Salute del cuore

Conosci l'ipertensione essenziale, i sintomi e come trattarla

La pressione alta o l'ipertensione è una condizione di salute grave comune. L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha rilevato che circa 1,13 miliardi di persone nel mondo soffrono di questa malattia. La maggior parte di essi si verifica a causa di fattori incerti, chiamati ipertensione essenziale o primaria. Cos'è l'ipertensione essenziale e come trattarla?

Che cos'è l'ipertensione essenziale?

Come accennato in precedenza, l'ipertensione essenziale, nota anche come ipertensione primaria, è un tipo di ipertensione che non ha una causa definita (idiopatica). Tuttavia, gli esperti ritengono che questa condizione possa essere correlata a fattori genetici, cattiva alimentazione, inattività e obesità.

L'ipertensione primaria è il caso più comune di ipertensione. Ben il 95% delle persone con ipertensione nel mondo appartiene a questo tipo di ipertensione. Il resto sono casi di ipertensione secondaria, che si verifica a causa di determinate condizioni mediche, come le malattie renali.

Secondo la Mayo Clinic, l'ipertensione primaria tende a svilupparsi gradualmente nel corso degli anni. Pertanto, una persona con ipertensione primaria ha bisogno di controllare la sua pressione sanguigna per prevenire l'insorgenza di altre malattie gravi, come le malattie cardiache.

Il controllo della pressione sanguigna nell'ipertensione primaria viene solitamente effettuato con i cambiamenti dello stile di vita. Il trattamento medico viene solitamente somministrato se la pressione sanguigna dei pazienti ipertesi non mostra alcun cambiamento o addirittura continua a mostrare un aumento nonostante l'attuazione di uno stile di vita sano come raccomandato.

Quali sono i segni e i sintomi dell'ipertensione essenziale?

In genere, i pazienti con ipertensione essenziale o primaria non manifestano determinati segni e sintomi. Di solito, si nota un aumento della pressione sanguigna solo quando si esegue un controllo della pressione sanguigna in clinica o in ospedale.

Tuttavia, alcune persone con ipertensione possono manifestare mal di testa, mancanza di respiro o sangue dal naso. Tuttavia, di solito i sintomi dell'ipertensione compaiono solo quando la pressione alta è entrata in uno stadio più grave o è chiamata crisi ipertensiva.

Potrebbero esserci segni e sintomi non elencati sopra. Se hai dubbi su alcuni sintomi, consulta immediatamente un medico.

Quando dovresti vedere un dottore?

I sintomi a cui devi prestare attenzione sono dolore toracico, mancanza di respiro e diminuzione dei riflessi corporei. È possibile che i suoi organi siano stati colpiti e la sua condizione possa trasformarsi in un caso più grave di ipertensione.

Tuttavia, il corpo di ogni paziente mostra segni e sintomi che variano. Per ottenere il trattamento più appropriato e in base alle tue condizioni di salute, controlla eventuali sintomi che compaiono al tuo medico o al centro di assistenza sanitaria più vicino.

Quali sono le cause e i fattori di rischio dell'ipertensione essenziale?

Come spiegato in precedenza, i casi di ipertensione possono essere classificati come essenziali se non esiste una causa chiara. Pertanto, l'ipertensione essenziale o primaria viene spesso definita una condizione idiopatica.

Tuttavia, si pensa che ci siano diverse condizioni che possono aumentare il rischio di una persona di sviluppare ipertensione essenziale. Uno di questi è il fattore genetico.

Qualcuno che ha fattori genetici o ipertensione ereditaria dalla sua famiglia è a maggior rischio di sviluppare la pressione alta. Le persone con ipertensione ereditaria tendono anche ad essere più sensibili all'assunzione di sodio o sale, che è una delle cause dell'ipertensione.

In effetti, circa il 50-60 percento dei pazienti ipertesi è più sensibile al sale rispetto alla gente comune, quindi sono molto più inclini a soffrire di ipertensione anche se consumano sale in limiti ragionevoli.

Oltre ai fattori genetici, uno stile di vita scorretto e determinate condizioni possono anche aumentare il rischio di una persona di sviluppare la pressione alta. Le seguenti sono condizioni che possono scatenare l'ipertensione essenziale:

  • Eccesso di peso corporeo (obesità).
  • C'è resistenza all'insulina nel corpo.
  • Consumo eccessivo di bevande alcoliche.
  • Troppa assunzione di sale.
  • Mancanza di apporto di potassio e calcio.
  • Aumento dei livelli di grasso nel sangue (dislipidemia).
  • Lo stress è fuori controllo.
  • Raramente fare attività fisica o esercizio fisico.

In che modo i medici diagnosticano l'ipertensione essenziale?

I medici generalmente diagnosticano l'ipertensione essenziale misurando la pressione sanguigna. Si può dire che la pressione sanguigna è alta, se è in determinati numeri sistolici e diastolici. Il numero sistolico è un numero che mostra la pressione quando il cuore pompa il sangue, mentre il numero diastolico mostra la pressione quando il cuore è a riposo.

Sei classificato come affetto da ipertensione se hai una pressione sanguigna di 140/90 mmHg o più. La pressione sanguigna normale è inferiore a 120/80 mmHg. Quando la pressione sanguigna è tra normale e ipertensione, questa condizione è anche nota come preipertensione.

Se i risultati della misurazione della pressione sanguigna sono elevati, il medico generalmente eseguirà diversi controlli. Inoltre, il medico potrebbe anche chiederti di misurare la pressione sanguigna per 24 ore con un misuratore di pressione sanguigna ambulatoriale, per determinare se sei classificato come ipertensione essenziale o semplicemente ipertensione da camice bianco.

Se i risultati sono ancora elevati, il medico esaminerà la tua cartella clinica, eseguirà un esame fisico e potrebbe ordinare alcuni test, soprattutto se sono presenti determinati sintomi. Questo è importante per determinare se l'ipertensione di cui soffri ha colpito gli organi del corpo.

Come si cura l'ipertensione essenziale?

Fondamentalmente, l'ipertensione essenziale o primaria non può essere completamente curata. Se soffri di questo tipo di ipertensione, devi controllare la pressione sanguigna per evitare che la pressione sanguigna aumenti. Inoltre, più si invecchia, più la pressione sanguigna tende ad aumentare.

Il modo principale per controllare la pressione sanguigna è apportare modifiche allo stile di vita per essere più sani. Uno stile di vita sano che è necessario implementare include una dieta per l'ipertensione riducendo l'assunzione di sale e mangiando determinati tipi di frutta e verdura, esercitandosi regolarmente, limitando il consumo di alcol, gestendo lo stress e vari altri modi per abbassare la pressione sanguigna.

Droghe

Se i cambiamenti dello stile di vita non aiutano, il medico può prescrivere farmaci antipertensivi. I farmaci per l'ipertensione devono essere consumati regolarmente e regolarmente, secondo la prescrizione del medico, per essere efficaci nel controllo della pressione sanguigna. Alcuni farmaci per la pressione alta che possono essere somministrati sono:

  • Beta-bloccanti, come il metoprololo (Lopressor).
  • Calcio-antagonisti, come l'amlodipina (Norvasc).
  • Diuretici, come idroclorotiazide/HCTZ (Microzide).
  • Enzima di conversione dell'angiotensina (ASSO) inibitore, come captopril (Capoten).
  • Bloccanti del recettore dell'angiotensina II (ARB), come losartan (Cozaar).

Diversi altri tipi di farmaci per l'ipertensione possono essere somministrati anche in determinate condizioni. In caso di domande, consultare un medico per la migliore soluzione al problema.

Quali sono le possibili complicanze dell'ipertensione essenziale?

L'ipertensione, inclusa l'ipertensione essenziale, può essere fatale se non controllata. Una pressione sanguigna più alta può danneggiare i vasi sanguigni, il che può portare a problemi con altri organi del corpo.

Se ha colpito altri organi, potrebbe essere necessario un trattamento aggiuntivo. Ecco alcune complicazioni dell'ipertensione che possono verificarsi se non è possibile controllare l'ipertensione primaria:

  • Problemi cardiaci, come infarto o insufficienza cardiaca.
  • Problemi ai reni, come insufficienza renale.
  • Colpi.
  • Problemi con la memoria o la memoria.
  • Sindrome metabolica.
  • Problemi agli occhi.