genitorialità

Immunizzazione infantile in ritardo? Ecco cosa dovrebbero fare i genitori

L'immunizzazione dei bambini è un modo per prevenire la trasmissione delle malattie. Il governo ha persino stabilito 5 vaccinazioni di base che i bambini devono ricevere prima di compiere 1 anno. Sfortunatamente, non pochi bambini sono in ritardo per le vaccinazioni perché i genitori spesso dimenticano. Che sia a causa di un programma fitto di appuntamenti o anche solo per pensare che l'immunizzazione non sia importante. Quindi, cosa succede se tuo figlio è in ritardo per l'immunizzazione? Come possono i genitori ricordare sempre il programma di immunizzazione del loro bambino? Dai, scopri le risposte a tutte queste domande nella recensione qui sotto.

Le vaccinazioni sono molto importanti quindi non dovrebbe essere troppo tardi

Il vantaggio dell'immunizzazione è prevenire e ridurre il rischio di complicanze dovute a malattie pericolose e infettive.

Quando un bambino è stato vaccinato, il suo corpo sarà automaticamente dotato di un sistema immunitario che funziona specificamente per combattere virus, batteri o germi che causano la malattia.

Al contrario, se i bambini non vengono immunizzati, saranno più a rischio di contrarre malattie pericolose e di avere gravi complicazioni.

Anche i bambini che non ricevono le vaccinazioni corrono il rischio di trasmettere la loro malattia ad altri. Di conseguenza, i focolai di malattie e i tassi di mortalità saranno più alti.

E se il bambino è in ritardo per l'immunizzazione?

Con il tuo programma fitto di appuntamenti, ci sono momenti in cui tu come genitore potresti dimenticare il programma di immunizzazione di tuo figlio.

Questo fa ritardare i bambini o addirittura saltano le vaccinazioni. Tuttavia, non devi preoccuparti troppo.

Se alcuni giorni in ritardo, consultare immediatamente un medico. Di solito il medico consiglierà al bambino di fare le vaccinazioni di follow-up.

Questo vale anche se il bambino è in ritardo o ha saltato una vaccinazione che deve essere ricevuta in serie, come la poliomielite.

La stessa vaccinazione antipolio consiste di quattro serie e i bambini devono riceverle tutte.

Secondo i programmi governativi, i bambini devono essere vaccinati contro la poliomielite immediatamente alla nascita, a 2, 3 e 4 mesi.

Quando tuo figlio viene vaccinato in ritardo per la polio, non devi preoccuparti di dover ricominciare da capo.

Continua a somministrare il prossimo tipo di immunizzazione come programmato. Non importa quanto sia lontano il ritardo dall'immunizzazione precedente.

Una cosa da sottolineare è non è mai troppo tardi per dare seguito alle vaccinazioni che sono già state perse .

Ricorda, la vaccinazione non solo protegge i bambini da varie malattie pericolose, ma previene anche la trasmissione della malattia da persona a persona.

Quindi, non solo tuo figlio otterrà i benefici della vaccinazione, ma anche altri bambini lo sentiranno.

Suggerimenti per non dimenticare ed essere in ritardo per il programma di vaccinazione di tuo figlio

Poiché la vaccinazione svolge un ruolo importante nella prevenzione delle malattie infettive e delle complicazioni pericolose, è importante che i genitori ricordino sempre il programma di immunizzazione del proprio figlio.

Bene, in modo che i bambini non siano più in ritardo per le vaccinazioni, ecco alcune cose che i genitori possono fare.

1. Crea un promemoria sul tuo telefono

Al giorno d'oggi, i cellulari sono diventati un oggetto importante che devi portare con te ovunque tu vada.

Non solo ha un impatto negativo, ma se lo usi con saggezza, i cellulari possono anche fornire molti vantaggi.

Uno di questi è un promemoria per i programmi di vaccinazione dei bambini. Sì, puoi sfruttare la funzione di promemoria sul tuo telefono.

È facile, segna la data in cui il bambino deve ricevere il vaccino e poi imposta un promemoria in modo che suoni in quella data.

Quindi, non devi più preoccuparti di perdere il programma vaccinale del tuo bambino.

È inoltre possibile aggiungere tipi di vaccino in base al programma, come l'immunizzazione per l'epatite B o l'immunizzazione MMR.

Ciò renderà più facile per i genitori ricordare il tipo di vaccino che riceverà il loro bambino.

2. Registra, registra, registra

Anche se un po' antico, tenere un diario o appunti speciali su tutti gli sviluppi o le esigenze di tuo figlio può anche essere un modo efficace per ricordare il programma di vaccinazione di un bambino.

Questa abitudine fa sì che il bambino non sia più in ritardo per l'immunizzazione.

Sì, per alcuni genitori, scrivere direttamente su carta rende più facile ricordare qualcosa piuttosto che doverlo scrivere su un gadget.

Puoi anche visualizzare il programma vaccinale di tuo figlio in un quaderno fornito dal medico o dal medico.

Conserva il taccuino con cura, in modo da poterlo trovare facilmente quando ne hai bisogno.

3. Ricorda il compleanno del bambino

Un altro modo semplice per evitare che tuo figlio arrivi in ​​ritardo per l'immunizzazione è ricordare la sua data di nascita.

In linea di principio, il programma di vaccinazione del bambino sarà basato sulla data di nascita del bambino ogni mese.

Quindi, non dovrebbe esserci alcun motivo per dimenticare il programma di vaccinazione del bambino, giusto?

Cose importanti a cui i genitori dovrebbero prestare attenzione quando l'immunizzazione è in ritardo

I servizi sanitari di solito forniscono vaccinazioni gratuite, come gli ospedali regionali (RSUD), Puskesmas e Posyandu.

Non esitate a fare domande o chiedere spiegazioni al medico o all'ostetrica in merito al programma di immunizzazione che verrà svolto successivamente dal bambino.

Chiedi una spiegazione sul tipo di vaccino utilizzato, la marca del vaccino, gli effetti collaterali dell'immunizzazione e altre cose a cui prestare attenzione dopo l'immunizzazione.

Se ritieni di non capire, consulta un medico fino a quando non capisci veramente.

Un'altra cosa non meno importante, le cose che i medici annotano nel quaderno delle vaccinazioni, devono capire anche i genitori. Non lasciare solo il medico che capisce.

Anche se il medico ha scritto il quaderno delle vaccinazioni, era di proprietà dei genitori. Quindi, è importante che anche i genitori lo capiscano. In questo modo, il bambino non sarà più in ritardo per l'immunizzazione.

Vertigini dopo essere diventato genitore?

Unisciti alla comunità dei genitori e trova le storie di altri genitori. Non sei solo!

‌ ‌