Salute sessuale

È possibile che già usando lo IUD si possa ancora rimanere incinta? |

Lo IUD o KB a spirale è uno dei vari tipi di contraccettivi con un tasso di efficacia fino al 99,7 percento. Ecco perché lo IUD è usato abbastanza comunemente dalle donne che vogliono ritardare o non vogliono rimanere di nuovo incinta. Tuttavia, in effetti le donne che hanno usato IUD o contraccezione a spirale possono ancora concedere una gravidanza, sebbene le possibilità siano molto piccole.

Perché succede questo e quali sono i rischi di rimanere incinta durante l'utilizzo di uno IUD? Ecco la recensione completa.

Perché le donne che usano lo IUD rimangono incinte?

Lo IUD è uno dei contraccettivi più efficaci per prevenire la gravidanza a lungo termine.

Questa forma di contraccezione ricorda la lettera T che viene posta nell'utero. Se prevedi di utilizzare uno IUD, ci sono 2 tipi di IUD che possono essere la tua scelta, vale a dire ormonale e non ormonale.

Lo IUD ormonale è un contraccettivo che agisce rilasciando l'ormone progestinico per addensare il muco nella cervice (cervice).

Il muco denso nella cervice può fermare il movimento dello sperma per fecondare l'uovo in modo che non si verifichi una gravidanza.

Mentre lo IUD non ormonale è un contraccettivo a spirale rivestito di rame.

La funzione del rame negli IUD non ormonali è quella di impedire agli spermatozoi di incontrare l'uovo.

In questo modo, la fecondazione non può avvenire all'inizio della gravidanza finché si utilizza questo contraccettivo IUD.

Non riesci ad avere le mestruazioni mentre indossi lo IUD?

Per prevenire la gravidanza, lo IUD ha un rischio contraccettivo di fallimento inferiore all'1%.

Ciò significa che solo 1 donna su 100 che usa la contraccezione a spirale o IUD può rimanere incinta ogni anno.

Sfortunatamente, sebbene classificata come molto rara, una donna può rimanere incinta può verificarsi in donne che utilizzano uno IUD, sia ormonale che non ormonale.

Quando usi uno IUD ma concedi una gravidanza, automaticamente non avrai il ciclo come al solito.

Il rischio di rimanere incinta e non avere le mestruazioni dopo l'uso della contraccezione a spirale può verificarsi nel primo anno di installazione.

Le cause dell'utilizzo di uno IUD ma non avere le mestruazioni a causa della gravidanza possono essere influenzate dalle seguenti cose:

1. Spostamenti di posizione dello IUD

Uno IUD che scivola parzialmente o completamente fuori dall'utero può aumentare il rischio di periodi mancati o addirittura di gravidanza, anche se usi uno IUD.

Alcuni dei fattori che causano lo spostamento dello IUD vengono inseriti in età molto giovane, dopo un parto normale e dopo un aborto spontaneo.

2. Lo IUD ormonale non ha ancora iniziato a funzionare

Il nuovo IUD ormonale è più efficace quando viene inserito nei primi 7 giorni del ciclo mestruale.

Se lo IUD non viene inserito durante il ciclo mestruale, il nuovo IUD entrerà in vigore 7 giorni dopo. Questo caso può verificarsi in circa il 5% delle donne durante il primo anno di utilizzo.

Ecco perché i medici raccomandano alle donne che hanno appena usato uno IUD di sottoporsi a un controllo un mese dopo per assicurarsi che lo IUD sia ancora inserito correttamente nell'utero.

3. Lo IUD ha superato la sua data di scadenza

Alcuni prodotti IUD ormonali non sono più efficaci nel prevenire la gravidanza se vengono utilizzati dopo la data di scadenza.

Ecco perché, puoi essere a rischio di essere in ritardo o addirittura di non avere affatto il ciclo perché sei incinta anche se stai usando uno IUD.

8 cose da considerare usando Spiral KB o no

Cosa succede se rimani incinta mentre usi lo IUD?

Le donne che rimangono incinte mentre usano uno IUD sperimentano gli stessi segni e sintomi della gravidanza normale.

Questo perché ci sono donne con cicli mestruali irregolari nei primi mesi dopo l'inserimento dello IUD.

In effetti, alcune donne possono arrivare in ritardo o non avere affatto le mestruazioni dopo aver usato i contraccettivi a spirale.

Se riscontri uno di questi sintomi, ecco cosa devi fare per scoprire se sei incinta o meno anche se hai usato uno IUD, vale a dire:

1. Fai un test di gravidanza

Se pensi di essere incinta nonostante tu abbia uno IUD, puoi fare un test di gravidanza. Questo test può essere eseguito anche autonomamente a casa propria.

Questo può essere fatto per confermare se sei davvero incinta o meno anche se hai usato la contraccezione a spirale.

Oltre a fare un test di gravidanza in modo indipendente a casa, puoi programmare un esame del sangue con il tuo medico per essere più sicuro dei risultati.

2. Consulta un medico

Se sei incinta, indossare uno IUD può essere la causa della tua gravidanza extrauterina.

Pertanto, è molto importante che tu veda un medico se senti segni di gravidanza anche se stai già usando la contraccezione a spirale.

3. Rimuovere immediatamente lo IUD

Se il medico ha dichiarato di essere incinta, l'uso di uno IUD può comunque danneggiare te e il feto.

Pertanto, è meglio che tu chieda al tuo medico di aiutarti a rimuovere lo IUD. Non è consigliabile rimuoverlo da soli.

È meglio chiedere aiuto a un medico o a un professionista medico che conosce già la procedura corretta per rimuovere lo IUD.

Tuttavia, dovresti anche sapere che c'è il rischio di aborto spontaneo quando il tuo IUD viene rimosso. Anche così, le possibilità che tu possa abortire durante la gravidanza continuando a usare la contraccezione a spirale sono anche più alte.

Quindi, dovresti consultare ulteriormente il tuo medico in modo che possa essere presa la decisione migliore in base alle tue condizioni di salute.

Vari rischi che possono essere sperimentati dalle donne in gravidanza quando usano uno IUD

Sapevi che ci sono vari rischi che possono verificarsi se continui a usare lo IUD durante la gravidanza?

Sì, costringerti a usare la contraccezione a spirale durante la gravidanza può farti sperimentare vari rischi per la salute.

Questo non vale solo per le donne in gravidanza, ma anche per i bambini nell'utero.

Pertanto, per non danneggiare la madre e il feto, lo IUD deve essere rimosso immediatamente.

Di seguito sono riportati alcuni dei rischi che potrebbero verificarsi se si continua a utilizzare lo IUD durante la gravidanza:

1. Infezione del liquido amniotico

Uno dei rischi che possono verificarsi se si utilizza uno IUD durante la gravidanza è l'infezione del liquido amniotico (corioamnionite).

Questa infezione è caratterizzata dalla separazione della placenta dalla parete uterina.

Le donne incinte che usano la contraccezione a spirale possono essere a rischio di infezione nel liquido amniotico.

Questa infezione attacca il liquido amniotico che serve a proteggere il bambino mentre è nell'utero.

La corioamnionite non può essere presa alla leggera perché è potenzialmente fatale per la madre e il feto nell'utero.

2. Nascita prematura

Un altro rischio che puoi correre anche se continui a usare lo IUD durante la gravidanza è il parto prematuro.

Le donne che usano ancora lo IUD durante la gravidanza hanno fino a 5 volte più probabilità di partorire prematuramente.

Mentre le donne che rimangono incinte senza usare uno IUD hanno un rischio minore.

Quando una donna viene dichiarata incinta ancora utilizzando lo IUD ma viene rimosso immediatamente, le possibilità di parto prematuro si riducono.

Tuttavia, ciò non significa che la possibilità di partorire prematuramente non si verificherà affatto.

Ciò significa che è più probabile che partorisci prematuramente durante la gravidanza successiva.

3. Aborto spontaneo

Come accennato in precedenza, uno dei rischi che usi la contraccezione a spirale durante la gravidanza può causare un aborto spontaneo.

Per prevenire l'aborto spontaneo, si consiglia di rimuovere immediatamente lo IUD.

Tuttavia, il processo di rimozione dello IUD può anche causare un aborto spontaneo durante la gravidanza. Sfortunatamente, se lo IUD non viene rimosso, può aumentare anche il rischio di aborto spontaneo.

Quindi, piaccia o no, questo rischio è classificato come qualcosa che è difficile da evitare.

4. Gravidanza ectopica

L'uso dello IUD durante la gravidanza è anche a rischio di causare una gravidanza extrauterina. In effetti, ci sono circa lo 0,1% degli utenti di IUD che sperimentano una gravidanza extrauterina.

Partendo dall'UT Southwestern Medical Center, una gravidanza extrauterina è una condizione in cui l'ovulo fecondato o fecondato fuori dall'utero, ad esempio nella tuba di Falloppio.

Questa condizione ha il rischio di influire sulla tua salute. La gravidanza ectopica è anche conosciuta come gravidanza al di fuori dell'utero.

La maggior parte dei casi di gravidanza ectopica finisce sempre con un aborto spontaneo. Ecco perché la gravidanza con uno IUD deve continuare a essere monitorata da un medico per prevenire danni permanenti al sistema riproduttivo femminile.

Se lo provi, consulta immediatamente un medico.

Il medico probabilmente eseguirà un esame del sangue più volte dopo 48 ore per assicurarsi che le condizioni dell'ormone hCG (ormone della gravidanza) continuino ad aumentare.

Se è così, questo è un segno che la tua gravidanza può ancora essere mantenuta e non è considerata una gravidanza da vino (formazione anormale della placenta).

Il compito principale dello IUD è prevenire la gravidanza. Quindi, ovviamente, le madri e i futuri bambini possono avere dei rischi se rimangono incinte mentre usano ancora lo IUD.

In questo caso, di solito l'ostetrico raccomanderà di rimuovere immediatamente lo IUD per mantenere la sicurezza e la salute del bambino e di te durante la gravidanza.

5. distacco di placenta

Un'altra condizione che può verificarsi quando si utilizza la contraccezione a spirale durante la gravidanza è il distacco della placenta.

Il distacco della placenta è caratterizzato dalla separazione della placenta dall'utero prima del parto.

Ciò può accadere perché lo IUD è ancora attaccato all'utero, il che influisce sullo sviluppo del bambino.

8 effetti collaterali degli IUD da considerare

In breve, il rischio di mancata mestruazione o gravidanza durante l'utilizzo di uno IUD esiste, ma è molto raro.

Se rimani incinta mentre usi contraccettivi a spirale, consulta immediatamente il medico e fai controlli regolari per monitorare possibili complicazioni.