Nutrizione

L'assunzione di calcio è importante, a patto di non esagerare. Qual è il limite?

Il calcio è il principale minerale necessario per costruire ossa forti. La mancanza di calcio può causare una ridotta crescita ossea. Tuttavia, l'eccesso di calcio provoca effetti negativi per il corpo. Di quanta assunzione di calcio ha bisogno il corpo?

Di quanto calcio ha bisogno il corpo?

Il corpo può ottenere calcio dal cibo e dagli integratori di calcio. Tuttavia, non tutto il calcio che entra nel corpo sarà assorbito dal corpo. Il calcio può semplicemente passare attraverso il tratto digestivo e quindi essere escreto. Anche così, è importante che tu mantenga normali livelli di calcio nel sangue. In caso contrario, ciò può interferire con il normale funzionamento del corpo.

Il corpo ottiene il calcio di cui ha bisogno rilasciando nel sangue il calcio immagazzinato nelle ossa. Si ottiene attraverso rimodellamento osso, che è il processo mediante il quale l'osso viene continuamente scomposto e rimodellato. Quindi, mantenere livelli adeguati di calcio nel corpo può impedire al corpo di assumere più calcio dalle ossa. La carenza di minerali nelle ossa può essere prevenuta.

La cifra di 1.200 mg di calcio al giorno è l'assunzione giornaliera di calcio raccomandata. Questa cifra è presa in riferimento a diversi studi alla fine degli anni '70 che hanno dimostrato che il consumo di 1.200 mg di calcio al giorno può mantenere l'equilibrio del calcio nelle donne dopo la menopausa, riportato da Harvard Health Publishing.

L'assunzione di 1.200 mg di calcio al giorno potrebbe non garantire che il calcio nel corpo sia sicuramente sufficiente. Il motivo potrebbe essere che non tutto il calcio viene assorbito dall'organismo. Pertanto, è necessario consumare quantità adeguate di vitamina D, oltre al calcio. Questo perché la vitamina D può aiutare il corpo ad assorbire il calcio. In questo modo, c'è una maggiore possibilità che il tuo corpo assorba più calcio quando assumi abbastanza vitamina D.

Quanto calcio è eccessivo?

In genere, il fabbisogno di calcio al giorno è di circa 1.200 mg al giorno. Questa esigenza può essere maggiore o minore a seconda dell'età. Sfortunatamente, 1.200 mg è una quantità difficile da raggiungere se non si mangia un'ampia varietà di alimenti contenenti calcio. La maggior parte delle persone in realtà manca di assunzione di calcio. Quindi, alcune persone possono assumere integratori di calcio per soddisfare il proprio fabbisogno di calcio.

Tuttavia, un consumo eccessivo di integratori di calcio può causare un aumento dei livelli di calcio nel corpo o ipercalcemia. L'ipercalcemia può quindi causare ossa deboli, diminuzione della funzione renale e persino la formazione di calcoli renali, e anche la funzione del cervello e del cuore può diminuire. Dopotutto, non c'è alcun beneficio per le ossa se si consumano quantità eccessive di calcio.

Quindi, assicurati di non consumare più calcio del necessario al giorno. Segnalando dal National Institutes of Health, il limite massimo di assunzione di calcio al giorno è:

  • 2.500 mg di calcio al giorno per i bambini di età compresa tra 1 e 8 anni
  • 3.000 mg di calcio al giorno per i bambini di età compresa tra 9-18 anni
  • 2.500 mg di calcio al giorno per adulti di età compresa tra 19-50 anni
  • 2.000 mg di calcio al giorno per adulti di età pari o superiore a 51 anni

Cosa significa non assumere integratori di calcio?

In realtà non tutti hanno bisogno di integratori di calcio, soprattutto se si è abituati a mangiare cibi sani con un'alimentazione equilibrata e non si hanno particolari condizioni. Gli integratori sono necessari solo quando non si riesce davvero a ottenere abbastanza calcio dal cibo. Alcune persone che potrebbero aver bisogno di integratori di calcio sono:

  • Persone con dieta vegetariana
  • Le persone con intolleranza al lattosio e dovrebbero limitare il consumo di latte e latticini
  • Persone che consumano proteine ​​o sodio in quantità molto elevate, perché possono indurre il corpo a espellere più calcio
  • Persone con osteoporosi
  • Persone che ricevono un trattamento con corticosteroidi a lungo termine
  • Persone con determinati problemi digestivi, che possono ridurre la capacità del corpo di assorbire il calcio, come la malattia infiammatoria intestinale o la celiachia