Gravidanza

La tendenza a partorire da sola in casa, è davvero sicura o no?

Ultimamente, ci vengono presentate varie opinioni sulla tendenza alla nascita. Non solo parto normale e cesareo, ci sono anche dolce nascita, parto in acqua, fino a nascita di loto. Ogni metodo di parto ha i suoi pro e contro, quindi ovviamente dipende dalla decisione di ogni donna incinta. Inoltre, molte donne incinte preferiscono partorire in casa piuttosto che in ospedale. Quindi, questo metodo di consegna è sicuro da fare? Dai, scoprilo attraverso la seguente recensione.

Scegliere di partorire in casa, sicuro o no?

Nascita in casa è una delle modalità di parto più amate dalle donne incinte oggi. In poche parole, parto in casa è il processo di parto in casa che viene eseguito per decisione della donna incinta stessa. parto in acqua compreso anche in questo caso, perché di solito si fa in casa.

Si dice che questo metodo di parto sia in grado di rendere le donne incinte più calme e a proprio agio durante il parto. Più calma è la sensazione delle donne in gravidanza, quindi ha detto che questo può anche ridurre il dolore durante il parto. Tuttavia, la prossima domanda è: è sicuro partorire in casa?

In realtà, il processo di parto a casa può funzionare in modo sicuro e senza intoppi finché la donna incinta non presenta determinate complicazioni. Tuttavia, il processo del parto in casa è ancora più rischioso del parto in ospedale o in una clinica per la maternità.

A comunicarlo è stato il dott. Budihardja Singgih, DTM & H, MPH, in qualità di Senior Government Advisor di USAID Jalin, quando ha incontrato il team a Kuningan, South Jakarta martedì (18/12) in officina guidato da USAID Jalin. Il medico, che una volta è stato direttore generale dello sviluppo della sanità pubblica presso il ministero della Salute indonesiano, ha sottolineato che il processo di parto in casa è in realtà più rischioso.

“Ogni parto ha il rischio di complicazioni. Se fatto a casa, ovviamente sarà difficile aiutare se in qualsiasi momento ci sono complicazioni. Quindi, è meglio essere più sicuri presso l'ospedale o il centro sanitario più vicino", ha continuato il dott. Budihardja.

Benefici e rischi del parto in casa

Ad oggi, parto in casa ancora innescando pro e contro con i benefici ei rischi offerti. Ecco i benefici che le donne incinte possono ottenere se partoriscono in casa:

  1. Aumenta l'intimità di madre e bambino. Con il parto in casa, le madri possono allattare immediatamente i loro bambini. Questo può anche prevenire il sanguinamento fornendo più anticorpi al corpo del bambino attraverso il latte materno.
  2. Partorire comodamente. Partorire a casa ti terrà lontano dall'impressione spaventosa e dolorosa dell'ospedale.
  3. Vicino all'ospedale. Se si verificano complicazioni, la madre può essere immediatamente portata in ospedale.
  4. Risparmia sui costi. Naturalmente, il costo del parto in casa sarà molto inferiore rispetto al parto in ospedale.

Rischi di parto in casa

Sebbene i benefici sembrino allettanti, il parto in casa comporta anche dei rischi di cui devi essere consapevole.

Come già saprai, le condizioni a casa tua e negli ospedali sono sicuramente diverse. Gli ospedali hanno strutture e attrezzature mediche più complete che a casa.

Se ci sono complicazioni o ostacoli al parto, il medico può agire rapidamente per salvare la madre e il feto. Nel frattempo, se la consegna viene effettuata a casa, questo è sicuramente difficile da fare. Di conseguenza, la sicurezza della madre e del feto è minacciata.

Ecco perché, anche se una madre decide di partorire in casa, ha comunque bisogno dell'assistenza di un medico, di un'ostetrica o di una doula. Inoltre, vengono preparate anche apparecchiature mediche come bombole di ossigeno, infusi o altri medicinali in caso di emergenza medica.

La speranza è che il processo di consegna possa avvenire senza intoppi in modo che la madre e il bambino siano sani e al sicuro.

Considera questo prima di partorire a casa

In realtà, ogni donna incinta ha il diritto di scegliere il processo di parto che desidera. Tuttavia, questo è ovviamente adattato alle condizioni di salute della madre e del feto.

Secondo l'American Pregnancy Association, puoi partorire in casa solo se:

  • La mamma è in buona salute e non è a rischio di complicazioni
  • Vuoi ridurre o addirittura evitare l'episiotomia, l'epidurale o altri interventi
  • Mai avuto un parto cesareo o un parto prematuro prima d'ora
  • Vuoi poter partorire nella posizione più comoda
  • Sentiti più a tuo agio e tranquillo se partorisci in casa

Ciò significa che questo metodo di parto non dovrebbe essere utilizzato per quelli di voi che hanno il diabete, la preeclampsia o altre condizioni mediche ad alto rischio. Ancora una volta, assicurati di avere il permesso del tuo ginecologo prima di decidere di partorire a casa.

"Secondo la politica del Ministero della Salute (Ministero della Salute), tutti i parti devono essere effettuati in un ospedale o almeno in una struttura sanitaria di primo livello, ovvero il Puskesmas. Quindi, se ci sono complicazioni, puoi essere immediatamente indirizzato all'ospedale. Finché ci sono strutture sanitarie più complete, è meglio partorire in ospedale”, ha concluso il dott. Budihardja alla fine dell'intervista.