Salute degli occhi

Sindrome da visione artificiale, a causa di troppo tempo davanti al computer

Fissare per ore lo schermo di un computer è diventato un luogo comune nella vita quotidiana della società moderna. Tuttavia, fissare troppo a lungo lo schermo di un computer può rappresentare un rischio sindrome da visione artificiale alias Computer Vision Syndrome (SPK) dovuta all'affaticamento degli occhi che fissano lo schermo di un computer.

Che cos'è il DSS e perché questa sindrome compromette la vista?

La sindrome da visione artificiale è simile a sindrome del tunnel carpale che si verifica come risultato dell'esecuzione dello stesso movimento più e più volte in modo che ci sia una lesione/stress a causa del movimento. L'SPK può anche avere un impatto negativo sulla salute degli occhi a causa dei movimenti dei muscoli oculari che lavorano duramente davanti allo schermo di un computer.

Lavorare al computer richiede che gli occhi rimangano concentrati, si muovano avanti e indietro e si sincronizzino con ciò che si vede sullo schermo del computer. Lavorare digitando, guardare documenti e poi tornare allo schermo del computer fa funzionare in modo ottimale i muscoli oculari perché devono adattarsi alle mutevoli immagini sullo schermo in modo che il cervello possa interpretare un'immagine chiara.

Quando si fissa lo schermo di un computer, i muscoli oculari lavorano di più rispetto alla lettura di un libro o di un foglio di carta perché lo schermo del computer contiene altri elementi come l'illuminazione. I problemi agli occhi del computer possono verificarsi se hai una storia di precedenti problemi agli occhi (come miopia o ipermetropia) o se indossi gli occhiali ma non li indossi o indossi gli occhiali sbagliati.

Con l'avanzare dell'età, la lente dell'occhio diventa meno flessibile, quindi la capacità dei muscoli oculari di mettere a fuoco oggetti da vicino e da lontano si riduce. Ciò può causare difficoltà, soprattutto per i lavoratori che sono entrati nell'età di circa 40 anni. Questa condizione è anche chiamata vecchio occhio (presbiopia).

Chi è a rischio per SPK?

Il numero di persone che soffrono di affaticamento degli occhi e irritazione causata da SPK aumenta ogni anno. Questo è il risultato del crescente utilizzo di computer da parte di adulti e bambini. La ricerca mostra che i disturbi agli occhi sono comuni per gli utenti di computer. Tra il 50% e il 90% delle persone che lavorano al computer ha almeno qualche problema alla vista.

I lavoratori adulti non sono gli unici a essere vulnerabili al DSS. Bambini che vedono videogiochi, tablet portatili, smartphone, anche i computer durante il giorno a scuola possono anche avere problemi agli occhi, soprattutto se l'illuminazione e il posizionamento del computer non sono ideali.

Quali sono i sintomi della sindrome da visione artificiale?

Non ci sono prove sufficienti che SPK si verifichi a causa di danni oculari a lungo termine. Tuttavia, l'uso frequente del computer può causare affaticamento degli occhi e disagio.

Una persona con sindrome da visione artificiale sperimenterà alcuni o tutti i seguenti disturbi oculari:

  • Visione offuscata
  • Doppia vista
  • Occhi secchi o occhi rossi
  • Irritazione agli occhi
  • Male alla testa
  • Dolore al collo o mal di schiena
  • Sensibile alla luce
  • Incapacità di vedere la messa a fuoco su oggetti che sono lontani

Se questi sintomi non vengono trattati immediatamente, ciò influenzerà le tue attività lavorative.

Come alleviare i sintomi di SPK?

Alcuni semplici cambiamenti nel tuo ambiente di lavoro possono aiutare a prevenire e migliorare la vista:

1. Nessun'altra fonte di luce è più abbagliante dello schermo di un computer

Se il tuo computer è vicino a una finestra e crea abbagliamento, copri le finestre della tua camera da letto con tende per ridurre l'abbagliamento. Usa luci più soffuse se le luci nella tua stanza sono troppo luminose, oppure puoi usarne di extra filtro sullo schermo del monitor.

2. Regolazione della distanza di visualizzazione dallo schermo del computer

I ricercatori hanno scoperto che la posizione di visualizzazione ottimale per visualizzare lo schermo di un computer è più bassa dell'occhio e la distanza di visualizzazione ottimale è di circa 50 – 66 cm o circa l'apertura di un braccio, quindi non è necessario allungare il collo o affaticare gli occhi.

Inoltre, posiziona uno schienale per i tuoi materiali di stampa di lavoro (come libri, fogli di carta e così via) proprio accanto allo schermo del computer su cui stai lavorando. Quindi, i tuoi occhi non faticano a guardare in basso durante la digitazione.

3. Di tanto in tanto distogliere lo sguardo dallo schermo del computer

Prova a staccare gli occhi dallo schermo del computer ogni 20 minuti o a guardare fuori da una finestra/stanza per 20 secondi per riposare gli occhi. Batti le palpebre il più spesso possibile per mantenere gli occhi umidi. Se i tuoi occhi diventano troppo secchi, prova a usare un collirio.

4. Impostazioni di illuminazione sullo schermo del computer

Quando acquisti un computer ci sono impostazioni di fabbrica predefinite. installare. Se i tuoi occhi non sono a tuo agio con queste impostazioni, puoi cambiarle in base al tuo comfort visivo. La regolazione della luminosità, del contrasto e delle dimensioni del testo sullo schermo di un computer ha generalmente un grande impatto sulla salute degli occhi.

Sottoponiti a regolari esami oculistici con un oftalmologo per garantire la salute dei tuoi occhi. Se riscontri problemi agli occhi, consulta il tuo oculista. Potresti aver bisogno di occhiali speciali o lenti a contatto per correggere i problemi di vista. Un oftalmologo ti aiuterà a determinare l'uso di occhiali adatti alle tue esigenze.

Il più spesso possibile controllare regolarmente anche la salute degli occhi nei bambini. Assicurati che ogni computer o gadget altri vengono utilizzati in base ai suggerimenti consigliati.

LEGGI ANCHE:

  • 4 passaggi per prevenire danni agli occhi anche tutto il giorno davanti al computer
  • 7 cause di secchezza oculare e come superarle
  • Perché è necessario spegnere la luce mentre si dorme?