Salute mentale

Androfobia, estrema paura degli uomini •

Ci sono molte ragioni per cui le donne scelgono di essere single o di vivere da sole per il resto della loro vita. Potresti avere difficoltà a trovare l'uomo giusto o impostare un livello troppo alto per il tuo partner ideale. Potresti aver incontrato molti di questi motivi e non è una cosa strana. Ma in casi estremi, la paura degli uomini può anche essere un motivo per cui una donna non si sposa. Questa condizione è anche nota come androfobia. Dai, scopri di più su questa condizione!

Cos'è l'androfobia?

L'androfobia è la paura estrema di qualcuno che è maschio o maschio. Questo è l'opposto della ginofobia, che è una condizione in cui una persona ha troppa paura delle donne.

L'androfobia è una forma di fobie specifiche. Questa è una forma di paura eccessiva e irragionevole di determinati oggetti o situazioni considerate minacciose. Di solito, questa paura estrema innesca un'ansia eccessiva, quindi il malato tende ad evitare l'oggetto.

Proprio come altre forme di fobie, anche la paura estrema degli uomini scatena l'ansia. Questa condizione può influenzare la vita quotidiana del malato, come al lavoro, a scuola o nell'ambiente sociale.

La fobia degli uomini è comune nelle donne. Tuttavia, anche gli uomini possono provare la stessa cosa. Secondo la Mayo Clinic, di solito, fobia specifica compare per la prima volta nell'infanzia o intorno ai 10 anni, ma può manifestarsi anche in età successiva.

Quali sono i segni e i sintomi dell'androfobia?

Come le fobie in generale, l'androfobia è una forma di disturbo d'ansia. Pertanto, l'ansia e la paura sono tratti caratteristici di una persona con questa condizione.

Tuttavia, la paura nelle fobie e la paura in generale non sono la stessa cosa. Nelle fobie, inclusa l'androfobia, la paura e l'ansia sono intense e innaturali. Di solito, questa ansia e questa paura sorgono quando si incontra, si incontra o semplicemente si pensa a un uomo, anche se l'uomo non è pericoloso.

A volte, la paura che sorge è maggiore di quando ci si trova di fronte a una situazione che in realtà è più minacciosa. La paura e l'ansia generalmente peggiorano man mano che l'uomo si avvicina.

Oltre a ciò, ecco alcuni altri segni, caratteristiche, sintomi o reazioni dell'androfobia:

  • Consapevolezza che le tue paure sono irragionevoli, ma ti senti impotente a controllarle.
  • Cerca di fare tutto il possibile per evitare uomini o luoghi pieni di uomini.
  • Incapace di svolgere le normali attività a causa della paura e dell'ansia.
  • Reazioni o sintomi fisici, come sudorazione, battito cardiaco accelerato, oppressione toracica, difficoltà respiratorie, nausea, vertigini o svenimento.

Quali sono le cause dell'androfobia?

La causa di questa condizione non è completamente nota. Tuttavia, gli esperti valutano che questa fobia degli uomini può verificarsi a causa di una combinazione delle seguenti quattro cose:

  • Brutte esperienze, traumi in passato o attacchi di panico legati agli uomini, come abusi o violenze fisiche, psicologiche o sessuali.
  • Fattori genetici, ovvero fobie o ansie ereditate dai tuoi genitori.
  • I fattori ambientali, ad esempio se le persone intorno a te hanno avuto brutte esperienze o hanno una fobia per gli uomini, ti stanno influenzando.
  • Disturbi del cervello. I cambiamenti nella funzione cerebrale possono anche svolgere un ruolo nello sviluppo di una fobia degli uomini.

Come diagnosticare una fobia degli uomini?

Se tu o le persone intorno a te provate una paura estrema quando avete a che fare con uomini, dovreste consultare immediatamente un medico o un professionista della salute mentale, come uno psicologo o uno psichiatra. Soprattutto se questa paura è innaturale e interferisce con la tua vita quotidiana.

Il tuo medico o professionista della salute mentale diagnosticherà la tua condizione. Per fare una diagnosi, potrebbe essere necessario rispondere a una serie di domande che il medico potrebbe farti.

Questa domanda riguarda i tuoi sintomi e la tua storia medica, psichiatrica e sociale. Consulta gli esperti per maggiori informazioni.

Come affrontare l'androfobia?

Come superare l'androfobia come le fobie in generale. Il trattamento offerto da un medico o da un professionista della salute mentale è generalmente volto ad alleviare questa paura estrema e a migliorare la qualità della vita. Ecco vari modi per superare la fobia degli uomini:

  • Psicoterapia

La psicoterapia è il trattamento principale per i disturbi mentali, comprese le fobie. Ci sono diverse forme di psicoterapia che puoi ottenere. Tuttavia, la terapia dell'esposizione e la terapia cognitivo comportamentale (terapia comportamentale cognitiva/CBT) sono i due tipi più comuni di psicoterapia per il trattamento delle fobie.

Nella terapia dell'esposizione, il terapeuta tenta di cambiare la tua risposta agli uomini. Questo metodo può darti una certa esposizione relativa all'uomo, o all'uomo stesso, gradualmente e ripetutamente. Questo metodo può aiutarti a imparare a gestire l'ansia quando hai a che fare con gli uomini.

Per quanto riguarda la terapia cognitivo comportamentale, imparerai diversi modi di vedere o affrontare la tua paura degli uomini. Questo ti aiuterà ad acquisire sicurezza e controllo sui tuoi pensieri e sentimenti.

  • Droghe

A volte, hai bisogno di farmaci per aiutare con l'androfobia. Somministrare questi farmaci di solito mira a ridurre l'ansia, il panico e altri sintomi che si presentano quando si affronta un uomo.

I farmaci che i medici somministrano possono essere beta-bloccanti per trattare le palpitazioni, l'aumento della pressione sanguigna o gli effetti di altri ormoni surrenali che compaiono quando si ha paura. Inoltre, il medico può anche darti un sedativo, come una benzodiazepina. Le benzodiazepine possono aiutarti a rilassarti riducendo l'ansia che provi.

  • Medicina alternativa

Oltre alle cure mediche, puoi anche provare modi alternativi per affrontare l'ansia e la paura dovute all'androfobia, come:

  • Tecniche di rilassamento, incluse tecniche di respirazione profonda, rilassamento muscolare o yoga.
  • Esercitarsi o impegnarsi in attività fisica.