genitorialità

Scoprire cosa significa il pianto del tuo bambino •

Spesso sentiamo piangere i bambini, soprattutto nei neonati. Tu come nuovo genitore potresti essere confuso su come trattare il tuo bambino quando piange. Il pianto di un bambino che non si ferma anche se hai cercato di calmarlo a volte può farti prendere dal panico.

Perché i bambini piangono?

Il pianto di un bambino è il modo in cui un bambino comunica con te. I bambini trasmettono ciò che vuole e ciò di cui ha bisogno attraverso il pianto, quindi il pianto di questo bambino ha molti significati. Quello che segue è il significato del pianto di un bambino:

bambino affamato

La fame è di solito il motivo più comune per cui i bambini piangono. I neonati di solito piangono più spesso, il che potrebbe essere dovuto al fatto che hanno fame più spesso. I neonati hanno uno stomaco piccolo in modo che siano in grado di accogliere solo piccole quantità di cibo e questi alimenti non durano a lungo nel loro stomaco, questo rende i neonati affamati più velocemente. Se il bambino piange, puoi dargli il latte materno. Dare il latte materno al bambino il più spesso possibile secondo i desideri del bambino, questo è comunemente chiamato latte materno su richiesta.

Oppure, se non stai allattando al seno ma alimentandolo con la formula, dagli la formula almeno due ore dopo l'ultima poppata. S, ogni bambino ha esigenze diverse, c'è chi beve latte meno spesso in quantità maggiori e c'è anche chi beve latte più spesso in quantità minori. Conosci bene le esigenze del tuo bambino. Tu come madre sei quella che capisce di più il tuo bambino rispetto alle altre persone.

Il bambino vuole piangere

Nei bambini di età inferiore ai 4 mesi, il pianto pomeridiano e notturno è una cosa naturale. Non che ci sia un problema con il tuo bambino. Anche se lo conforti e cerchi di capire i suoi bisogni, il tuo bambino non smetterà di piangere finché non avrà il viso arrossato ed esausto. Il pianto incessante, di solito della durata di poche ore al giorno, è noto come coliche. La colica può essere correlata a problemi di stomaco causati da un'intolleranza o allergia al latte. Oppure c'è anche una teoria secondo cui le coliche sono il modo del bambino di raccontare nuove esperienze e stimoli dopo una lunga giornata.

I bambini hanno bisogno di tocco

A volte i bambini piangono solo perché vogliono essere toccati e accuditi. Se il tuo bambino piange, puoi abbracciarlo, tenerlo in braccio, confortarlo o semplicemente stabilire un contatto fisico con lui. Questo può dargli conforto e la sensazione di essere curato da coloro che lo circondano. Abbracciandolo o tenendolo, il bambino potrebbe sentirsi a suo agio quando sente il tuo battito cardiaco, sentirsi più caldo e potrebbe anche essere soddisfatto del tuo profumo.

Il bambino vuole dormire

Un altro significato del pianto di un bambino è che forse ha sonno e vuole dormire. A volte i bambini hanno difficoltà a dormire, deve trovare una posizione comoda in modo da poter dormire sonni tranquilli. Troppe persone intorno a lui potrebbero renderlo insonne, quindi piange. I bambini che piangono perché hanno bisogno di dormire di solito mostrano segni, come non essere interessati a giocattoli o persone, stropicciarsi gli occhi, sembrare in lacrime e sbadigliare. Se ciò accade, tieni il bambino in braccio e portalo in un posto tranquillo, e "nanna" il bambino finché non si addormenta.

Il bambino ha freddo o caldo

I bambini sono ancora molto sensibili all'ambiente che li circonda. Non sopporta temperature troppo fredde o troppo calde per lui, quindi questo può farlo piangere. Puoi controllare se il tuo bambino ha caldo o freddo tenendogli la pancia. Se il suo stomaco si sente freddo, dagli una coperta, o se il suo stomaco si sente caldo, rimuovi la coperta. È normale che il bambino senta freddo, vestirlo con più di uno strato, questo può aiutarlo a tenerlo caldo.

Il bambino ha bisogno di un cambio di pannolino

I bambini piangeranno sicuramente quando il pannolino è bagnato, il che è causato dalla minzione o dalla defecazione. Alcuni bambini potrebbero non piangere subito dopo che il pannolino è bagnato, piangerà solo quando si sente a disagio o la sua pelle è irritata. Quando il bambino piange, è meglio controllare immediatamente il pannolino e se il pannolino è bagnato, cambiarlo immediatamente. Troppo a lungo il pannolino viene lasciato bagnato o non viene cambiato può causare l'irritazione della pelle sul fondo del bambino e il bambino si sentirà a disagio con questo.

bambino malato

Il bambino piangerà se non si sente bene. Se il tuo bambino non sta bene, potrebbe piangere con un tono leggermente diverso (di solito con un tono leggermente più debole) del solito o potrebbe piangere meno del solito quando è malato. Solo tu conosci la differenza. La dentizione può anche essere un motivo per cui i bambini piangono tutto il tempo. I bambini di solito piangono più spesso e sono irrequieti nella settimana prima della comparsa dei denti. Se il bambino che piange è accompagnato da febbre, vomito, diarrea o stitichezza, dovresti portare immediatamente il bambino dal medico.

Cosa devo fare immediatamente quando il bambino piange?

Niente panico! Ci sono molte cose che puoi fare immediatamente quando senti piangere il tuo bambino.

  • Innanzitutto, puoi tenerlo in modo che il bambino sia più calmo, mentre controlli il suo pannolino, se è bagnato. In tal caso, cambia subito il pannolino. Tenere o coccolare il tuo bambino è il modo migliore per metterlo a suo agio.
  • Cerca di allattare il tuo bambino non appena piange. Forse ha fame, soprattutto se ha allattato l'ultima volta più di 3 ore fa.
  • Se il bambino non vuole succhiare e anche il pannolino non è bagnato, prova a spostare il bambino, tenendolo mentre lo dondoli o lo dondoli. Se il pianto sembra debole, forse il bambino è stanco e vuole dormire, prova a portarlo in un posto più tranquillo. Puoi anche cantare una canzone per far addormentare il bambino.
  • Distrai l'attenzione del bambino in modo che non pianga più, puoi fare "cucù" o fare facce buffe per farlo ridere. Intrattenere il bambino è anche un modo per farlo smettere di piangere.
  • Massaggia delicatamente il bambino. I bambini amano essere toccati, quindi massaggiare il bambino può calmare un bambino che piange.
  • Fascia il bambino. Durante i primi 3-4 mesi, il tuo bambino potrebbe sentirsi più a suo agio quando viene fasciato. Questo gli dà lo stesso conforto che provava quando era nel grembo materno. Fasciare il bambino può fornire calore.

LEGGI ANCHE

  • Come comunicare con i neonati
  • Cause di dolore addominale nei bambini
  • Il mio bambino beve abbastanza latte?
Vertigini dopo essere diventato genitore?

Unisciti alla comunità dei genitori e trova le storie di altri genitori. Non sei solo!

‌ ‌