Salute dell'apparato digerente

7 effetti collaterali degli antiacidi se consumati troppo

Gli antiacidi sono noti come farmaci in grado di trattare i sintomi dell'ulcera. Non solo, Robert Glatter, MD, assistente professore di medicina d'urgenza presso la Northwell Health, USA, afferma che gli antiacidi possono aiutare a trattare la malattia da reflusso gastroesofageo (GERD), la gastrite e l'ulcera peptica (PUD). Ma proprio come altri farmaci, gli effetti collaterali degli antiacidi appariranno se consumati in eccesso.

Antiacidi e loro ingredienti

Gli antiacidi agiscono modificando il pH dello stomaco. Il contenuto in esso contiene sostanze chimiche alcaline che neutralizzano l'acido. Alcuni antiacidi contengono anche composti anti-gonfiore che possono far funzionare questi farmaci per eliminare la formazione di gas in eccesso. In generale, questo farmaco viene utilizzato per ridurre il bruciore di stomaco e l'indigestione che rende fastidioso lo stomaco di una persona.

Ecco i vari ingredienti negli antiacidi che sono utili per affrontare vari problemi allo stomaco, vale a dire:

  • carbonato di alluminio, può essere usato per trattare e gestire l'iperfosfatemia (un livello elevato di fosfato nel sangue superiore al normale) perché può legarsi al fosfato nell'intestino e impedirne l'assorbimento nell'organismo. È a causa della sua capacità di legarsi al fosfato che gli antiacidi a base di carbonato di alluminio possono essere utilizzati anche in una dieta a basso contenuto di fosfato per prevenire la formazione di calcoli renali, poiché i calcoli renali sono composti da vari composti tra cui i fosfati.
  • Carbonato di calcio , viene utilizzato quando una persona è in una condizione di carenza di calcio come l'osteoporosi postmenopausale perché parte del calcio viene assorbito nel corpo.
  • ossido di magnesio, È usato per trattare la carenza di magnesio da cibo o farmaci che causano la deplezione di magnesio.

Gli antiacidi più diffusi sul mercato includono:

  • Alka-Seltzer
  • Maalox
  • Mylanta
  • Rolaid
  • Tums

Vari effetti collaterali degli antiacidi

Gli antiacidi sono sicuri da usare in determinate dosi e durate. Tuttavia, causerà comunque effetti negativi se consumato in eccesso. Ecco sette effetti collaterali negativi che indicano un consumo eccessivo di antiacidi, vale a dire:

1. Disturbi del tessuto muscolare

Contrazioni muscolari, sensazione di debolezza e dolori muscolari sono gli effetti collaterali più comuni degli antiacidi dovuti a un uso eccessivo. Ciò è dovuto alla presenza di calcio, magnesio e fosforo in eccesso nel flusso sanguigno. In parole povere, qualsiasi cambiamento nei livelli di elettroliti e minerali può avere un impatto negativo sulla funzione muscolare e nervosa.

Quindi l'uso di antiacidi in dosi elevate o troppo spesso può modificare l'equilibrio e causare disturbi muscolari che ti mettono a disagio. La gravità dei sintomi è solitamente influenzata dalla dose dell'antiacido e dalla durata del suo utilizzo.

2. Ipercalcemia

Gli antiacidi contengono carbonato di calcio. Pertanto, se il suo uso è eccessivo, può causare un eccesso di calcio nell'organismo (ipercalcemia).

Questa condizione può causare insufficienza renale e deposito di calcio in tutti gli organi del corpo, in particolare i reni. L'accumulo di calcio nei reni, nel tratto digestivo e nei polmoni, specialmente nei vasi sanguigni, può compromettere la funzione degli organi a causa della scarsa circolazione sanguigna e persino portare a insufficienza d'organo.

3. Provoca infezione

L'acido dello stomaco in realtà svolge un ruolo nella distruzione dei batteri contenuti nel cibo in modo che se queste sostanze vengono neutralizzate in eccesso dagli antiacidi, i batteri dello stomaco si accumuleranno e alla fine si infetteranno.

I batteri che sopravvivono nello stomaco possono anche causare vari problemi digestivi come gastroenterite e diarrea. Non solo, questa condizione può metterti a rischio di malattie delle vie respiratorie superiori, perché i batteri possono salire alle vie respiratorie

4. Disturbi respiratori

L'uso eccessivo di antiacidi può anche rallentare la respirazione. Questo effetto negativo può verificarsi perché gli antiacidi contengono carbonato di calcio che può aumentare il pH nel flusso sanguigno.

Quando il pH del corpo aumenta, sperimenterai disturbi del tratto respiratorio. Inoltre, l'ossigeno ricevuto dal corpo diminuirà a causa dell'impossibilità di respirare normalmente e questa condizione può interferire con le tue attività.

5. Osteoporosi

Uno degli effetti collaterali dell'uso eccessivo di antiacidi è un aumento del rischio di osteoporosi. Gli antiacidi contengono alluminio che può rimuovere grandi quantità di calcio e fosfato dal corpo.

Calcio e fosfato sono minerali che svolgono un ruolo importante nel rendere solide le ossa. Se il numero diminuisce, è molto probabile che tu abbia l'osteoporosi o altri disturbi della salute delle ossa.

6. Costipazione (stitichezza)

La stitichezza è uno dei sintomi più comuni di un uso eccessivo di antiacidi. Questa condizione è solitamente causata da tipi di antiacidi che contengono calcio o alluminio. Di solito la stitichezza continua finché vengono presi gli antiacidi. Gli antiacidi possono anche causare diarrea, specialmente quelli contenenti magnesio.

7. Calcoli renali

Gli antiacidi fanno sì che il corpo smaltisca le sue riserve di calcio attraverso l'urina. Ma questo fa sì che il calcio espulso attraverso l'urina si accumuli nei reni. Questo accumulo ti espone quindi ai calcoli renali.

Pertanto, le persone con malattie renali dovrebbero anche evitare di assumere antiacidi perché possono interferire con la funzione renale che può aumentare le tossine nel flusso sanguigno.

Quindi, sebbene questo farmaco sia sicuro se usato secondo il dosaggio e le raccomandazioni applicabili, gli effetti collaterali degli antiacidi non possono essere ignorati. Pertanto, è importante seguire i consigli e le raccomandazioni del medico quando si utilizza questo farmaco per evitare effetti collaterali che possono verificarsi.