della preeclampsia. Tieni presente che abbassare la pressione sanguigna alta non impedirà il peggioramento della preeclampsia. Questo perché l'ipertensione è solo un sintomo della preeclampsia, non la causa. Tuttavia, una pressione sanguigna stabile e normale fa sicuramente bene alla salute della madre e dell'utero. Quindi, scopri le varie opzioni per i farmaci per l'ipertensione per aiutare a curare la preeclampsia in questo articolo.

Preeclampsia a colpo d'occhio

La preeclampsia è una condizione in cui la pressione sanguigna e le proteine ​​nelle urine aumentano dopo 20 settimane (fine del 2° o 3° trimestre) di gravidanza. Una donna può sperimentare questa condizione anche se non ha precedenti di ipertensione o pressione alta. Almeno il 5-8% delle donne in gravidanza soffre di preeclampsia.

Fino ad ora, la causa principale della preeclampsia non è ancora nota con certezza. Tuttavia, gli esperti ritengono che questa condizione si verifichi a causa di anomalie nella crescita e nello sviluppo della placenta che interferiscono con il flusso sanguigno al feto e alla madre. Questa condizione è solitamente caratterizzata da pressione che sale a 140/90 mmHg o più, gonfiore delle mani, dei piedi e del viso e aumento di peso improvviso entro 1-2 giorni.

La preeclampsia è una condizione grave che richiede cure mediche immediate. I problemi che spesso sorgono nel feto a causa della preeclampsia della madre sono il parto prematuro e il basso peso alla nascita.

Scelta del farmaco per la pressione sanguigna per aiutare a trattare la preeclampsia

Il controllo della pressione alta è una parte importante del trattamento della preeclampsia. Potrebbe essere necessario un farmaco per la pressione sanguigna se la pressione sanguigna raggiunge livelli elevati. Oltre ad abbassare la pressione sanguigna, possono essere prescritti anche farmaci per la pressione sanguigna per prevenire le convulsioni.

Alcuni farmaci che il medico può prescrivere per abbassare la pressione sanguigna e proteggerti dalle complicazioni includono:

1. Solfato di magnesio

In caso di convulsioni associate alla gravidanza (eclampsia) e preeclampsia da moderata a grave, il medico può prescrivere solfato di magnesio. Questo medicinale viene solitamente iniziato prima del parto e continuato per 24 ore dopo il parto.

2. Metildopa (Aldomet)

Questo farmaco è un alfa-adrenergico, che colpisce il sistema nervoso centrale e impedisce al midollo allungato del cervello di inviare segnali di costrizione ai vasi sanguigni (che aumenta la pressione sanguigna). La tua dose giornaliera va da 500 milligrammi (mg) a 2 grammi, suddivisi in due o quattro dosi. Se necessario, la metildopa può essere somministrata anche per via endovenosa.

3. Labetalolo (Normodina o Trandato)

Questo farmaco blocca anche gli impulsi vasocostrittori ed è sicuro per l'uso durante la gravidanza. La dose è generalmente di 100 mg, due volte al giorno, e può essere aumentata settimanalmente fino a un totale di 800 mg, tre volte al giorno. Il labetalolo è anche sicuro da usare per via endovenosa in una vena.

4. Nifedipina (Procardia)

Questo farmaco è un calcio-antagonista che può ammorbidire i vasi sanguigni e ridurre la frequenza cardiaca. Si dice che la nifedipina sia sicura durante la gravidanza, sebbene non sia usata per molto tempo come la metildopa e il labetalolo. Se usato durante la gravidanza, formula ad azione prolungata (Procardia XL, Adalat CC) è più spesso la scelta.

Questo farmaco viene assunto solo una volta al giorno, di solito 30 mg. Se necessario, la dose può essere aumentata a 90 mg al giorno.

5. Atenololo (Tenormin) e clonidina (Catapres)

L'atenololo e la clonidina sono altre opzioni, ma non sono state utilizzate di routine dalle donne in gravidanza come gli altri medicinali sopra elencati.

6. Idralazina (Apresolina)

Questo farmaco è più spesso usato nei liquidi per via endovenosa per controllare l'ipertensione in gravidanza.

7. Corticosteroidi

Se hai una grave preeclampsia, i farmaci corticosteroidi possono migliorare temporaneamente la funzione epatica e piastrinica per aiutare a prolungare la gravidanza. I corticosteroidi possono anche aiutare i polmoni del tuo bambino a maturare entro 48 ore, un passo importante nella preparazione di un bambino prematuro per la vita fuori dall'utero.

Alcuni farmaci per l'ipertensione sono pericolosi se assunti durante la gravidanza. Se stai assumendo farmaci per la pressione alta, parla con il tuo medico della sicurezza del tuo farmaco. Discuti di questo prima di rimanere incinta o non appena scopri di essere incinta. Assicurati che il tuo medico disponga di un elenco completo di tutti i medicinali che stai assumendo.