Nutrizione

Recensione di Seitan, sostituto della carne a base di grano

Un vegetariano o vegano, eviterà sicuramente di mangiare carne. Esistono quindi molti sostituti della carne alternativi, uno dei quali è il seitan. Cos'è il seitan e ci sono benefici se consumato? Dai un'occhiata alla seguente recensione.

Cos'è il seitan?

Il seitan è un popolare sostituto della carne tra i vegetariani. La parola "seitan" deriva dalla lingua giapponese che significa fatto di proteine, in particolare di glutine nel grano.

Questo piatto è originariamente composto da un impasto di farina di frumento che viene lavato con acqua fino a quando tutti i grani di amido non vengono rimossi, lasciando un impasto gommoso e appiccicoso, ma non si scioglie in acqua. Quindi, l'impasto viene congelato quindi deve essere tagliato a pezzi prima della cottura.

La sua consistenza abbastanza densa rende questo alimento molto simile alla carne rispetto ad altre proteine ​​vegetali. Il sapore è blando ma tende ad assorbire bene erbe o spezie. Potete servirlo alla griglia, fritto o al vapore.

Quali sono i benefici per la salute del seitan?

Ricco di proteine

Il seitan è composto dal glutine, la principale proteina presente nel grano. Questa proteina è una buona scelta per vegetariani e vegani. Una porzione di seitan contiene solitamente da 15 a 21 grammi di proteine, l'equivalente di proteine ​​di pollo o manzo. Queste proteine ​​sono utili per il corpo per riparare i tessuti o le cellule danneggiati e aiutare il processo di produzione di ormoni.

Non inferiore ad altre fonti di proteine ​​animali, riportate dal Dr. Ax, una porzione (85 grammi) di seitan contiene i seguenti nutrienti:

  • Proteine: 15 grammi
  • Ferro: 0,9 milligrammi
  • Calcio: 40 milligrammi
  • Sodio: 250 milligrammi
  • Fibra: 1 grammo

Inoltre il seitan ha un contenuto di carboidrati molto basso, che è di circa 8 grammi a causa del processo che fa scomparire l'amido. Quasi tutti i cereali integrali sono privi di grassi, quindi il seitan contiene anche una piccola quantità di grasso, che è di circa 0,5 grammi.

Facile da elaborare

Il seitan ha un sapore blando, quindi si fonde più facilmente con tutti i cibi misti e le spezie. La consistenza è anche densa e gommosa, quindi non si rompe facilmente durante la lavorazione.

Puoi affettarlo in più pezzi, rendendolo adatto al soffritto. Oppure può essere trasformato in zuppa, ricoperto di pangrattato e poi fritto, oppure infilzato e grigliato come il satay.

Inoltre, non devi esitare ad aggiungere il seitan ad altri alimenti perché è a basso contenuto di calorie, zuccheri e grassi

Sicuro per le persone con allergie alla soia

Molti popolari sostituti della carne, come il tofu o il tempeh, sono fatti con semi di soia. Tuttavia, questi alimenti non possono certamente essere consumati da persone che hanno un'allergia alla soia.

Pertanto, il seitan è un sostituto sicuro della carne per le persone con allergie alla soia.

Adatto per la perdita di peso

Il seitan è ricco di proteine ​​e povero di calorie, quindi è ampiamente consumato durante la dieta. Le proteine ​​del seitan abbassano i livelli di grelina, responsabile della stimolazione della fame, così ti sentirai sazio più a lungo. Quindi, le basse calorie fanno sì che il corpo debba bruciare i grassi nel corpo per produrre energia.

Attenzione, anche mangiare troppo seitan non va bene

Per le persone che hanno un'allergia al glutine o alla celiachia, è sconsigliato consumare il seitan. Il motivo, il seitan causerà diarrea, nausea o vomito, flatulenza, dolore addominale e affaticamento. Il seitan che è incluso negli alimenti trasformati contiene spesso sodio piuttosto alto.

Sebbene ricco di proteine, ciò non significa che il seitan abbia proteine ​​complete. Il seitan non contiene abbastanza dell'aminoacido lisina necessario al corpo, quindi sono necessari altri alimenti per integrarlo, come le noci. Inoltre, uno studio mostra che consumare molto glutine può avere un effetto negativo sull'intestino.

Quando l'intestino funziona normalmente, la capacità di filtraggio del cibo è strettamente regolata in modo che anche piccole particelle di cibo possano passare attraverso il flusso sanguigno.

Tuttavia, consumare troppo glutine può causare indigestione, in modo che l'intestino non sia più in grado di assorbire i nutrienti e invece soffrire di infiammazione. Questo può accadere anche se non hai un'intolleranza o allergia al glutine.