Nutrizione

La mancanza di vitamina D può causare la caduta dei capelli! Quali sono gli altri segni?

La vitamina D è un nutriente essenziale che svolge un ruolo in molte funzioni corporee, tra cui rafforzare l'immunità, mantenere le ossa forti e la pelle sana, stimolare la crescita cellulare e creare nuovi follicoli piliferi. La carenza di vitamina D o la carenza di vitamina D possono causare molti problemi, inclusa la caduta dei capelli. La carenza di vitamina D è stata anche collegata all'alopecia, nota come calvizie.

La carenza di vitamina D provoca la caduta dei capelli?

La vitamina D stimola i follicoli piliferi, quindi una mancanza di vitamina D può causare la caduta dei capelli.

Ci sono alcune prove che la carenza di vitamina D causi la caduta dei capelli e altri problemi ai capelli. La vitamina D stimola la crescita dei follicoli piliferi, quindi quando il corpo non ha abbastanza vitamina D, i capelli possono essere colpiti.

La carenza di vitamina D può anche essere associata all'alopecia areata, una condizione autoimmune che causa una caduta irregolare dei capelli.

La ricerca mostra che le persone con alopecia areata hanno livelli significativamente più bassi di vitamina D rispetto alle persone che non hanno l'alopecia.

La carenza di vitamina D può anche svolgere un ruolo nella caduta dei capelli nelle persone senza alopecia. Altri studi hanno dimostrato che le donne che hanno altri tipi di perdita di capelli hanno anche livelli più bassi di vitamina D.

La ricerca mostra che una mancanza di vitamina D nel tuo corpo può portare alla caduta dei capelli. Ancora una volta, questo perché uno dei ruoli della vitamina D è quello di stimolare i follicoli piliferi nuovi e vecchi.

I follicoli piliferi sono piccoli pori dove crescono nuovi capelli. Nuovi follicoli possono aiutare i capelli a mantenere lo spessore e prevenire la caduta prematura dei capelli.

Quando l'assunzione di vitamina D nel tuo corpo non è sufficiente, la crescita dei capelli può essere stentata.

Sintomi di carenza di vitamina D

Le persone con carenza di vitamina D possono non avere sintomi, oppure i loro sintomi possono essere aspecifici e cambiare nel tempo. Di conseguenza, è piuttosto difficile rendersi conto di essere carenti di questa vitamina se non si consulta direttamente un medico.

In generale, i sintomi della carenza di vitamina D sono:

  • sbalzi d'umore, tra cui depressione o ansia
  • lenta guarigione delle ferite
  • perdita di densità ossea
  • debolezza muscolare
  • alta pressione sanguigna
  • fatica
  • dolore cronico
  • infertilità (non fertile)
  • diminuzione della resistenza

Cause di carenza di vitamina D

La mancanza di esposizione al sole o il non mangiare abbastanza cibi ricchi di vitamina D sono le cause più comuni di carenza di vitamina D.

Tuttavia, alcune persone possono sviluppare una carenza di vitamina D a causa di altre condizioni sottostanti, tra cui il morbo di Crohn o la celiachia, che impediscono al corpo di assorbire completamente il nutriente.

Alcuni farmaci possono anche indurre il corpo a scomporre la vitamina D prima che possa essere utilizzata. I farmaci che possono causare carenza di vitamina D includono antimicotici, glucocorticoidi, farmaci per l'HIV e anticonvulsivanti (anticonvulsivanti).

Fonte di vitamina D

Puoi ottenere la vitamina D sotto forma di:

1. Esposizione al sole

La maggior parte delle persone ottiene la maggior parte della vitamina D crogiolandosi al sole. Non passare abbastanza tempo al sole o usare troppa crema solare, limitando così l'esposizione, può portare a una carenza di vitamina D.

Prendere il sole al mattino per almeno 5-15 minuti senza usare la protezione solare è sufficiente per aiutare.

Per il territorio dell'Indonesia, l'orario consigliato per prendere il sole è dalle 10.00 alle 14.00.

C'è un buon equilibrio tra proteggere la nostra pelle dall'esposizione al sole e assorbire la vitamina D. Se non puoi stare al sole a lungo, prova a passare più tempo vicino a una finestra dove i raggi del sole splendono.

2. Fonti alimentari ricche di vitamina D

Mangiare una dieta sana di cibi che contengono naturalmente o sono fortificati con vitamina D può aumentare l'assunzione di vitamina D.

Alcuni alimenti sono naturalmente ricchi di sostanze nutritive. Salmone, tonno e altri pesci marini, olio di fegato di merluzzo e grassi animali sono buone fonti di vitamina D.

In effetti, un cucchiaio di olio di fegato di merluzzo fornisce il 340 percento del valore giornaliero di vitamina D. Puoi anche mangiare prodotti alimentari fortificati con vitamina D come alcuni cereali, latte, formaggio, uova e avocado.