Salute del cuore

Mangiare Frattaglie Ogni Giorno? Attenzione, questi sono 3 possibili impatti

Non di rado le persone preferiscono mangiare le frattaglie piuttosto che la carne di questi animali. Ma attualmente mangiare le frattaglie è ancora considerato dannoso per la salute. Quindi, quali sono gli effetti reali del consumo di frattaglie? Va bene mangiare le frattaglie ogni giorno? Potete trovare tutte le risposte nella seguente recensione.

Posso mangiare le frattaglie tutti i giorni?

Forse alcuni di voi preferiscono mangiare carne di animali come pollo, manzo o capra. Tuttavia, altri preferiscono mangiare le frattaglie, come fegato, ventriglio, cuore, lingua, cervello e trippa.

In effetti, molti esperti affermano che le frattaglie contengono sostanze nutritive non piccole. Anche le frattaglie sono spesso chiamate supercibo perché è ricco di varie vitamine e minerali, vale a dire vitamina B, vitamina A, vitamina D, vitamina E, vitamina K, ferro, fosforo e magnesio.

Sebbene abbia una varietà di ottimi nutrienti, ciò non significa che ti sia permesso di mangiare le frattaglie con una frequenza frequente, specialmente quasi ogni giorno. Segnalando dalla pagina Alimentazione sana, gli esperti di salute sostengono che è meglio consumare le frattaglie non più di una volta alla settimana.

Questo perché il buon contenuto nutritivo delle frattaglie non può essere utilizzato in modo ottimale dall'organismo se consumato in quantità eccessive. Pertanto, è importante limitarne il consumo in base all'adeguatezza del proprio corpo.

Quali sono gli effetti collaterali se mangi troppe frattaglie?

Come accennato in precedenza, sebbene abbia un buon sapore e contenga molti nutrienti, non è consigliabile mangiare troppo spesso le frattaglie.

Invece di contribuire a una buona nutrizione per il corpo, le frattaglie possono effettivamente fare un boomerang sulla tua salute. I rischi per la salute che possono nascondersi se si mangiano troppo spesso le frattaglie sono:

Aumento del colesterolo corporeo

Le frattaglie hanno anche alti livelli di grassi e colesterolo. Sebbene il grasso sia effettivamente necessario al corpo come fonte di energia di riserva, regolazione degli ormoni e funzione cerebrale, è importante tenere d'occhio la quantità di consumo.

La raccomandazione dell'OMS per l'assunzione di grassi non supera il 30% dell'apporto energetico totale al giorno. Questo è equivalente al tasso di adeguatezza nutrizionale (RDA) del Ministero della Salute indonesiano, che è di circa 75 grammi di grassi per le donne e 91 grammi di grassi per gli uomini al giorno. O semplicemente, l'equivalente di 67 grammi di grasso al giorno se il tuo fabbisogno energetico totale è di 2000 al giorno.

Inoltre, l'American Heart Association raccomanda agli adulti di abbassare i livelli di colesterolo nel corpo. Quindi, il consumo di grassi non dovrebbe essere superiore al 5-6% delle calorie giornaliere totali raccomandate.

Se l'assunzione di grassi supera la porzione corretta, causerà un accumulo di grasso nel corpo che forma poi la placca nei vasi sanguigni in modo che i vasi sanguigni si restringano e portino a malattie cardiache.

Livelli eccessivi di vitamina A

Il National Institutes of Health raccomanda di limitare la quantità di vitamina A sicura per il consumo al giorno che non supera le 10.000 UI.

Nel frattempo, la vitamina A contenuta nelle frattaglie è abbastanza alta in modo che, se consumata in un tempo frequente, la vitamina A si accumuli nel corpo e possa causare problemi di salute. Ad esempio mal di testa, nausea e danni al fegato.

Anche le donne in gravidanza sono incoraggiate a prestare attenzione al consumo di cibi ad alto contenuto di vitamina A. Il motivo, se consumato supera il limite che dovrebbe causare gravi malformazioni alla nascita nel bambino. Questi difetti alla nascita includono anomalie del cuore, del midollo spinale, degli occhi, delle orecchie, del naso, nonché dei difetti del tratto digestivo e dei reni.

Uno studio ha riportato che le donne in gravidanza che consumavano più di 10.000 UI di vitamina A al giorno avevano un rischio maggiore dell'80% di dare alla luce un bambino con difetti alla nascita rispetto alle donne che consumavano 5.000 UI o meno al giorno. Pertanto, è importante monitorare l'assunzione giornaliera di vitamina A, soprattutto se si assumono regolarmente integratori contenenti vitamina A.

peggioramento della gotta

L'acido urico apparirà quando si mangiano cibi con un alto contenuto di purine (sostanze presenti in vari alimenti che vengono convertite in acido urico nel corpo). Più purine sono prodotte dal cibo mangiato, più alti sono i livelli di acido urico rilasciato dall'organismo.

Alti livelli di purine diventano quindi cristalli, che si accumulano intorno alle articolazioni e ad altri tessuti del corpo. Ecco perché le articolazioni diventano dolorose e gonfie. Pertanto, si raccomanda a chi soffre di gotta di evitare di mangiare le frattaglie, perché le frattaglie contengono alti livelli di purine.