genitorialità

Linee guida per soddisfare le esigenze nutrizionali dei bambini in età scolare 6-9 anni

Entrando in età scolare, significa che le attività quotidiane dei bambini saranno sempre di più. Per supportare questo, ovviamente, è necessario un adeguato apporto giornaliero di sostanze nutritive per ottimizzare la crescita e lo sviluppo dei bambini in età scolare.

Sei sicuro che le esigenze nutrizionali di tuo figlio siano state soddisfatte correttamente? Non farti confondere, consulta la guida per soddisfare le esigenze nutrizionali dei bambini in età scolare.

Qual è l'adeguatezza nutrizionale dei bambini in età scolare (6-9 anni)?

I fabbisogni nutrizionali dei bambini in età scolare sono sicuramente diversi dalle altre fasce di età, anche nel periodo di sviluppo dei bambini di 6-9 anni.

I bisogni nutrizionali dei bambini devono essere soddisfatti adeguatamente perché lo sviluppo cognitivo dei bambini, lo sviluppo fisico dei bambini e altre cose sono in corso.

Secondo il Nutrition Adequacy Rate (RDA) del Ministero della Salute indonesiano, i bambini in età scolare di età compresa tra 6-9 anni hanno bisogno della seguente alimentazione quotidiana:

Fabbisogno nutrizionale dei bambini in età scolare dai 6 anni

Le esigenze nutrizionali dei bambini in età scolare di 6 anni sono le stesse per maschi e femmine. Di seguito vengono dettagliati i fabbisogni nutrizionali dei bambini in età scolare di 6 anni che si dividono in micro e macro:

Fabbisogno di macronutrienti

  • Energia: 1400 kcal
  • Proteine: 25 grammi (gr)
  • Grasso: 50 gr
  • Carboidrati: 220 gr
  • Fibra: 20 gr
  • Acqua: 1450 ml

Fabbisogno di micronutrienti

Vitamina

  • Vitamina A: 450 microgrammi (mcg)
  • Vitamina D: 15 mcg
  • Vitamina E: 7 milligrammi (mg)
  • Vitamina K: 20 mcg
  • Vitamina B12: 1,5 mcg
  • Vitamina C: 45 mg

Minerale

  • Calcio: 1000 mg
  • Fosforo: 500 mg
  • Sodio: 900 mg
  • Potassio: 2700 mg
  • Ferro: 10 mg
  • Iodio: 120 mcg
  • Zinco: 5 mg

Fabbisogno nutrizionale dei bambini in età scolare di 7-9 anni

Sulla base della RDA del Ministero della Salute indonesiano, di seguito vengono dettagliati i fabbisogni nutrizionali dei bambini in età scolare di 7-9 anni suddivisi in micro e macro:

Fabbisogno di macronutrienti

  • Energia: 1650 kcal
  • Proteine: 40 grammi (gr)
  • Grasso: 55 gr
  • Carboidrati: 250 gr
  • Fibra: 23 g
  • Acqua: 1650 ml

Fabbisogno di micronutrienti

Vitamina

  • Vitamina A: 500 microgrammi (mcg)
  • Vitamina D: 15 mcg
  • Vitamina E: 8 milligrammi (mg)
  • Vitamina K: 25 mcg
  • Vitamina B12: 2.0 mcg
  • Vitamina C: 45 mg

Minerale

  • Calcio: 1000 mg
  • Fosforo: 500 mg
  • Sodio: 1000 mg
  • Potassio: 3200 mg
  • Ferro: 10 mg
  • Iodio: 120 mcg
  • Zinco: 5 mg

Comprendere lo stato nutrizionale dei bambini in età scolare

Lo stato nutrizionale dei bambini è una condizione che mostra se la nutrizione di un bambino è classificata come scarsa, inferiore, buona, maggiore o obesa.

In base al Regolamento del Ministero della Salute n. 2 del 2020, la misurazione dei bambini di età compresa tra 5-18 anni, compresa l'età scolare a 6-9 anni, utilizza l'indice di massa corporea per età (BMI/U).

La misurazione dello stato nutrizionale utilizzando l'interpretazione dell'indice BMI/U aiuterà in seguito a mostrare se la nutrizione di un bambino è buona, carente o anche di più.

In questo modo, possono essere somministrati ulteriori trattamenti in base alle esigenze del bambino per sostenerne la crescita e lo sviluppo.

Di seguito sono riportate le categorie di BMI/U insieme alla soglia (punteggio z):

  • Malnutrizione: da -3 SD a <-2 SD
  • Buona alimentazione: da -2 SD a +1 SD
  • Sovranutrizione: da +1 SD a +2 SD
  • Obesità: > +2 SD

In questa categoria di misurazione dello stato nutrizionale dei bambini con BMI/U, la soglia (punteggio z) è il limite di misurazione per la classificazione delle categorie nutrizionali dei bambini.

Per rendere più facile e veloce scoprire le condizioni nutrizionali del tuo bambino, puoi misurare l'altezza e il peso del tuo bambino presso il servizio sanitario più vicino.

A differenza dell'IMC degli adulti che ha una formula speciale, lo stato nutrizionale dei bambini ha generalmente i suoi calcoli che sono piuttosto complicati.

Il monitoraggio di routine delle condizioni di salute e dello sviluppo dei bambini può essere effettuato presso qualsiasi servizio sanitario, come posyandu, puskesmas, cliniche o ospedali.

Fonte di cibo per soddisfare le esigenze nutrizionali dei bambini in età scolare

Se in età prescolare i bambini tendono a mangiare lo stesso cibo o sono troppo esigenti riguardo al cibo, ora prova a cambiare prospettiva.

Questo perché in età scolare i bambini sono tenuti a svolgere molte attività fuori casa, quindi le esigenze nutrizionali del bambino sono in aumento.

Ebbene, mangiando cibo sano per i bambini, ovviamente, puoi contribuire con una serie di energia e nutrienti importanti per supportare le attività quotidiane dei bambini in età scolare.

Quella che segue è una selezione di fonti alimentari che devono essere disponibili almeno ogni giorno per soddisfare le esigenze nutrizionali o nutrizionali dei bambini in età scolare:

1. Carboidrati

I carboidrati sono una delle principali fonti di energia necessarie al cervello per svolgere varie attività e processi metabolici.

Al fine di accelerare il lavoro delle cellule cerebrali e del corpo, l'assunzione di carboidrati verrà prima convertita in forma di glucosio.

I carboidrati, infatti, sono spesso coinvolti anche nel processo riproduttivo, nella prevenzione delle malattie, nella coagulazione del sangue, per rafforzare il sistema immunitario.

Soddisfare il fabbisogno di carboidrati dei bambini significa aumentare l'apporto calorico del bambino che verrà utilizzato come energia per le attività.

Ma non tutti i carboidrati sono uguali, ci sono due tipi di carboidrati che puoi dare per soddisfare l'alimentazione dei bambini in età scolare:

Carboidrati semplici

I carboidrati semplici sono carboidrati composti da pochissime molecole di zucchero, che vanno da una o due molecole.

Poiché ha un numero molto ridotto di molecole di zucchero, il processo di assorbimento dei carboidrati semplici è molto più rapido e semplice.

Di conseguenza, non ci vuole molto tempo prima che il contenuto di carboidrati semplici del cibo possa essere assorbito dal sangue. Inoltre, viene utilizzato direttamente per il lavoro del corpo e del cervello.

Ma lo svantaggio, i carboidrati semplici possono aumentare rapidamente i livelli di zucchero nel sangue rispetto ai carboidrati complessi.

D'altra parte, gli alimenti che contengono questi carboidrati semplici non hanno componenti aggiuntivi, come le fibre.

Ci sono varie fonti di cibo con carboidrati semplici in esse.

Ad esempio alcune verdure, frutta, miele, zucchero bianco, zucchero di canna e vari altri tipi di dolcificanti.

Inoltre, anche torte e prodotti trasformati come caramelle e bibite contengono questo tipo di carboidrati.

Carboidrati complessi

L'opposto dei carboidrati semplici, i carboidrati complessi sono carboidrati composti da molte catene di molecole di zucchero.

Ecco perché il processo di digestione dei carboidrati complessi come suggerisce il nome, che è piuttosto complesso, ovvero richiede molto tempo.

Ma a differenza dei carboidrati semplici, perché gli alimenti con carboidrati complessi non faranno aumentare bruscamente i livelli di zucchero nel sangue.

È interessante notare che gli alimenti che contengono carboidrati complessi contengono anche fibre.

Puoi dare pane, riso, patate, mais, pasta, cereali integrali, fagioli e diversi tipi di verdura e frutta per i bambini.

2. Grasso

Sebbene spesso sottovalutato, si scopre che non tutte le fonti di grasso sono cattive e sono ancora necessarie per soddisfare l'alimentazione dei bambini in età scolare.

Alcuni tipi di grasso sono ancora necessari per supportare le funzioni corporee. Non solo, i grassi agiscono anche come fonte di energia, soprattutto quando le riserve di carboidrati si stanno esaurendo.

Proprio come i carboidrati, soddisfare il fabbisogno di grassi dei bambini significa aumentare l'apporto di calorie che verranno utilizzate come energia.

La seguente è la divisione dei gruppi di alimenti per le fonti di grasso per tipo:

Buon grasso

Ci sono due categorie principali di buone fonti di grassi, vale a dire:

Grasso monoinsaturo

Si ritiene che il contenuto di grassi monoinsaturi negli alimenti riduca i livelli di LDL (lipoproteine ​​​​a bassa densità) o grasso "cattivo".

Questo tipo di grasso può anche aiutare a mantenere alti i livelli di HDL (lipoproteine ​​​​ad alta densità) o grasso "buono".

Non c'è bisogno di preoccuparsi degli effetti negativi. Perché l'assunzione nutrizionale di grassi monoinsaturi per i bambini può aiutare a ridurre il rischio di malattie cardiache.

Per soddisfare i nutrienti dei grassi monoinsaturi, ci sono molte fonti di cibo che puoi dare ai bambini.

A partire da olio d'oliva, noci, avocado e così via.

Grassi polinsaturi

Si ritiene che gli alimenti che contengono grassi polinsaturi facciano bene alla salute. Un esempio è il pesce, che contiene anche acidi grassi omega-3.

Questi nutrienti sono buoni per i bambini perché possono prevenire le malattie cardiache, abbassando i livelli di colesterolo nel corpo.

Oltre agli omega-3, altri acidi grassi polinsaturi sono gli omega-6. Questi nutrienti sono ugualmente benefici per la salute generale del corpo.

Puoi dare vari tipi di pesce e oli vegetali per aumentare l'apporto nutrizionale di grassi buoni per i bambini in età scolare. Ad esempio sardine, sgombri, salmone, olio di cartamo, semi di soia e altri. Inoltre, noci, semi e uova non sono meno ricchi di omega-3.

Grassi cattivi

Ci sono due categorie principali di fonti di grasso cattivo, vale a dire:

Grassi saturi

I grassi saturi o anche indicati come grassi solidi, aumentano il rischio di malattie se consumati troppo e per lungo tempo.

Mangiare troppi cibi ricchi di grassi saturi può aumentare i livelli di colesterolo, aprendo così la porta a malattie cardiache e ictus.

Le fonti di grassi saturi si trovano solitamente nei grassi della carne, dei prodotti a base di carne, della pelle di pollo, del formaggio e di altri latticini.

Vari alimenti trasformati come torte, biscotti, patatine e olio di palma contengono anche grassi saturi.

Grassi trans

I grassi trans si trovano solitamente nei cibi fritti, confezionati e nei fast food. Prendiamo ad esempio cibi fritti, patatine fritte, ciambelle, cracker e così via.

A differenza dei grassi buoni, i grassi trans sono dannosi per la salute perché possono aumentare i livelli di LDL e abbassare i livelli di HDL.

Ecco perché, consentire ai bambini di mangiare spesso cibi che contengono grassi trans, li mette a rischio di sviluppare malattie cardiache e ictus in seguito.

3. Proteine

Le proteine ​​sono un macronutriente che svolge un ruolo nella costruzione e nella riparazione dei tessuti corporei danneggiati.

Le proteine ​​che entrano nel corpo verranno convertite in amminoacidi.

Questi amminoacidi vengono quindi utilizzati come materie prime per costruire nuove cellule e tessuti.

Proprio come i carboidrati, soddisfare il fabbisogno di grassi dei bambini significa aumentare l'apporto di calorie che verranno utilizzate come energia.

Ci sono due tipi di proteine ​​che puoi ottenere per soddisfare le esigenze nutrizionali quotidiane dei bambini in età scolare:

proteine ​​animali

Le proteine ​​animali sono proteine ​​che provengono dagli animali. Il contenuto di aminoacidi è il punto principale che distingue le proteine ​​animali e vegetali.

Le proteine ​​animali contenute nella carne rossa, pollo, pesce, uova, latte e formaggio contengono aminoacidi essenziali completi.

proteine ​​vegetali

Le proteine ​​vegetali sono proteine ​​che provengono dalle piante. A differenza delle proteine ​​animali che hanno una struttura aminoacidica completa, le proteine ​​vegetali hanno meno aminoacidi.

Anche così, le fonti alimentari di proteine ​​vegetali sono ugualmente buone per integrare la nutrizione proteica per i bambini.

Puoi dare tofu, tempeh, noci, grano, avena e diversi tipi di frutta ai bambini.

4. Fibra

Affinché il processo di crescita si svolga in modo ottimale, la fibra è uno dei nutrienti necessari ai bambini.

La fibra è in realtà parte dei carboidrati complessi, ma senza le calorie in essa contenute.

Non solo una, ma ci sono due tipi di fibra che possono aiutare a soddisfare le esigenze nutrizionali dei bambini:

Fibra solubile in acqua

La fibra solubile è un tipo di fibra che può dissolversi direttamente con l'acqua. Ecco perché dopo essere entrata nel corpo, la fibra solubile si scioglie immediatamente con l'acqua e si trasforma in un gel.

In altre parole, questo tipo di fibra può essere assorbito facilmente dall'organismo senza dover essere digerito nell'apparato digerente.

Esempi di alimenti con contenuto di fibre solubili includono vari tipi di arance, mele, carote, avocado, broccoli, patate dolci, fagioli e avena.

Fibra insolubile

La fibra insolubile è un tipo di fibra che deve passare attraverso un processo di elaborazione nell'apparato digerente, perché non può dissolversi direttamente con l'acqua.

Pertanto, quando nel sistema digestivo, questa fibra insolubile serve per aiutare a rendere più agevole il lavoro del sistema digestivo.

Adeguati nutrienti in fibra solubile in acqua possono aiutare a prevenire problemi digestivi nei bambini.

5. Vitamine

Le vitamine sono classificate come micronutrienti, ma il loro apporto per i bambini non dovrebbe mancare. Ci sono 6 tipi di vitamine necessarie all'organismo, vale a dire le vitamine A, B, C, D, E e K.

Tutte queste vitamine sono classificate in due gruppi, vale a dire:

Vitamine idrosolubili

Le vitamine idrosolubili sono vitamine che non vengono immagazzinate nel corpo, quindi devono essere ottenute dalla dieta quotidiana.

Esistono 9 tipi di vitamine idrosolubili, comprese le vitamine B1, B2, B3, B5, B6, B7, B9, B12 e C.

Vitamine liposolubili

Le vitamine liposolubili si dissolvono solo con i grassi e non con l'acqua.

Questo tipo di vitamina può contribuire a maggiori benefici per i bambini se assunto insieme ad alimenti che contengono nutrienti grassi.

Diversi tipi di vitamine liposolubili come le vitamine A, D, E e K.

Ci sono molte fonti di vitamine nella dieta dei bambini per soddisfare le loro esigenze quotidiane.

Gli esempi principali sono frutta e verdura, ma altri prodotti alimentari non sono meno ricchi di grassi.

Ad esempio carne rossa, pollame, pesce, latte e loro prodotti trasformati. Le vitamine, infatti, possono essere utilizzate anche come integratori, ovvero vitamine per aumentare l'appetito del bambino se ha difficoltà a mangiare.

6. Minerali

Ci sono vari tipi di minerali che sono necessari durante la crescita e lo sviluppo dei bambini.

A partire da calcio, fosforo, magnesio, potassio, ferro, sodio, fluoro, zinco, iodio, manganese, rame, cromo e selenio.

Tutti questi micronutrienti hanno un ruolo uguale nel supportare tutte le funzioni del corpo di un bambino, specialmente durante la crescita e lo sviluppo.

Suggerimenti per soddisfare le esigenze nutrizionali dei bambini in età scolare

Le esigenze nutrizionali o nutrizionali dei bambini in età scolare sono sicuramente superiori all'età precedente.

Questo perché è ancora in un periodo di crescita e sviluppo e in seguito sperimenterà la pubertà.

Ecco alcuni consigli per un'alimentazione soddisfacente per i bambini di età compresa tra 6-9 anni:

  • Mangia 3 volte al giorno (mattina, pomeriggio e sera).
  • Mangia regolarmente pesce e altre fonti di proteine. L'assunzione giornaliera raccomandata di proteine ​​animali è del 30%, mentre le proteine ​​vegetali sono del 70%.
  • Mangia più frutta e verdura.
  • Limita il consumo di fast food, snack e snack dolci, salati e grassi.
  • Lavarsi regolarmente i denti almeno 2 volte al giorno, cioè dopo colazione e prima di andare a letto la sera.

Soddisfare le esigenze nutrizionali o nutrizionali dei bambini in età scolare significa completare il numero di calorie, carboidrati, proteine, grassi, vitamine e minerali.

Oltre a mangiare a casa, puoi portare i pranzi dei bambini delle scuole per impedire loro di mangiare qualsiasi cibo.

Esempio di menù giornaliero per soddisfare l'alimentazione dei bambini in età scolare

I cambiamenti nell'attività della scuola materna e della scuola, fanno sì che i bisogni nutrizionali dei bambini subiranno un leggero aumento.

Inoltre, anche l'apporto nutrizionale dei bambini in età scolare deve essere adeguatamente soddisfatto come preparazione prima dell'arrivo della pubertà.

Soprattutto perché a questa età scolare i bambini di solito sono molto più attivi, quindi hanno bisogno di più energia per costruire e supportare le funzioni corporee.

Non solo, il numero di attività che devono essere svolte dai bambini fuori casa dovrebbe essere bilanciato anche con l'assunzione di vari nutrienti adeguati.

Quindi, ad esempio, ecco un menù giornaliero che può aiutare a soddisfare le esigenze nutrizionali dei bambini in età scolare (1850-2100 kcal):

Colazione (colazione)

  • 1 piatto di riso fritto (100 grammi)
  • 1 mazzetto di senape (10 grammi)
  • 3 fette di pomodori (10 grammi)
  • 3 fette di cetriolo (10 grammi)
  • 1-2 uova sode di media grandezza (50-125 grammi)
  • 1 tazza di latte bianco (200 ml)

Intermezzo (spuntino)

  • 2 arance medie (200 grammi)

Pranzare

  • 1 piatto di riso bianco (100-200 grammi)
  • 1 tazza di cavolo cappuccio medio saltato in padella (30 grammi)
  • 1 ciotola media di gamberi Balado (30-50 grammi)
  • 1 ciotolina di oncom saltato (30 grammi)

Intermezzo (spuntino)

  • 2 mele medie (200 grammi)

Cena

  • 1 piatto di riso bianco (150-250 grammi)
  • 1 tazza di germogli di soia saltati in padella (40 grammi)
  • 1-2 pezzi di pomfret alla griglia (45-75 grammi)
  • 2 pezzi medi di tempeh (40 grammi)

Regole alimentari per soddisfare la nutrizione dei bambini in età scolare

L'assunzione giornaliera di cibo nei bambini in età scolare dovrebbe essere considerata per aiutare a soddisfare i loro bisogni nutrizionali o nutrizionali quotidiani.

Il motivo è che a volte i bambini possono avere difficoltà a mangiare o addirittura mangiare troppo, in modo da influire sulla loro assunzione giornaliera.

Se questo è il caso, forse alcuni dei nutrienti del bambino non sono soddisfatti in modo ottimale o potrebbero essere troppi.

I bambini in età scolare, infatti, stanno ancora crescendo, quindi hanno bisogno di un adeguato apporto nutritivo affinché il loro stato nutrizionale sia buono.

Come genitore, dovresti applicare abitudini alimentari sane regolari come base principale nella tua dieta quotidiana.

1. Colazione

Idealmente, la colazione dovrebbe essere in grado di soddisfare circa un quarto del fabbisogno energetico del bambino in un giorno. L'orario ottimale per la colazione è prima delle 9:00.

La porzione della colazione è consigliata non troppo, perché si teme che interferisca con le attività e il lavoro dell'apparato digerente del bambino al mattino.

Sebbene la porzione della colazione di solito non sia tanto quanto il pranzo e la cena, assicurati che tutte le esigenze nutrizionali dei bambini siano comunque soddisfatte.

2. Spuntino

Non di rado, i bambini hanno spesso fame a margine del mangiare. È qui che gli snack salutari per i bambini fungono da stimolatori dello stomaco prima che arrivi l'ora dei pasti.

Inoltre, gli snack possono anche contribuire a fornire una serie di nutrienti aggiuntivi per soddisfare le esigenze quotidiane dei bambini.

Sfortunatamente, non tutti gli snack sono salutari da mangiare. Alcuni tipi di snack vengono solitamente elaborati con aggiunta di zucchero, sale, coloranti, aromi e additivi potenzialmente dannosi per la salute dei bambini.

Come soluzione, puoi fornire altri snack ricchi di vari nutrienti.

Tipi di snack che possono essere somministrati come yogurt, noci, farina d'avena, frullati o popcorn fatti in casa.

3. Pranzo

Il pranzo che solitamente va dalle 12 alle 14 è importante per ripristinare le energie del bambino perse dopo le attività fin dal mattino.

Anche l'assunzione di cibo durante il giorno svolge un ruolo nel mantenere l'energia del bambino fino al pomeriggio o alla sera.

A differenza della colazione, le porzioni del pranzo dovrebbero essere in grado di fornire circa un terzo dell'energia in un giorno.

In poche parole, la porzione per il pranzo deve essere più che a colazione.

4. Cena

La cena per i bambini dovrebbe essere fatta entro le 20:00.

Questo perché il processo di digestione del cibo richiede tempo, quindi la cena non dovrebbe essere vicina all'ora di andare a dormire.

Prendi l'abitudine di evitare di mangiare pasti pesanti dopo le 20:00.

Se tuo figlio ha fame dopo quel pasto, puoi dargli uno spuntino sano per riempirgli lo stomaco.

Prendi ad esempio non contenere molte calorie, grassi, zuccheri o sale.

Vertigini dopo essere diventato genitore?

Unisciti alla comunità dei genitori e trova le storie di altri genitori. Non sei solo!

‌ ‌