genitorialità

Riconosci 8 segni che tuo figlio è vittima di bullismo a scuola

Le scuole dovrebbero essere una seconda casa in cui i bambini possano rifugiarsi e ricevere un'istruzione. Ma per la maggior parte dei bambini, la scuola è uno dei luoghi più spaventosi della loro vita. Secondo un rapporto dell'UNICEF del 2015, il 40% dei bambini indonesiani è vittima di bullismo a scuola. Nel frattempo, secondo il rapporto dell'ICRW (Centro internazionale per la ricerca sulle donne) sempre nello stesso anno, quasi l'84% dei bambini in Indonesia ha subito atti di violenza nelle scuole che erano radicati in atti di bullismo. Purtroppo, questo atto di violenzapossono verificarsi all'insaputa degli insegnanti o di altre autorità scolastiche. In molti casi, il figlio della vittima bullismo anchenon osava dire a nessuno delle condizioni in cui si trovava perché minacciato dall'oppressore. Di conseguenza, è difficile per la scuola tracciare l'azione. Se la scuola non è in grado di rilevare o non intraprendere alcuna azione sul caso bullismo, Il tuo lavoro come genitore è cercare i segni di bullismo che tuo figlio potrebbe sperimentare a scuola.

Il bullismo avviene solo nelle scuole?

No. Il bullismo può avvenire ovunque, da aule, gabinetti, mense, cortili, cancelli, anche fuori dal recinto della scuola. Il bullismo può verificarsi anche quando i bambini utilizzano i mezzi pubblici o anche attraverso le interazioni sui social media, ovvero il cyberbullismo. Il bullismo a scuola può essere commesso da compagni di classe, anziani o persino educatori senza scrupoli. È anche possibile che il bullismo possa verificarsi nell'ambiente familiare e nelle amicizie a casa. Il bullismo stesso può assumere la forma di contatto fisico, come colpire, spingere, afferrare, prendere oggetti, prendere a calci, rinchiudere i bambini nella stanza, minacciare di prendere una paghetta. D'altra parte, il bullismo può essere anche sotto forma di violenza verbale, come ridicolizzare, imprecare, dare soprannomi diffamatori, ignorare, isolare, diffondere pettegolezzi o calunnie, diffondere foto oscene, manipolare i rapporti di amicizia (alla vittima viene detto questo e quello con la scusa degli "amici"."), all'invio di terrore o minacce tramite brevi messaggi da cellulari o account di social media. Il bullismo può anche assumere la forma di molestie sessuali, facendo commenti degradanti o effettivi atti di violenza sessuale.

Quali sono i segni che un bambino è vittima di bullismo?

Riconoscere i primi segnali di un bambino vittima di bullismo consente ai genitori di cercare aiuto il più rapidamente possibile. Il motivo è che l'impatto del bullismo a scuola può lasciare un'impronta permanente sulla personalità e sulla salute fisica dei bambini fino alla loro crescita. Gli studi condotti in Europa, Asia e America riportano addirittura che i bambini vittime di bullismo hanno fino a 2,5 volte più probabilità di suicidarsi rispetto ai bambini che non hanno mai subito atti di bullismo a scuola.

Come genitore, è una buona idea conoscere i segni o i sintomi che di solito vengono mostrati dalle vittime di bullismo, direttamente o indirettamente. Ecco alcuni segnali di avvertimento a cui prestare attenzione:

  • Difficoltà a dormire (insonnia)
  • Difficoltà a concentrarsi in classe o in qualsiasi attività
  • Trova spesso scuse per saltare la scuola (di solito contrassegnato dall'inizio di sintomi di malattia, come vertigini, mal di stomaco e così via).
  • Ritiro improvviso dalle attività che prima ti piacevano, come il calcio extrascolastico o giocare dopo la scuola
  • Sembra irrequieto, letargico, cupo, costantemente senza speranza, perde fiducia, diventa facilmente ansioso, si isola dalle persone che lo circondano
  • Spesso si lamenta di aver perso le cose o di averle danneggiate. Ad esempio libri, vestiti, scarpe, prodotti elettronici o accessori (orologi, bracciali e così via).
  • Diminuzione dei voti a scuola, riluttanza a fare i compiti o altri compiti scolastici, non voler andare a scuola e così via
  • I lividi compaiono sul viso, sulle mani, sulla schiena all'improvviso senza motivo. Puoi anche subire lesioni ai denti e ad altre parti del corpo. Ma il bambino potrebbe sostenere di essere caduto dalle scale o di essere stato investito a scuola.

Tuttavia, non esiste un modo semplice per sapere davvero se tuo figlio è vittima di bullismo a scuola. Molti dei segni e sintomi mostrati dai bambini vittime di bullismo sono simili al comportamento tipico degli adolescenti in generale. Molti dei segni e sintomi del bullismo sono simili a problemi di salute mentale preesistenti, come depressione o disturbi d'ansia. Il bullismo stesso può essere un fattore scatenante per queste due malattie mentali.

È importante notare se uno qualsiasi dei suddetti segni e sintomi si verifica contemporaneamente, se si verifica all'improvviso e se il comportamento è estremo. Questo potrebbe essere il momento per te di intervenire e segnalare i tuoi sospetti alle autorità scolastiche.

Dobbiamo lasciare la percezione che il bullismo sia innocuo e una parte naturale del processo di crescita e sviluppo del bambino. L'intimidazione e l'abuso dovrebbero essere considerati come un'altra forma di stress tossico i cui effetti hanno un grande potenziale sulla salute mentale e fisica di una persona.

Come chiedere a tuo figlio se è vittima di bullismo a scuola?

Se sospetti un cambiamento nell'atteggiamento e nel comportamento di tuo figlio correlato ai sintomi di una vittima di bullismo, non aver paura di venire direttamente e chiedere a tuo figlio con gentilezza ma con fermezza, ad esempio "Qual è il problema, ragazzo a scuola?" o "Sei mai stato vittima di bullismo da un amico a scuola?". Tu come genitore devi essere più attivo per provocare i bambini a sfogarsi perché molte vittime di bullismo nascondono la loro sofferenza a scuola dai loro genitori.

Anche se nessun genitore vuole sentire "sì" a domande come queste, vale la pena essere preparati. Decidi in anticipo come rispondere a una risposta "sì". Assicurati di rassicurare tuo figlio che ti prenderai cura di lui e che desideri solo il meglio per la sua vita.

Naturalmente, non tutti gli adolescenti ammetteranno automaticamente di essere stati vittime di bullismo a scuola e "no" può anche significare che tuo figlio ha bisogno di aiuto con un particolare problema di salute mentale. Ecco perché gli esperti consigliano vivamente di prendere in considerazione una valutazione professionale delle condizioni di tuo figlio con un pediatra o uno psicologo per scoprire cosa sta realmente accadendo.

Nel caso di un bambino vittima di bullismo, non aver paura di commettere errori per motivi di vigilanza. Lavorare con professionisti per aiutare tuo figlio è il modo migliore per assicurargli un futuro sano.

Se sospetti che tuo figlio o un familiare sia vittima di bullismo, segnalalo allo 021-57903020 o 5703303, alla hotline per i reclami sul bullismo del Ministero dell'Istruzione e della Cultura al numero 0811-976-929, tramite e-mail a [email protected] , oppure accedere al sito web //ult.kemdikbud .go.id/

Vertigini dopo essere diventato genitore?

Unisciti alla comunità dei genitori e trova le storie di altri genitori. Non sei solo!

‌ ‌