Salute

La vita eterna congelandoti, come è possibile? : Procedura, sicurezza, effetti collaterali e benefici |

Familiarità con il personaggio Mr. Freeze, l'arcinemico di Batman che ha congelato i corpi di sua moglie e di se stesso per riunirsi in futuro? Si scopre che questa non è solo finzione!

Nel 2015, una bambina thailandese di due anni è diventata la persona più giovane al mondo ad avere il suo corpo congelato come un modo per "preservare" il suo cervello subito dopo la sua morte per un raro cancro al cervello. Questo metodo è stato adottato dai suoi genitori nella speranza che un giorno il suo bambino sarebbe stato rianimato. Questa idea di raffreddare il corpo avviene attraverso una tecnologia nota come crionica.

Cos'è la crionica?

La crionica è l'ultima tecnologia della scienza medica che mira a salvare vite umane attraverso il raffreddamento dei corpi delle persone "morte" utilizzando azoto liquido dove il decadimento fisico si fermerà, con la speranza che le future procedure scientifiche possano un giorno riportare in vita le persone .questo e riportarli in buona salute.

Lo stato di conservazione crionica è talvolta descritto come tempo di morte differito, o "morte ritardata", perché lo stato delle condizioni di un paziente crionico non cambia affatto finché non è il momento di tornare in vita, come una macchina del tempo.

Nei paesi in cui la pratica della crionica è legalmente vincolante, i responsabili del processo possono eseguirla solo sui morti - fino a poco tempo, eseguire la crionica su persone che erano vive, in buona salute e in buona salute era illegale.

Ancora più interessante, la tecnologia crionica non fornisce solo servizi di raffreddamento per il corpo umano. La neurocrioconservazione è una caratteristica dei servizi di crionica che si riferisce alla rimozione della testa - sì, solo la testa! — da qualcuno che è stato dichiarato legalmente morto. La teoria è che il cervello immagazzina informazioni infinitamente importanti, non importa quanto piccole, e che un nuovo corpo possa essere creato da un clone o che il corpo originale possa essere rigenerato in futuro. In alcuni casi, questo processo di refrigerazione viene utilizzato anche per garantire la futura sostenibilità della specie congelando sperma e uova di specie in via di estinzione.

Il processo di raffreddamento del corpo attraverso la crionica significa essere congelato, come il ghiaccio?

Raffreddare il corpo attraverso la crionica è molto diverso da ciò che la maggior parte delle persone considera congelamento, come mettere la carne nel congelatore di casa. La principale differenza è un processo chiamato vetrificazione, in cui più del 60% dell'acqua nelle cellule del corpo viene sostituito con una sostanza chimica protettiva che impedisce il congelamento e la formazione di cristalli di ghiaccio anche a temperature crioniche (circa -124°C). Lo scopo di questo raffreddamento corporeo è rallentare il movimento molecolare in modo che si trovi in ​​uno stato statico, preservando efficacemente cellule e tessuti indefinitamente nel loro stato originale.

Il problema principale con il comune presupposto del "congelamento" è il danno associato al congelamento, in cui la formazione di cristalli di ghiaccio può danneggiare i tessuti del corpo, in particolare il cervello altamente sensibile e i tessuti del sistema nervoso. La vetrificazione tenta di prevenire il congelamento durante il raffreddamento profondo. È stato dimostrato che la vetrificazione combinata con un sistema di raffreddamento del corpo strettamente controllato riduce drasticamente e persino elimina il danno strutturale che si verificherebbe con il normale processo di congelamento. Gli scienziati sono riusciti a ripristinare i vasi sanguigni che un tempo erano conservati vetrificati, e anche i reni intatti sono stati recuperati e re-innestati usando la vetrificazione.

Cryonics utilizza apparecchiature mediche di supporto vitale per mantenere continuamente il sangue circolante e l'ossigeno che scorre ai polmoni per mantenere la vitalità dei tessuti e degli organi durante il processo di raffreddamento iniziale. Il processo crionico è molto simile alle procedure di emergenza standard per l'arresto cardiaco, compresi gli apparecchi respiratori e i dispositivi di compressione cardiaca, come i DAE.

Qualcuno è passato attraverso questo avanzato processo di raffreddamento del corpo?

Sì. Oltre agli ultimi esempi della ragazza thailandese di cui sopra e degli animali da laboratorio, ci sono 300 persone nel mondo che sono ancora in uno stato "congelato" dalla prima volta che hanno subito il raffreddamento del corpo. Chi di loro?

  • Dott. James Bredford, un professore di psicologia all'Università della California è la prima persona nella storia ad essere congelata crionicamente. Morto nel 19867, fino ad ora il suo corpo è ancora congelato e gli ultimi rapporti affermano che le sue condizioni sono ancora le stesse di prima.

  • Dick Clair Jones, un produttore, attore e scrittore di lunga data. Morì per complicazioni dell'AIDS. Jones è anche membro della Cryonics Society of California.

  • Thomas K Donaldson, matematico. Crede che anche dopo la morte, il cervello funzioni ancora attivamente e che gli esseri umani attualmente non dispongano della tecnologia per accedervi.

  • FM-2030, un “nuovo” nome per Fereidoun M. Esfandiary quando la sua richiesta di essere rianimata nel 2030 fu accolta. Esfandiary è morto nel 2000 di cancro al pancreas e spera che la scienza in futuro sarà in grado di sostituire gli organi veri con quelli sintetici.

  • Dora Kent, è la madre di Saul, membro del consiglio di amministrazione della Alcor Life Extension Foundation (59 persone sono state congelate da Alcor e trattenute nella loro struttura). Si dice che la sua "morte" del 1987 sia controversa, poiché Saul credeva che sua madre fosse ancora viva quando fu congelata, il che ne fece un tentativo di omicidio.
  • Jerry Foglia, era vicepresidente della Alcor Life Extension Foundation che morì di infarto nel 1991.
  • Ted Williams e John Henry Williams, è un padre e un figlio che si sottopongono a crionica sulla base di una decisione personale e volontaria. Ted vuole essere congelato attraverso la crionica e chiede alla sua famiglia di seguire la sua volontà in modo che possano riunirsi come un'intera famiglia in futuro. John-Henry ha poi seguito suo padre per sottoporsi al raffreddamento del corpo nel 2004.

Qualcuno è riuscito a rianimarsi dopo essere stato congelato?

Nei fumetti, Mr. Freeze è riuscito a tornare in vita per vendetta terrorizzando la città di Gotham. Sfortunatamente, nel mondo reale nulla riesce davvero a rinascere. La tecnologia per annullare l'effetto di raffreddamento del corpo non è stata ancora scoperta.

Gli scienziati che eseguono la crionica affermano di non essere riusciti a resuscitare nessuno e non si aspettano di poterlo fare presto. Uno dei problemi è che se il processo di riscaldamento non viene eseguito alla giusta velocità, le cellule del corpo possono trasformarsi in ghiaccio e disintegrarsi.

Sebbene non ci siano prove di una rinascita riuscita negli esseri umani, gli organismi viventi possono - e sono stati - riportati in vita da uno stato morto o quasi morto. I defibrillatori e la RCP stanno riportando in vita vittime di incidenti e attacchi di cuore quasi ogni giorno. I neurochirurghi spesso raffreddano i corpi dei pazienti in modo che possano sezionare l'aneurisma, un vaso sanguigno ingrossato nel cervello, senza danneggiare o rompere il vaso. Gli embrioni umani congelati nelle cliniche della fertilità, scongelati e impiantati nel grembo materno diventano normali esseri umani.

I criobiologi sperano che una nuova tecnologia chiamata nanotecnologia renda un giorno la "risuscita dai morti" una realtà. La nanotecnologia utilizza macchine microscopiche per manipolare singoli atomi, le unità più piccole di un organismo, per costruire o riparare quasi tutto, comprese le cellule umane e i tessuti del corpo. La speranza è che, un giorno, la nanotecnologia ripari non solo i danni cellulari causati dal processo di congelamento, ma anche i danni causati dall'invecchiamento e dalle malattie.

Cosa potrebbe accadere se una persona fosse resuscitata con successo dai morti?

Se la reincarnazione era possibile, questa reincarnazione ha fatto molto di più che aprire gli occhi e proclamare un lieto fine per coloro che ci sono riusciti. Presto affronteranno la sfida di ricostruire le loro vite come estranei in un mondo che è loro estraneo. Quanto successo avranno nell'adattarsi dipenderà da una serie di fattori, incluso quanto tempo si sono "congelati", com'era la società quando sono tornati, se conoscevano qualcuno del passato quando sono stati rianimati e in che forma sono tornati. Rispondere a queste domande è una questione di supposizioni.

Alcuni ottimisti prevedono che nei prossimi 30-40 anni gli esseri umani saranno in grado di sviluppare tecnologie mediche in grado di migliorare i sistemi biologici, prevenire le malattie e persino invertire il processo di invecchiamento. Se funziona, allora c'è la possibilità che quelli congelati in questo momento vengano effettivamente accolti di nuovo dalle persone che hanno conosciuto nelle loro prime vite, ad esempio i loro nipoti ormai adulti.

Tuttavia, è possibile che la valuta e i metodi di pagamento non saranno più efficaci in futuro e le persone non dovranno più lavorare per vivere. Una società che ha raggiunto le scoperte mediche necessarie per curare le malattie e porre fine all'invecchiamento può anche essere in grado di sradicare la povertà e l'avidità mondana allo stesso tempo. In uno scenario come questo, vestiti, cibo e abitazioni, magari realizzati con una stampante 3D o qualche altro mezzo supersofisticato, sarebbero abbondanti e disponibili gratuitamente.

D'altra parte, la discrepanza tra la vita nel passato e nel tempo dopo la sua rinascita influenzerà la mentalità della persona in perdita che non sta scherzando. Confusi dal tempo, alienati dalla società e rendendosi conto che tutti e tutto ciò che una volta conoscevano non c'è più, è più probabile che soffrano di sintomi di traumi intensi. E, per non parlare del fatto che alcune persone potrebbero dover affrontare la realtà dell'adattamento a un nuovo corpo perché solo le loro teste sono preservate, dando origine a un altro nuovo problema speculativo: la crisi di identità. Il trauma, come la depressione, può presentarsi in molte forme, quindi la crionica del trauma può innescare una persona in forme e sintomi che potremmo non aver visto prima.

Anche se c'era molto in gioco, alcune persone sarebbero comunque disposte a resistere al proiettile della morte ad ogni costo, se ne avessero la possibilità. Sei uno di loro?

LEGGI ANCHE:

  • 'Offs' del sonno, creature magiche o disturbi del sonno?
  • 5 cibi nutrienti buoni per la salute del cervello
  • Sbadigliare è davvero contagioso?