Salute del cervello e dei nervi

Più grandi dimensioni del cervello, significa più intelligente?

Ha detto, le persone che hanno cervelli più grandi significano più intelligenti. Molti giudicano anche le dimensioni del cervello di una persona dalla larghezza della fronte. Ad esempio, se una persona ha un "jenong" o una fronte ampia, si dice che sia una persona intelligente.

Il cervello umano è fondamentalmente diverso, ma è vero che le dimensioni del cervello umano sono un indicatore dell'intelligenza di una persona? Dai un'occhiata alla seguente spiegazione.

Le dimensioni del cervello sono legate all'intelligenza umana?

Uno studio pubblicato sul Journal of Neuroscience and Biobehavioral Reviews afferma che avere un cervello grande non è una garanzia per qualcuno di avere un QI elevato. Attualmente, il QI è ancora uno degli strumenti utilizzati per misurare razionalmente le capacità di una persona.

Ricercatori provenienti da Austria, Paesi Bassi e Germania hanno confrontato i risultati del test del QI e li hanno correlati con il QI dei partecipanti. Le dimensioni del cervello sono state misurate utilizzando metodi di imaging cerebrale durante diversi studi.

Il risultato, da 148 studi che hanno coinvolto più di 8.000 persone, ha riscontrato una debole relazione tra le dimensioni del cervello e il livello di intelligenza di una persona.

Dal pool di ricerche osservate, sembra che il volume del cervello giochi solo un ruolo minore nelle prestazioni del test del QI negli esseri umani. Sebbene ci siano alcune cose che possono effettivamente essere osservate, la relazione tra il volume del cervello e il livello di intelligenza è molto piccola.

La struttura e l'integrità del cervello hanno un ruolo più importante nel fondamento biologico del livello di intelligenza di una persona. I ricercatori hanno scoperto che gli uomini tendevano ad avere un cervello di dimensioni maggiori rispetto alle donne, ma nel complesso non c'era alcuna differenza nei livelli di intelligenza per genere o genere.

I ricercatori hanno opinioni diverse

Se in studi precedenti i ricercatori hanno scoperto che il volume del cervello gioca solo un piccolo ruolo nel QI umano, altri studi non la pensano così.

Il motivo è che gli scienziati che hanno studiato il rapporto tra cervello e intelligenza hanno risposte diverse, non di rado questo provoca dibattiti che non hanno trovato un punto preciso.

Quindi, la risposta all'affermazione relativa all'effetto delle dimensioni del cervello sull'intelligenza di una persona dipende in realtà da quale scienziato chiediamo.

Gli antropologi usano il volume interno del cranio e lo confrontano con le dimensioni del corpo per stimare approssimativamente l'intelligenza, una misura nota come quozienti di encefalizzazione. Sebbene la ricerca non sia perfetta, ha dimostrato che se la dimensione del cervello di una persona è grande, allora ha un QI alto.

Michael McDaniel, uno psicologo industriale e organizzativo della Virginia Commonwealth University, ha affermato che i cervelli più grandi rendono le persone più intelligenti.

Molti ricercatori, tuttavia, non sono d'accordo con le conclusioni di McDaniel. La sua ricerca, pubblicata nel 2005 sulla rivista Intelligence, ha mostrato che in tutti i gruppi di età e sesso, il volume del cervello era collegato all'intelligenza di una persona.

Le dimensioni del cervello possono essere ereditate dai geni

Negli studi su gemelli identici (con gli stessi geni) e gemelli fraterni (con metà degli stessi geni), c'era una maggiore associazione nella dimensione del cervello con persone che erano gemelli identici.

I ricercatori hanno anche scoperto che la relazione tra l'intelligenza e la quantità di materia grigia nei lobi frontali, che è controllata dalla genetica, ha mostrato che i genitori trasmettono l'intelligenza ai loro figli.

Quindi, le diverse dimensioni del cervello possono essere dovute a fattori genetici alla nascita e fattori ambientali che svolgono anche un ruolo nello sviluppo del cervello.

Albert Einstein potrebbe essere un semplice esempio se le dimensioni del cervello non sono un indicatore che rende qualcuno intelligente. Perché il cervello di Einstein non è molto più grande del cervello umano medio, ha un cervello normale.

Tuttavia, ci sono alcune parti del cervello che sono più coinvolte. Può influenzare il pensiero sulla matematica in tutto il mondo.

Gli scienziati hanno anche scoperto che ci sono cose strane che possono aumentare le dimensioni del cervello umano, ad esempio il cervello dei tassisti di Londra si ingrandisce e cambia quando imparano un percorso difficile.

Il tassista, che percorre le strade da anni, ha avuto notevoli cambiamenti strutturali in questa parte del suo cervello. Questo è particolarmente vero nel ippocampo posteriore più grande e ippocampo anteriore leggermente più piccolo.

Conclusione

Una cosa su cui gli scienziati sono d'accordo, se la dimensione del cervello non può essere equiparata all'intelligenza di una persona. Invece, gli scienziati guardano la massa cerebrale rispetto alla massa corporea per fare speculazioni sulle capacità cognitive di ogni creatura.

Fondamentalmente l'intelligenza di una persona aumenta a causa dell'abitudine del cervello ad apprendere qualcosa. Ci sono parti del cervello che sono più coinvolte nell'influenzare le capacità di una persona, per esempio Einstein.