Salute respiratoria

Alcalosi respiratoria: sintomi, cause, cure |

Nel sangue umano ci sono acidi e basi i cui livelli devono essere sempre bilanciati affinché il corpo possa continuare a funzionare normalmente. Quando il livello alcalino aumenta drasticamente, questa condizione è chiamata alcalosi respiratoria.

Cos'è l'alcalosi respiratoria?

L'alcalosi respiratoria è una condizione medica in cui vi è un eccesso di sostanze alcaline o alcaline nel sangue. Troppa base nel sangue può verificarsi a causa della bassa anidride carbonica nel corpo a causa di alcune condizioni mediche, come la respirazione troppo veloce o l'avvelenamento da salicilati.

L'alcalosi stessa è una condizione in cui i fluidi corporei o il sangue contengono livelli eccessivi di alcali.

In condizioni normali, il corpo umano dovrebbe avere un livello equilibrato di acido e base. L'equilibrio di acidi e basi nel sangue è misurato dalla scala del pH.

Affinché il corpo umano funzioni normalmente, il valore del pH ideale è nell'intervallo neutro, che è precisamente nell'intervallo da 7,35 a 7,45.

Se il valore del pH è inferiore al range normale, significa che c'è troppo acido nel sangue. Al contrario, un valore di pH superiore al range normale indica un livello elevato di basi nel sangue.

Nell'alcalosi respiratoria, il corpo manca di acido o anidride carbonica, quindi i livelli alcalini o alcalini nel sangue aumentano. L'eccesso di base nel sangue può causare sintomi come spasmi muscolari, vertigini e nausea.

Se non trattata, l'alcalosi respiratoria grave può causare convulsioni. Pertanto, il trattamento deve essere eseguito il prima possibile in modo che i risultati del trattamento migliorino.

Quanto è comune questa condizione?

Secondo un articolo di StatPearlsL'alcalosi respiratoria è il tipo più comune di disturbo dell'equilibrio acido-base.

Questa condizione può capitare a chiunque indiscriminatamente. Sia gli uomini che le donne hanno le stesse possibilità di sperimentare questa condizione medica.

Quali sono i segni e i sintomi dell'alcalosi respiratoria?

Uno dei sintomi più caratteristici dell'alcalosi respiratoria è la respirazione eccessiva o troppo veloce (iperventilazione).

Inoltre, livelli ridotti di anidride carbonica nel sangue possono anche innescare i seguenti segni e sintomi.

  • Dare le vertigini
  • La testa sembra leggera (kliyengan)
  • Gonfio
  • Spasmi muscolari o intorpidimento delle mani e dei piedi
  • Disagio al petto
  • Confusione
  • bocca asciutta
  • Formicolio al braccio
  • Dolce freddo
  • Battito cardiaco
  • Difficile respirare

Tuttavia, è possibile che le persone con alcalosi non manifestino alcun segno e sintomo. In rari casi, bassi livelli di anidride carbonica possono causare gravi convulsioni, persino il coma.

Se stai iperventilando e stai riscontrando uno o più dei suddetti sintomi, consulta immediatamente un medico.

Trattando la tua condizione medica il più rapidamente possibile, il tasso di successo del trattamento e le possibilità di recupero sono maggiori.

Quali sono le cause dell'alcalosi respiratoria?

In condizioni normali, gli esseri umani dovrebbero respirare 12-20 volte al minuto quando non sono fisicamente attivi.

Se il numero di respiri al minuto supera questo intervallo, il corpo può espellere l'anidride carbonica in eccesso. Respirare troppo velocemente si chiama iperventilazione. Di conseguenza, una quantità insufficiente di anidride carbonica nel corpo provoca uno squilibrio del pH nel sangue e una prevalenza di sostanze alcaline.

L'anidride carbonica è classificata come un acido, mentre l'alcali è una base. Se viene sprecato troppo acido, il livello alcalino nel sangue aumenterà.

Infatti, affinché il corpo possa continuare a funzionare correttamente, richiede un livello equilibrato di acido e base nel sangue. È caratterizzato da un valore di pH che rientra nell'intervallo di normalità.

È vero anche il contrario. Se il livello alcalino è troppo basso e il sangue contiene acido in eccesso, possono verificarsi anche problemi di salute. Questa condizione è nota come acidosi.

Molti esperti ritengono che l'alcalosi non sia più pericolosa dell'acidosi respiratoria. Tuttavia, entrambi richiedono un trattamento medico il prima possibile perché hanno il potenziale di danneggiare il corpo.

L'iperventilazione nell'alcalosi respiratoria è causata da diverse condizioni e malattie, come ad esempio:

  • disturbi del ritmo cardiaco (come aritmie o flutter atriale),
  • attacco di panico,
  • malattia del fegato,
  • pneumotorace (collasso del polmone),
  • embolia polmonare, e
  • uso eccessivo di salicilati (come l'aspirina).

In alcuni casi, la gravidanza può anche causare alcalosi. Il motivo è che le donne in gravidanza tendono a respirare più velocemente nel terzo trimestre a causa dello sviluppo del feto in esso.

L'installazione di respiratori come ventilatori negli ospedali comporta anche il rischio di far respirare i pazienti troppo velocemente, con conseguente alcalosi.

Messa a fuoco


Diagnosi e trattamento

Le informazioni fornite non sostituiscono il parere medico. Consulta SEMPRE il tuo medico.

Come quando si diagnosticano altre malattie, il medico eseguirà prima un esame fisico. Successivamente, ti verrà chiesto di spiegare i sintomi sperimentati e la storia della malattia che hai.

Per ottenere un risultato del test più accurato, il medico di solito ti chiederà di sottoporti a diversi test aggiuntivi, come:

  • Emogasanalisi: l'emogasanalisi viene eseguita controllando i livelli di elettroliti, ossigeno e anidride carbonica nel sangue arterioso. Questo test mira a differenziare l'alcalosi respiratoria da quella metabolica.
  • Test delle urine: questo test viene eseguito controllando i livelli di elettrolita e pH nel campione di urina.

Se il tuo valore di pH è superiore a 7,45 e il livello di anidride carbonica nelle arterie è troppo basso, potresti avere l'alcalosi.

Come trattare l'alcalosi respiratoria?

Il medico fornirà un trattamento appropriato per la malattia o la condizione alla base dell'alcalosi respiratoria. Ad esempio, se l'iperventilazione è causata da un disturbo d'ansia, il medico prescriverà dei farmaci ansiolitico o anti-ansia.

L'alcalosi respiratoria molto raramente porta a una condizione pericolosa per la vita. Lo squilibrio del pH nel corpo a volte può anche migliorare da solo.

Ciò che deve essere trattato in modo intensivo è una malattia o condizione medica che è alla base dell'insorgenza dell'alcalosi. In questo modo, il valore del pH nel sangue tornerà alla normalità rapidamente.