Vita sana

Prestare attenzione ai pericoli dell'uso di alcol per le ferite |

Prima di coprire la ferita con una benda o un cerotto, è necessario pulirla prima per ridurre il rischio di infezione. Si ritiene che l'uso di alcol per pulire le ferite sia efficace nella rimozione di sporco e germi che causano l'infezione. Mentre d'altra parte, l'alcol è una sostanza chimica aggressiva che non dovrebbe essere usata sulla pelle con noncuranza. Quindi, puoi usare l'alcol per pulire le ferite?

Effetti dell'uso dell'alcol per le ferite sul tessuto cutaneo

Il tessuto della ferita aperta è un'area sensibile e soggetta a infezioni.

Devi gestirlo nel miglior modo possibile, dalla pulizia della ferita con materiali sicuri alla chiusura per evitare l'esposizione ai germi.

Sebbene l'alcol sia efficace nel prevenire la crescita batterica, risulta essere troppo aggressivo per essere usato come detergente per ferite.

Questo perché l'alcol può causare una sensazione di bruciore e danneggiare il tessuto cutaneo sano.

L'impatto dell'uso di alcol può causare gonfiore e prurito che possono essere scambiati per sintomi di infiammazione della ferita.

Inoltre, lanciando la Cleveland Clinic, l'alcol si sta asciugando sulla superficie della pelle e ha il potenziale per causare una reazione irritante.

Invece di accelerare il recupero, la funzione dell'alcol per le ferite renderà effettivamente più lungo il processo di guarigione della ferita.

Lo stesso vale per i liquidi antisettici contenenti perossido di idrogeno. Come con l'alcol, il perossido di idrogeno è efficace nel prevenire lo sviluppo di germi che causano infezioni.

Tuttavia, gli effetti collaterali possono essere dannosi per la pelle perché questi composti eliminano completamente tutti i componenti presenti nella ferita, comprese le cellule sane della pelle.

Se usi un antisettico con perossido di idrogeno per pulire la ferita mentre sta guarendo, la sostanza chimica può aiutare a distruggere le cellule della pelle appena formate.

Studi da riviste Principi e pratica medica afferma che il perossido di idrogeno può effettivamente mantenere un equilibrio chimico che accelera il processo di guarigione della ferita.

Tuttavia, l'uso di perossido di idrogeno o alcol per le ferite è più sicuro da eseguire nelle procedure mediche o sotto la supervisione di un medico.

Come pulire la ferita nel modo giusto e sicuro

Nella cura delle ferite, non dovresti saltare la fase di pulizia.

Questo metodo può ridurre il rischio di infezione batterica dall'esterno accelerando la guarigione delle ferite.

Non è necessario utilizzare alcol o liquidi chimici, Hai solo bisogno di usare acqua corrente e sapone per pulire la ferita.

Assicurati prima di toccare la ferita di lavarti le mani per essere sterile.

Una volta che hai una ferita aperta, sciacquala immediatamente sotto l'acqua corrente.

Cerca di fermare l'emorragia nella ferita prima di lavarla.

Il sapone dovrebbe essere usato per pulire delicatamente l'area intorno alla ferita. Evita di bagnare la ferita con il sapone, soprattutto se la ferita è profonda e larga.

Altre cose a cui prestare attenzione quando si curano le ferite

Oltre a evitare l'uso di alcol come detergente per ferite, ci sono molte altre cose a cui dovresti prestare attenzione quando esegui il primo soccorso su una ferita o nel processo di cura.

1. Mantenere l'area della ferita umida

Per mantenere umida la ferita aperta, puoi applicare uno strato sottile di un unguento antisettico contenente iodio povidone o un unguento antibiotico, come neomicina, polimixina B e bacitracina.

Questo mira ad accelerare il recupero, evitare l'infezione della ferita e impedire che la benda si attacchi.

I germi possono moltiplicarsi abbondantemente nei tessuti sensibili della pelle come le ferite. Quindi, assicurati che la pulizia della ferita sia mantenuta correttamente.

2. Non esporre la ferita all'aria aperta

Non poche persone lasciano erroneamente la ferita esposta all'aria aperta in modo che si asciughi rapidamente.

Infatti, le ferite rimaste possono essere esposte a germi e sporco, aumentando le possibilità di infezione.

Anche le ferite aperte che sono continuamente esposte all'aria possono far sì che le ferite guariscano più a lungo.

Quindi, la ferita che è stata pulita dovrebbe essere coperta con una benda o un cerotto per mantenerla sterile.

3. Evitare di applicare ingredienti non raccomandati sulla ferita

L'alcol e il perossido di idrogeno sono solo un esempio di materiali sconsigliati per la pulizia delle ferite.

Dovrebbero essere evitati anche altri prodotti che possono idratare la pelle in condizioni normali, come le lozioni contenenti alcol.

Oltre a essere in grado di aumentare il rischio di infezione, questi prodotti solitamente contengono profumi che provocano irritazioni.

Invece di usare una lozione, puoi applicare regolarmente il gel di aloe vera sulla ferita per aiutare il processo di guarigione della ferita.

4. Il prurito non sempre significa che la ferita è guarita

Il prurito di solito appare quando la ferita inizia ad asciugarsi, ma questo non è sempre un segno che la ferita sia guarita.

In alcuni casi, il prurito nella ferita può effettivamente essere un segno di un'allergia all'unguento antibiotico o alla benda utilizzata.

Se il prurito peggiora o persiste, consultare immediatamente un medico.

Sebbene possa sradicare i germi, usare l'alcol per pulire le ferite in realtà fa più male che bene.

Basta infatti usare acqua corrente e sapone antisettico per pulire graffi o piccole ferite.

Questo metodo è abbastanza efficace per mantenere pulita l'area della ferita prima di coprirla con il cerotto.