genitorialità

9 modi di riallattamento per rendere il latte materno liscio dopo aver interrotto l'allattamento al seno

La riallattamento è un modo che deve essere fatto in modo che il latte ritorni senza problemi dopo che il bambino smette di allattare. Come fare la rilattazione? Vediamo la seguente recensione, signora!

Cos'è la rilattazione?

A causa di determinate condizioni, a volte alle madri viene impedito di allattare i propri bambini. Questa condizione può causare problemi nelle madri che allattano, come il latte che non è liscio o non vuole uscire affatto.

Pertanto, ci vuole un modo per rilanciare il latte materno, vale a dire facendo la riallattamento.

Quindi, in breve, la riallattamento è un tentativo di rilanciare la produzione di latte in modo che il tuo piccolo riceva abbastanza nutrimento.

Il latte materno che non è liscio di solito si verifica se la madre è stata separata dal suo bambino per molto tempo. Questa condizione è ad esempio quando la madre o il bambino devono essere sottoposti a cure ospedaliere, condizioni di emergenza o altre condizioni.

Quando un bambino non succhia per alcuni giorni o settimane, il latte di solito non è liscio. Questo perché il seno non viene stimolato dalla suzione del bambino. Pertanto, le madri hanno bisogno della riallattamento al seno.

Oltre a interrompere l'allattamento al seno, la riallattamento può essere eseguita anche se la madre non ha mai allattato il suo bambino.

Come fare la riallattamento per lanciare il latte materno

Le madri possono eseguire il processo di riallattamento nei seguenti modi.

1. Reintrodurre i capezzoli della madre al bambino

Se il tuo bambino non allatta al seno per molto tempo, è probabile che sperimenterà la "confusione dei capezzoli".

La confusione del capezzolo è una condizione in cui il bambino non riconosce il capezzolo della madre.

Questo di solito accade se il bambino è abituato al ciuccio o al ciuccio quando smette di nutrire la madre. A causa della confusione dei capezzoli, i bambini non sanno come allattare correttamente.

Le madri possono superare questo problema mettendo il più spesso possibile il capezzolo della madre alla bocca del bambino. Soprattutto quando aveva fame. Tuttavia, assicurati che il tuo piccolo si senta a suo agio e non debba farlo.

Costretta a succhiare il capezzolo della madre può traumatizzarla e rifiuterà ulteriormente di allattare di nuovo.

Le madri possono anche stimolare il piccolo a succhiare quando è mezzo addormentato. Il ridotto stato di coscienza può innescare il riflesso del bambino a succhiare il capezzolo della madre.

2. Ricostruire la vicinanza della mamma con il piccolo

Oltre a reintrodurre il capezzolo al bambino, la mamma deve anche ricostruire il legame con il piccolo. Non allattare a lungo può far perdere la madre legame .

Ricostruire la vicinanza può essere fatto abbracciando il bambino, dando un bacio e avvicinandolo al petto della madre provando varie posizioni di allattamento al seno.

Il petto della mamma offre un senso di conforto al piccolo. Questo può aiutarlo a riconnettersi al calore di sua madre.

3. Pompaggio del seno

Un altro modo di riallattamento che le madri possono fare è pompare il seno usando un tiralatte. Le madri possono utilizzare una pompa elettrica o manuale a seconda della comodità.

Prova a pompare il latte materno almeno ogni 2-3 ore. L'obiettivo è che il seno venga stimolato più spesso e aiuti il ​​seno a svuotare l'acqua.

Il latte materno che si accumula nel seno può mettere a disagio la madre, può anche causare febbre a causa del seno gonfio, noto anche come mastite.

4. Fai un massaggio delicato

Oltre a pompare il seno, la madre può anche fare un leggero massaggio al seno per stimolare il latte a tornare dolcemente.

Massaggiare con movimenti circolari dalla base del latte materno alla punta del capezzolo. Evita di premere troppo forte il seno in modo che le ghiandole del latte non si feriscano e si infiammano.

Per fare un massaggio, le mamme possono usare olio d'oliva o oli essenziali che non hanno un odore forte. Inoltre, le madri possono anche usare un asciugamano caldo in modo che il seno sia comodo.

5. Chiedi aiuto a tuo marito

Oltre a fare il massaggio al seno in modo indipendente, le madri possono anche chiedere aiuto ai loro mariti. Oltre ad aiutare a regolare i blocchi nelle ghiandole del latte materno, il tocco del marito può anche innescare l'ormone ossitocina.

L'ossitocina è anche conosciuta come l'ormone dell'amore. Questo ormone di solito aumenta quando si riceve la stimolazione sessuale.

Gli esperti ritengono che l'ormone ossitocina possa anche aumentare la produzione di latte e rendere il suo flusso più fluido.

6. Consumo di alimenti che stimolano il latte

Oltre alle cure esterne, le madri possono anche stimolare il latte materno con l'aiuto di sostanze nutritive dall'interno, in particolare consumando alimenti che stimolano il latte materno, uno dei quali sono i datteri.

Secondo una ricerca dell'Iranian Journal of Nursing and Midwifery Research, il consumo di datteri può innescare un aumento dell'ormone ossitocina nelle donne in gravidanza e in allattamento.

7. Bevi più acqua

Oltre a consumare alimenti che stimolano il latte materno, nel processo di riallattamento, le madri dovrebbero anche aumentare l'assunzione di acqua. Oltre a mantenere il corpo fresco, l'acqua può anche mantenere la fornitura di latte materno.

Non solo durante la riallattamento, anche durante l'allattamento la madre ha bisogno di bere più acqua rispetto ai giorni normali.

8. Ridurre gradualmente l'alimentazione attraverso il ciuccio

Uno dei motivi per cui i bambini sono riluttanti ad allattare di nuovo è perché si sentono già realizzati dando latte artificiale o latte materno somministrato attraverso un ciuccio.

Pertanto, affinché il processo di riallattamento si svolga senza intoppi, la madre può ridurre gradualmente l'alimentazione attraverso il ciuccio. L'obiettivo è che il bambino sia motivato a succhiare direttamente dalla madre finché non si sente sazio.

Tuttavia, in questo processo la madre deve mantenere l'apporto nutritivo del piccolo in modo che rimanga soddisfatto. Non lasciare che il tuo piccolo muoia di fame per il gusto di volerlo allattare alla madre.

9. Rimani rilassato ed evita lo stress

Il processo di rilattazione non è istantaneo. Di solito sono necessarie alcune settimane prima che il latte materno ritorni alla normalità. Anche in alcuni casi, possono essere necessari diversi mesi.

Pertanto, le madri devono essere pazienti e rimanere rilassate nel viverla. Non lasciare che la madre si stressi a causa di relakasi che non ha mai funzionato.

Lo stress ostacolerà ulteriormente il flusso regolare del latte materno. Mantieni un pensiero ottimista e positivo in modo che lo stato emotivo della madre sia più sveglio.

Cose che supportano la relattazione

Oltre a eseguire i metodi di riallattamento sopra, le madri dovrebbero anche prestare attenzione a ciò che può supportare il processo di riallattamento, incluso quanto segue.

  • Più piccolo è il bambino, più facile sarà la riallattamento.
  • La riallattamento sarà più facile se la madre ha precedentemente allattato senza problemi.
  • Maggiore è il desiderio del bambino di allattare, più facile sarà la riallattamento.
  • Una rilattazione frequente supporterà il successo di questo processo.
  • Il sostegno della famiglia aiuterà il successo della riallattamento.

Quanto dura di solito il processo di rilattazione?

Ogni madre ha un'esperienza diversa nel fare la riallattamento. Di solito entro 2 settimane a 1 mese, il processo di riallattamento ha dato i suoi frutti.

Tuttavia, questo dipende da molti fattori, oltre alle condizioni della madre, le condizioni del bambino, dipende anche da quanto tempo si ferma il processo di allattamento al seno.

Gli esperti affermano che più a lungo la madre smette di allattare, più tempo impiega il latte a scorrere di nuovo senza problemi.

Il successo del processo di rilattazione di solito varia. Ci sono madri che riescono nella riallattamento a soddisfare l'intera assunzione di latte del bambino, mentre ci sono anche quelle che riescono a soddisfare solo una parte dei bisogni del bambino.

La cosa che le madri devono sottolineare è che continuano ad allattare anche se hanno bisogno di latte artificiale. Allattare anche solo un po' è sicuramente meglio che smettere del tutto.

Inoltre, non essere riluttante a consultare un medico se si verificano determinati problemi o lamentele durante la riallattamento.

Vertigini dopo essere diventato genitore?

Unisciti alla comunità dei genitori e trova le storie di altri genitori. Non sei solo!

‌ ‌