Salute del cervello e dei nervi

La malattia cerebrovascolare può causare ictus •

La malattia cerebrovascolare è una malattia dei vasi sanguigni del cervello, in particolare delle arterie del cervello. Le arterie nel cervello forniscono sangue che fornisce nutrienti essenziali e ossigeno al tessuto cerebrale. La malattia cerebrovascolare insorge nel tempo perché i vasi sanguigni nel cervello sono suscettibili ai danni causati da ipertensione o ipertensione intermittente, colesterolo alto, diabete, malattie vascolari ereditarie o fumo.

La lesione del rivestimento interno dei vasi sanguigni provoca il restringimento, l'irrigidimento e talvolta la forma irregolare dei vasi sanguigni. Spesso i vasi sanguigni malsani sono descritti come affetti da aterosclerosi, che è l'indurimento del rivestimento interno, solitamente associato ad un aumento del colesterolo.

In che modo la malattia cerebrovascolare causa l'ictus?

I vasi sanguigni nel cervello che hanno sviluppato una malattia cerebrovascolare sono suscettibili ai coaguli di sangue. I coaguli di sangue iniziano a formarsi nelle arterie quando le arterie si restringono o si deformano. Un coagulo di sangue che cresce all'interno di un vaso sanguigno è chiamato trombo. Un trombo che viaggia attraverso un vaso sanguigno in un'altra posizione del corpo è chiamato embolo. Un trombo o un embolo può rimanere intrappolato in uno stretto vaso sanguigno nel cervello, specialmente uno che è stato danneggiato da una malattia cerebrovascolare, causando un'interruzione dell'afflusso di sangue chiamata ischemia. Le anomalie dovute alla malattia cerebrovascolare causano anche la rottura dei vasi sanguigni più facilmente, aumentando il rischio di sanguinamento.

In un ictus causato da un danno tissutale sanguinante, il danno tissutale cerebrale dovuto all'emorragia è lo stesso del danno tissutale cerebrale dovuto all'ischemia, entrambi si verificano contemporaneamente.

Man mano che la malattia cerebrovascolare progredisce, provoca malattie cardiache e anche nel corpo compaiono malattie vascolari. Le cause della malattia cerebrovascolare sono simili alle cause di altre malattie vascolari. Alcune persone sono più inclini alle malattie vascolari.

Ci sono diverse condizioni genetiche che fanno sì che la malattia cerebrovascolare colpisca maggiormente i vasi sanguigni in altre parti del corpo.

Quali sono le conseguenze della malattia cerebrovascolare?

La presenza di malattie cerebrovascolari può portare a ictus minori nel tempo. Poiché il cervello ha la capacità di compensare lesioni multiple, molte persone soffrono di ictus minori e non manifestano sintomi perché le aree del tessuto cerebrale non sono interessate. Spesso, le persone che hanno avuto un ictus minore, causato da una malattia cerebrovascolare, sono sorprese quando gli viene detto che una risonanza magnetica o una TAC del cervello mostrano segni di un precedente ictus. In questa situazione, la TAC o la risonanza magnetica la chiameranno "malattia dei piccoli vasi", "ictus lacunari" o "malattia della sostanza bianca". Nel tempo, se si verificano diversi ictus minori, può essere raggiunta una soglia critica. A questo punto, i sintomi possono manifestarsi improvvisamente se le capacità compensatorie del cervello sono già sopraffatte.

La malattia cerebrovascolare può peggiorare i sintomi della demenza. Alcune persone con malattia cerebrovascolare in corso non mostrano sintomi stereotipati come stanchezza, difficoltà a parlare o perdita della vista, ma mostrano invece segni di demenza. Ciò è causato dalla difficoltà del cervello a integrare pensieri e ricordi a causa di vari ictus minori nel tempo.

Cosa scatena la malattia cerebrovascolare?

La malattia cerebrovascolare a lungo termine può causare ictus improvvisi. Un trombo fa fluire un coagulo di sangue dal cuore o dall'arteria carotide al cervello, che è un trigger comune. Il possibile fattore scatenante è l'ipertensione estrema improvvisa. Altri fattori scatenanti che possono portare a malattie cerebrovascolari e quindi a un ictus improvviso sono gli spasmi dei vasi sanguigni, causati da farmaci o improvvisi cambiamenti della pressione sanguigna.

In che modo i medici diagnosticano le malattie cerebrovascolari?

Di solito non esiste un test di screening per la malattia cerebrovascolare, sebbene a volte si possano rilevare segni negli studi sul cervello. L'assenza di malattia cerebrovascolare dimostrata dalla TC o dalla risonanza magnetica non è necessariamente accurata. Monitorare i fattori di rischio che causano il peggioramento della progressione della malattia cerebrovascolare. Alcune malattie cerebrovascolari possono almeno essere ridotte abbassando il colesterolo, controllando la pressione sanguigna e il diabete e smettendo di fumare.