Salute del cuore

Tipi di frutti di mare contenenti colesterolo alto -

Se hai il colesterolo alto, significa che devi prestare più attenzione a ogni cibo che mangi. Questo perché scegliere il cibo sbagliato può aumentare i livelli di colesterolo nel sangue. Alcuni tipi di alimenti, come carne rossa, latticini e prodotti lavorati e oli, potrebbe essere necessario limitare ed evitare. Allora, che dire dei frutti di mare? Per mantenere il colesterolo al sicuro, quali frutti di mare sono ricchi di colesterolo e dovrebbero essere evitati? Dai un'occhiata alla spiegazione completa di seguito.

Frutti di mare ad alto contenuto di colesterolo

I frutti di mare o i frutti di mare hanno molti nutrienti importanti, inclusi gli acidi grassi omega-3 che sono buoni per la salute del cervello e del cuore. Tuttavia, alcuni contengono colesterolo alto. Bene, per quelli di voi che hanno il colesterolo alto, è necessario limitare alcuni tipi di frutti di mare di seguito.

1. Gamberetti

A chi non piacciono i frutti di mare su questo? Sì, per gli amanti del pesce, i gamberi sono tra i più preferiti.

Tuttavia, questo tipo di pesce non va bene per quelli di voi che hanno il colesterolo alto. Il motivo, secondo il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti, in ogni 100 grammi di gamberetti, ci sono 189 milligrammi (mg) di colesterolo.

Questo contenuto di colesterolo può aumentare se si mangiano gamberi fritti nella farina. In effetti, la farina di gamberi fritti ha un gusto davvero delizioso. Anche così, quando lo mangi, potresti non immaginare i pericoli che questo delizioso cibo può causare.

Per questo, se vuoi mangiare questo pesce, cucinalo bruciandolo o cuocendolo a vapore. In questo modo, non è necessario aggiungere il contenuto di colesterolo nell'olio da cucina ai gamberetti che hanno già livelli elevati di colesterolo.

2. Aragosta

Oltre ai gamberetti, ci sono anche i frutti di mare che devono essere limitati per le persone con colesterolo alto, vale a dire l'aragosta. Anche così, il contenuto di colesterolo in questo pesce non è considerato più alto, rispetto ai gamberetti.

In effetti, si può dire che il contenuto di colesterolo nell'aragosta è il minimo rispetto ad altri frutti di mare. Un esempio, in 84 grammi di crostacei ci sono 90 milligrammi di colesterolo. Nel frattempo, alla stessa quantità, il contenuto di colesterolo per questo pesce è molto inferiore, ovvero 60 mg.

Bene, proprio come i gamberetti, questo contenuto di colesterolo può aumentare se lo cucini usando olio o burro. Per questo, dovresti ridurre l'uso di olio o burro durante la cottura dell'aragosta o puoi usare altri metodi di cottura oltre alla frittura.

3. Granchio

Oltre ai gamberetti e all'aragosta, a quanto pare il granchio è anche un tipo di pesce che non va bene per le persone con colesterolo alto. Il motivo è che, per questo pesce, il contenuto di colesterolo è piuttosto alto.

Infatti in 84 grammi di granchio ci sono 95 mg di colesterolo. Questa quantità potrebbe non essere grande quanto il contenuto di colesterolo nei gamberetti. Tuttavia, i livelli di colesterolo contenuti nei granchi sono sicuramente maggiori rispetto a quelli contenuti nelle aragoste.

Dovresti aumentare i livelli di colesterolo in questi alimenti cucinando i granchi con olio o burro.

4. Ostriche e capesante

Ostriche e crostacei includono anche frutti di mare che contengono colesterolo alto. Un totale di 12 ostriche di medie dimensioni o 12 crostacei di piccole dimensioni hanno entrambi un contenuto di colesterolo fino a 80 mg.

Questa potrebbe essere una buona scelta per te quando vuoi gustare piatti di pesce. Come mai? Si possono gustare ostriche o crostacei in grandi quantità rispetto ad altri frutti di mare per la quantità di colesterolo che può essere quasi la stessa.

Rispetto alla carne rossa e al pollo, le ostriche e i crostacei hanno anche meno colesterolo. Inoltre, ostriche e crostacei contengono anche acidi grassi omega-3 che fanno bene alla salute del cuore. Quindi, puoi ancora godertelo con moderazione (non eccessiva).

Le persone con colesterolo alto dovrebbero evitare i frutti di mare?

Quando si verifica il colesterolo alto, la cosa più sicura da fare è mangiare cibi che fanno bene al colesterolo ed evitare cibi ricchi di colesterolo. Tuttavia, ciò non significa che non dovresti mangiarli affatto.

I frutti di mare possono infatti avere un effetto sui livelli di colesterolo, soprattutto quelli ad alta tendenza. Questo perché i livelli di colesterolo negli alimenti, in particolare gli alimenti ricchi di grassi saturi e grassi trans, possono aumentare i livelli di colesterolo cattivo (LDL) nel corpo.

L'American Heart Association raccomanda inoltre di consumare meno del 7% delle calorie giornaliere in grassi saturi e meno grassi trans, ovvero l'1% delle calorie giornaliere.

Alcuni frutti di mare, come menzionato sopra, contengono colesterolo alto, ma non è necessario evitarlo completamente. Sebbene contenga colesterolo, i frutti di mare contengono anche acidi grassi omega-3 che aiutano a proteggere la salute del cuore.

Per le persone con colesterolo alto, quello che dovresti fare è limitare (non evitando) il consumo di pesce. Inoltre, c'è un'altra cosa importante da fare, ovvero prestare attenzione al metodo di cottura dei frutti di mare.

Per le persone con colesterolo, è meglio evitare ingredienti o metodi di cottura che possono influenzare il contenuto di colesterolo nei frutti di mare da servire.

Evitare di cucinare friggendo. Come mai? Questo aggiungerà solo grassi saturi e grassi trans ai frutti di mare che mangi.

Naturalmente, quando fritti, il contenuto di colesterolo naturalmente presente nei frutti di mare diventa più alto. Il modo migliore per lavorare i frutti di mare è grigliare, grigliare o cuocere a vapore.

Se sei un fan del pesce, bilancialo con uno stile di vita sano in modo che i livelli di colesterolo non aumentino facilmente. Il motivo, la causa del colesterolo alto è di solito uno stile di vita malsano. Inoltre, il consumo di frutta che abbassa il colesterolo e altri cibi sani.