Gravidanza

Ecografia transvaginale vs ecografia addominale: quale è meglio?

Se finora conosci solo l'ecografia addominale, sapevi che ci sono molti altri tipi di ecografia tra cui scegliere? L'ecografia transvaginale è una di queste. Ma tra i due, quale procedura di esame ecografico è la migliore da fare? È un'ecografia addominale o un'ecografia transvaginale? Ecco la recensione completa.

Conosci la differenza tra ecografia addominale ed ecografia transvaginale

Sia l'ecografia transvaginale che l'ecografia addominale possono essere effettivamente eseguite prima o durante la gravidanza. Entrambi sono disponibili per quelli di voi che vogliono controllare l'andamento della gravidanza o verificare alcuni problemi di salute.

Tuttavia, prima di valutare effettivamente quale ecografia scegliere, è meglio comprendere le differenze tra queste ecografie transvaginali e addominali.

Ecografia addominale (addominale) Fonte: National Cancer Institute

Luogo e procedura di ispezione

A giudicare dal nome, ovviamente, l'ecografia addominale e l'ecografia transvaginale hanno chiaramente tecniche di esame diverse.

L'ecografia addominale o ecografia addominale è un esame effettuato attraverso l'esterno dell'addome, applicando un gel su tutta la zona addominale. Oltre ad essere utile per facilitare il movimento del trasduttore, questo gel ha anche lo scopo di prevenire la presenza di aria tra la pelle e il trasduttore. Successivamente, il medico utilizzerà un bastoncino chiamato trasduttore che viene spostato sull'addome per acquisire un'immagine reale di tutti gli organi interni al suo interno.

Mentre l'ecografia transvaginale è un metodo di esame interno che prevede l'uso di un trasduttore lungo 2-3 pollici da inserire direttamente nella vagina. Otterrai una panoramica dei risultati di un esame più dettagliato degli organi riproduttivi femminili, inclusi la vagina, l'utero, le tube di Falloppio, le ovaie, fino alla cervice.

Obiettivo di ispezione

Sebbene sia più spesso noto come metodo di esame di routine per le donne in gravidanza, ciò non significa che a te che non sei incinta sia vietato eseguire questa ecografia addominale. Il motivo è che lo stomaco, i reni, il fegato, il pancreas, l'intestino e altri organi nella cavità addominale sono anche gli obiettivi principali di un esame ecografico addominale.

Soprattutto per quelli di voi che sono stati diagnosticati da un medico come avere organi gonfi, accumulo di liquidi nella cavità addominale, calcoli renali, appendicite e così via che sono più facili da rilevare attraverso l'ecografia addominale.

È diverso con l'ecografia transvaginale, che ha lo scopo di esaminare gli organi riproduttivi femminili, durante la gravidanza o meno. L'esame al di fuori della gravidanza è utile per rilevare la crescita di cisti o tumori nelle ovaie, dolore pelvico anomalo, sanguinamento vaginale o per garantire che lo IUD sia inserito correttamente.

Quando eseguita durante la gravidanza, l'ecografia transvaginale di solito ha lo scopo di monitorare eventuali cambiamenti in gravidanza che potrebbero essere a rischio, controllare la frequenza cardiaca fetale, controllare le condizioni della placenta, indicare la possibilità di sanguinamento anomalo.

Tempo di ispezione

Un'altra cosa che distingue l'ecografia addominale e transvaginale è la tempistica del metodo. L'ecografia addominale può essere eseguita in qualsiasi momento non appena raccomandato dal medico, sia per verificare la gravidanza sia per verificare le condizioni mediche.

Mentre l'ecografia transvaginale ha una regola temporale speciale, vale a dire all'inizio del trimestre di gravidanza, ovvero prima dell'ottava settimana di gravidanza per coloro che sono incinte. Oppure quando è entrata nella fase dell'ovulazione o nel periodo fertile per le donne che non sono incinte.

Ecografia transvaginale Fonte: Medical News Today

Quindi, quale esame ecografico scegli?

Fondamentalmente, l'ecografia addominale o l'ecografia transvaginale sono entrambe accurate. Il principale determinante del tipo di ecografia a cui sottoporsi dipende dallo scopo dell'esame.

Se non sei incinta e vuoi conoscere le condizioni dei tuoi organi riproduttivi, un'ecografia transvaginale può essere un'opzione. Tuttavia, se si desidera confermare la condizione degli organi addominali e non si è incinta, è possibile scegliere un'ecografia addominale, che è più specializzata nell'osservazione degli organi interni dell'addome rispetto a un'ecografia transvaginale.

Lo stesso vale per le donne in gravidanza. L'ecografia transvaginale eseguita durante la gravidanza ha in realtà lo stesso scopo dell'ecografia addominale, ovvero monitorare le condizioni del feto nello stomaco.

Quale è più efficace nel rilevare le interferenze?

Tuttavia, l'ecografia transvaginale è considerata un metodo molto più approfondito perché può essere in linea di vista diretta a distanza ravvicinata dall'organo che si desidera esaminare. Soprattutto se viene fatto quando la gravidanza è ancora all'inizio del trimestre, dove le dimensioni dell'utero non si sono ancora sviluppate, quindi è piuttosto difficile da osservare attraverso uno screening esterno.

Supportato dai risultati di uno studio pubblicato sul Journal of Ultrasound in Medicine, l'ecografia transvaginale è considerata superiore all'ecografia addominale. Questo perché l'ecografia transvaginale è in grado di mostrare le condizioni del feto e il sistema riproduttivo della madre in modo più chiaro e accurato durante la gravidanza.

I risultati dell'ecografia transvaginale sono anche considerati più efficaci dell'ecografia addominale quando eseguita a meno di 10 settimane di gestazione, utilizzata da persone in sovrappeso (obese) e in donne con utero invertito (retroverso).

Anche così, torniamo allo scopo originale del tuo esame. Perché fondamentalmente, entrambi questi ultrasuoni possono essere la scelta migliore per dare una panoramica delle condizioni del feto e degli organi del corpo.