genitorialità

12 trucchi per far dormire i bambini nella loro stanza •

Di solito è più difficile insegnare ai bambini a dormire da soli se sono abituati a dormire con i genitori. Anche se ci sono molte sfide, devi lavorarci sopra. Non lasciare che l'abitudine di dormire insieme continui fino a quando non entra nella sua adolescenza. I seguenti suggerimenti possono aiutare.

Quando i bambini dovrebbero dormire da soli?

La decisione di separare la cameretta di un bambino si basa in realtà su varie considerazioni. Oltre al fattore età, alcuni genitori potrebbero avere difficoltà a separare i letti a causa dello spazio limitato in casa.

A parte questo, secondo la Mayo Clinic, i bambini di 3 anni possono effettivamente abituarsi a dormire separatamente dai genitori. Anche se occasionalmente dormono ancora insieme se è triste o spaventato.

Alcuni genitori possono decidere di separare il letto del loro bambino dall'infanzia. L'obiettivo è evitare che venga schiacciato dal tuo corpo addormentato. Tuttavia, puoi anche separare le stanze se il bambino ha rinunciato al latte materno.

In generale, i bambini dovrebbero abituarsi a dormire nella propria stanza dai 5 agli 8 anni. Non è consigliabile che dorma ancora con i suoi genitori se ha 8 anni e più. Soprattutto se sei entrato nell'età della pubertà.

Quali sono i vantaggi di un bambino che dorme da solo?

Ci sono una serie di vantaggi che puoi ottenere se tuo figlio dorme in stanze separate, tra cui:

  • addestrare i bambini ad essere indipendenti
  • può disciplinare i bambini?
  • educare i bambini alla responsabilità
  • allenare il coraggio dei bambini,
  • Puoi dormire meglio

Come addestrare un bambino a dormire da solo?

Di solito un bambino che non vuole dormire da solo nella sua stanza creerà vari motivi per poter dormire con i suoi genitori.

Pertanto, devi essere intelligente per superare in astuzia le ragioni fornite da tuo figlio. Prova questi otto trucchi in modo che tuo figlio possa abituarsi rapidamente a dormire da solo.

1. Inizia lentamente

È una buona idea preparare il bambino a imparare a dormire da solo molto prima che arrivi il momento, in modo che non si spaventi. Come primo passo, puoi provare a separare prima i letti anche se sono ancora nella stessa stanza.

Puoi anche usare un'esca che piace al tuo piccolo, come "Più tardi nella tua nuova stanza, puoi creare un castello di bambole". o altre cose che gli piacciono.

In sostanza, devi far credere a tuo figlio che dormire nella tua stanza sia un'esperienza divertente e gratificante, non qualcosa di spaventoso.

2. Crea un'atmosfera piacevole nella stanza

Affinché un bambino voglia dormire nella sua stanza, deve sentirsi a casa nella sua stanza. Organizza la cameretta dei bambini in modo che sia comoda e divertente.

Prepara bambole, cuscini e cuscini comodi in modo che si senta sicuro e calmo durante il sonno. Lasciagli tenere dei giocattoli o leggere libri nella sua stanza per creare un senso di appartenenza.

3. Non affrettare il bambino a dormire

Se hai portato tuo figlio a letto in fretta, dovresti interrompere questo metodo.

La fretta non renderà il bambino assonnato e non vorrà dormire. D'altra parte, si sentirà irrequieto e penserà che l'ora di andare a letto sia un momento odiato.

Assicurati che l'ora di andare a letto sia una cosa importante per rilassarti. Per far addormentare tuo figlio, prepara presto la nanna, come urinare, lavarti i denti, lavare i piedi e pregare prima di andare a letto.

4. Leggi le fiabe prima di andare a letto

In modo che il bambino sia più felice quando arriva l'ora di andare a dormire, raccontagli una fiaba o storie interessanti. Puoi anche parlare delle cose interessanti che gli sono successe quel giorno.

Oltre ad aiutare il tuo bambino a rilassarsi, questa attività può anche mantenere il tuo legame con tuo figlio. Quindi non si sente escluso anche se dorme da solo in un'altra stanza.

5. Ridurre le fonti di distrazione

Una delle cause della difficoltà a dormire dei bambini può essere dovuta alle interferenze. Ad esempio, luce o rumore provenienti da televisori, computer o altri dispositivi elettronici. Per quanto possibile, liberati di queste distrazioni.

Se il tuo piccolo l'ha già fatto smartphone te stesso, dovresti prenderlo per custodia e restituirlo il giorno successivo.

6. Evita storie spaventose

Secondo la Sleep Foundation, alcuni bambini potrebbero sperimentare ansia da separazione vale a dire l'ansia quando è stato separato dai suoi genitori. Questo è normale, soprattutto se il bambino non è abituato a dormire da solo.

Per evitare ciò, cerca di non spaventare tuo figlio con storie spaventose o usa la minaccia del sonno da solo come strumento per punirlo. Questo renderà solo ancora più difficile separarsi da te.

7. Superare le paure dei bambini

Alcuni bambini potrebbero non voler dormire da soli per paura del buio o dei fantasmi. Per risolvere questo problema, puoi fornire molte bambole, cuscini o coperte intorno al letto per farlo sentire al sicuro.

Puoi anche fornire a chi ha il sonno leggero una luce soffusa o attaccare adesivi che si illuminano al buio per distrarre la paura.

Se la tua stanza è vicina, prova ad aprire leggermente la porta in modo che entri la luce e il bambino possa ancora sentire la tua presenza e il tuo partner.

8. Loda il coraggio del bambino

Nei primi giorni di sonno separato, tuo figlio potrebbe ancora avere paura e avere problemi a dormire. Prova a controllare le sue condizioni ogni 10-15 minuti.

Non dovresti arrabbiarti se il bambino è ancora sveglio. Loda il suo coraggio per rimanere calmo a letto e non aver sorpassato te o il tuo partner.

9. Coinvolgi il bambino nella preparazione della sua nuova stanza

Per abituare tuo figlio a dormire da solo, devi creare un senso di appartenenza alla sua nuova stanza.

In modo che sia entusiasta, cerca di coinvolgerlo nella preparazione della sua camera da letto. Ad esempio, scegliendo i colori della vernice, i motivi della biancheria da letto e il posizionamento dei mobili della stanza.

10. Rimani fermo e coerente

Questo è qualcosa che non dovrebbe essere dimenticato quando tu e il tuo partner cercate di far dormire vostro figlio da solo. Quando il tuo piccolo non riesce a dormire e raggiunge la tua stanza, invitalo dolcemente e accompagnalo a tornare nella sua stanza.

Se lo lasci dormire con te e il tuo partner, sarà ancora più difficile per lui imparare a essere indipendente.

Se tuo figlio ha un brutto sogno, affrontalo immediatamente chiedendogli del suo sogno e assicurandoti che sia solo un fiore del sonno irreale.

Quindi, continua a chiedergli di tornare a dormire nella sua stanza. Non lasciare che il tuo piccolo usi la scusa degli incubi come arma per evitare di dormire da solo.

11. Imposta l'ora giusta per andare a dormire

Affinché tuo figlio possa dormire comodamente da solo, devi assicurarti che dorma in orario. Non costringerlo a dormire troppo presto. Tuttavia, cerca di impedirgli di dormire oltre l'ora di andare a letto.

Puoi anche aggirare questo problema modificando il tempo del pisolino. Assicurati anche che tuo figlio sia sazio e che sia andato in bagno prima di andare a letto.

L'obiettivo è che non trattiene l'urina o usi queste cose come alibi per uscire dalla sua stanza di notte.

12. Apprezza gli sforzi del bambino

Per essere più entusiasti, puoi anche dare dei premi dopo che il bambino riesce a dormire da solo nella sua stanza. Offri ricompense semplici come baci, complimenti e ringraziamenti al mattino.

Puoi anche servire il suo menu preferito per la colazione come forma di apprezzamento. In questo modo il bambino sarà più motivato ad imparare a dormire da solo.

Vertigini dopo essere diventato genitore?

Unisciti alla comunità dei genitori e trova le storie di altri genitori. Non sei solo!

‌ ‌