Gravidanza

La cisti ovarica durante la gravidanza può essere pericolosa per la madre e il bambino?

L'insorgere di alcuni problemi durante la gravidanza può certamente rendere la madre ansiosa e preoccupata per le condizioni del bambino. Soprattutto se si scopre che il problema che sorge durante la gravidanza è una cisti ovarica. Le cisti ovariche possono danneggiare il feto nell'utero?

Cos'è una cisti ovarica?

Le ovaie sono organi che fanno parte del sistema riproduttivo femminile. Ci sono due ovaie, ognuna delle quali si trova sui lati sinistro e destro del bacino. Le ovaie hanno la funzione di rilasciare un nuovo uovo ogni volta che una donna ovula.

All'interno dell'ovaio, c'è un sacco pieno di liquido o comunemente noto come follicolo. Da questo follicolo, le ovaie sinistra e destra rilasciano gli ovuli alternativamente, regolarmente ogni mese. L'uovo rilasciato viaggerà alla tuba di Falloppio e il follicolo si fonderà.

Ma in alcuni casi, il follicolo non rilascia completamente l'uovo in modo che la cellula si sviluppi effettivamente in una cisti.

Le cisti, che sono piccole sacche piene di liquido, possono svilupparsi su una o entrambe le ovaie.

Perché le cisti ovariche compaiono durante la gravidanza?

Tieni presente che ogni donna ha avuto una ciste almeno una volta nella vita. Le cisti possono comparire in qualsiasi momento nella vita di una donna perché di solito si formano dal processo naturale del ciclo mestruale. Tuttavia, molte donne non sono consapevoli di averlo perché non si sentono male o non hanno sintomi.

La sua comparsa non è improvvisa, ma si sviluppa lentamente fino alla formazione di una cisti. Ecco perché alcune future mamme possono scoprire di avere le cisti ovariche solo quando sono incinte dopo un controllo ecografico.

Le cisti ovariche possono anche svilupparsi nell'utero se hai avuto la PCOS o l'endometriosi prima di rimanere incinta.

La PCOS è una condizione associata a una serie di squilibri ormonali. Mentre l'endometriosi è una condizione di ispessimento del rivestimento dell'utero (endometrio) al di fuori dell'utero.

Oltre a ciò, le cisti possono comparire anche in donne in gravidanza che hanno precedentemente assunto farmaci per la fertilità che inducono l'ovulazione o altri tipi di gonadotropine, come il citrato di clomifene o il letrozolo. La terapia della fertilità può provocare cisti come parte della sindrome da iperstimolazione ovarica.

I sintomi delle cisti ovariche durante la gravidanza

Le cisti ovariche durante la gravidanza raramente causano sintomi caratteristici. Segni e sintomi possono apparire e sentirsi solo se il nodulo è abbastanza grande, ecco i segni, secondo WebMD:

  • Gonfio
  • Ti senti sempre pieno anche se non hai mangiato
  • Lo stomaco si sente sotto pressione
  • Minzione sempre più frequente
  • Crescita anormale dei capelli
  • Febbre
  • Difficoltà a mangiare

Questo sintomo potrebbe essere un segno che la cisti è diventata più grande nei mesi successivi alla gravidanza. Grumi di cisti che diventano sempre più grandi possono salvare il potenziale di danni al feto nell'utero.

Qual è il pericolo delle cisti nelle donne in gravidanza e nei feti nell'utero?

La maggior parte delle cisti ovariche durante la gravidanza sono innocue e scompaiono da sole senza bisogno di cure. Nella maggior parte dei casi, le cisti ovariche non colpiscono la madre e il feto nell'utero.

La condizione a cui prestare attenzione è quando la cisti ovarica non si rimpicciolisce ma diventa invece più grande.

Secondo il Winchester Hospital, si dice che le cisti ovariche durante la gravidanza siano pericolose se hanno una dimensione superiore a 5 cm e ostruiscono la cervice come percorso di nascita del bambino.

Avere cisti ovariche durante la gravidanza non causa il cancro ovarico nelle donne in gravidanza. Tuttavia, i grumi cistici possono rompersi e causare emorragie interne.

Soprattutto se il nodulo è attorcigliato in modo da bloccare il flusso sanguigno. Ciò può quindi causare forti dolori o indolenzimento intorno all'addome inferiore e al bacino.

Lo sviluppo di cisti ovariche durante la gravidanza può anche causare problemi nell'utero. La complicazione più importante e da evitare è il travaglio prematuro. Questo rischio può verificarsi se una donna deve sottoporsi a un intervento chirurgico per rimuovere la cisti.

Il travaglio prematuro è più rischioso se la rimozione chirurgica delle cisti ovariche viene eseguita quando l'età gestazionale è di circa 20 settimane.

Se il medico rileva una cisti ovarica in una donna incinta, continuerà a monitorare lo sviluppo della cisti e del feto nell'utero.

Come diagnosticare la cisti ovarica durante la gravidanza?

Come accennato in precedenza, le cisti ovariche possono essere rilevate durante un'ecografia. Le immagini ecografiche possono mostrare la posizione e le dimensioni della cisti.

Inoltre, il medico può anche raccomandare ulteriori test se sospetti di essere a rischio di sviluppare cisti ovariche facendo:

  • I test di imaging come le scansioni TC, MRI o PET possono produrre immagini più chiare e accurate.
  • Esami del sangue per verificare la presenza degli ormoni LH, FSH, testosterone.
  • Prova CA-125. Questa procedura viene eseguita se il medico sospetta che la tua cisti abbia il potenziale per essere cancerosa. Spesso questo test viene utilizzato per le donne di 35 anni, perché a quell'età il rischio di sviluppare un cancro ovarico è alto.

Come trattare le cisti ovariche durante la gravidanza?

Per superare questa cisti, il medico farà diversi modi, come ad esempio:

1. Controlla regolarmente il contenuto

Quando hai cisti ovariche durante la gravidanza, all'inizio il medico eseguirà solo il monitoraggio. Dato che la maggior parte delle cisti non causa alcun impatto.

Le cisti non richiedono trattamenti speciali o farmaci per la rimozione. Gli esami ginecologici di routine con gli ultrasuoni possono aiutare i medici a monitorare lo sviluppo delle cisti.

2. Laparoscopia

Queste cisti a volte possono crescere sul gambo dell'ovaio, facendolo piegare e alla fine rompersi.

Per trattare questa condizione, il medico rimuoverà la cisti attraverso una procedura laparoscopica. Se la cisti si sta ingrandendo, è probabile che il medico esegua un'operazione di follow-up, ovvero una laparotomia.

3. Chirurgia di rimozione della cisti

L'intervento di rimozione di cisti ovariche verrà eseguito quando la gravidanza è entrata nel 2° o 3° trimestre, operazione che deve essere eseguita con attenzione per evitare aborti spontanei.

4. Taglio cesareo

Le cisti ovariche durante la gravidanza che crescono molto sono ad alto rischio di bloccare il canale del parto del bambino. Quindi, i medici di solito consigliano alle madri di partorire con taglio cesareo. Il taglio cesareo verrà eseguito anche se la cisti è ad alto rischio di causare complicazioni pericolose.

Come prevenire le cisti ovariche durante la gravidanza?

Per prevenire la comparsa e lo sviluppo di cisti ovariche nelle donne in gravidanza, consultare sempre un ginecologo regolarmente.

Il medico eseguirà regolari esami pelvici per rilevare la dimensione delle ovaie. Dovresti anche sempre annotare eventuali cambiamenti o sintomi insoliti che hai avvertito durante il ciclo prima di rimanere incinta.

Questo aiuterà in seguito il medico a rilevare i cambiamenti nel ciclo mestruale che potrebbero indicare una cisti ovarica durante la gravidanza.

È importante segnalare sempre se si verificano forti dolori pelvici o addominali improvvisi durante la gravidanza. Questo è un segnale di pericolo che deve essere immediatamente consultato con il tuo ostetrico.