Salute del cuore

Arterite di Takayasu, riconoscere le cause e come trattarla •

Le malattie cardiache sono la causa di molti decessi nella società indonesiana. Questo perché la malattia può interferire con la circolazione del sangue e dell'ossigeno necessari a tutte le cellule, i tessuti e gli organi del corpo. Il tipo più comune di malattia cardiaca è l'aterosclerosi e uno dei rari è l'arterite di Takayasu. Conosciamo i sintomi per il trattamento di questa rara malattia cardiaca nella seguente recensione!

Cos'è l'arterite di Takayasu?

L'arterite di Takayasu è una rara malattia cardiaca che provoca l'infiammazione delle pareti dei vasi sanguigni. Conosciuto come tale, perché questa malattia è stata scoperta per la prima volta dal dott. Mikito Takayasu nel 1908.

Sulla base delle osservazioni, questa malattia rara colpisce generalmente le donne asiatiche di età inferiore ai 40 anni, con un numero di casi di circa due o tre casi per milione di popolazione umana ogni anno.

Questa malattia ha anche un altro nome, vale a dire: giovane arterite femminile , malattia senza polso, sindrome dell'arco aortico , e coartazione inversa .

La malattia dell'arterite di Takayasu è stata scoperta per la prima volta a causa della comparsa di vasi sanguigni circolari nella retina dell'occhio. Il sintomo successivo è l'assenza di polso al polso del paziente, quindi conosci questa malattia come malattia senza polso .

Dopo che gli scienziati hanno studiato ulteriormente, le anomalie dei vasi sanguigni nella retina nei malati si verificano a causa della risposta al restringimento delle arterie nel collo.

Cause dell'arterite di Takayasu

La causa di questa rara malattia cardiaca non è nota con certezza. Tuttavia, la maggior parte degli esperti di salute pensa che questo abbia qualcosa a che fare con le condizioni autoimmuni, in particolare quando il sistema immunitario di una persona attacca il proprio corpo.

Quindi, è probabile che il sistema immunitario sotto forma di globuli bianchi attacchi l'aorta e i suoi rami. Di conseguenza, si verificherà un'infiammazione e causerà danni all'aorta, che è la grande arteria che trasporta il sangue dal cuore al resto del corpo e ad altri vasi sanguigni collegati all'aorta.

Un'altra possibilità è che la causa dell'arterite di Takayasu sia un virus o un'infezione, a partire dall'infezione spirochete, Mycobacterium tuberculosis, ai microrganismi streptococchi.

Anche le malattie cardiache sono familiari, quindi è possibile che anche fattori genetici abbiano un'influenza sullo sviluppo della malattia. La scarsità di casi della malattia rende più difficile la ricerca sulla causa esatta di questa malattia.

Segni e sintomi dell'arterite di Takayasu

I segni e i sintomi di questa rara malattia cardiaca sono generalmente suddivisi in due fasi, vale a dire la prima fase sotto forma di: fase sistemica e la seconda fase è fase occlusiva . Tuttavia, in alcuni pazienti, queste due fasi possono avvenire contemporaneamente.

La prima fase: fase sistemica

In questa fase della malattia dell'arterite di Takayasu, i sintomi che compaiono generalmente includono:

  • fatica,
  • perdita di peso,
  • dolori muscolari e dolori, e
  • leggera febbre.

In questa fase, i sintomi osservati sono ancora molto generali e non specifici. La maggior parte dei pazienti ha anche un aumento del tasso di deposizione di globuli rossi ( velocità di sedimentazione eritrocitaria, ESR) in questa fase.

Seconda fase: fase occlusiva

Nella seconda fase della malattia dell'arterite di Takayasu, i pazienti generalmente mostreranno sintomi, sotto forma di:

  • Dolore in alcune parti del corpo, in particolare alle mani e ai piedi (claudicatio).
  • Vertigini fino a svenire.
  • Male alla testa.
  • Memoria e problemi di pensiero.
  • Respiro corto.
  • La differenza di pressione sanguigna nelle due braccia.
  • Polso ridotto.
  • Anemia (basso numero di globuli rossi).
  • C'è un suono nelle arterie quando si controlla con uno stetoscopio.

Nella seconda fase, l'infiammazione dei vasi sanguigni ha causato il restringimento delle arterie (stenosi), in modo che diminuisca il flusso di ossigeno e sostanze nutritive agli organi e ai tessuti del corpo.

Il restringimento dei vasi sanguigni nel collo, nelle braccia e nei polsi fa sì che il polso non venga rilevato in modo che il paziente sembri non avere polso.

Complicazioni che possono verificarsi a causa dell'arterite di Takayasu

Senza un trattamento adeguato, l'arterite di Takayasu può causare complicazioni, come riportato dalla pagina della Mayo Clinic.

  • Restringimento e indurimento dei vasi sanguigni che possono causare una diminuzione del flusso sanguigno a vari tessuti e organi del corpo.
  • Rottura di un vaso sanguigno a causa di un aneurisma aortico.
  • Alta pressione sanguigna a causa del restringimento dei vasi sanguigni che trasportano il sangue ai reni (arterie renali).
  • Polmonite, fibrosi polmonare interstiziale e danno alveolare se la malattia attacca le arterie polmonari.
  • Infiammazione del cuore che poi colpisce il muscolo cardiaco, come miocardite e problemi alle valvole cardiache.
  • Insufficienza cardiaca dovuta a pressione alta, miocardite o rigurgito della valvola aortica.
  • Attacco ischemico transitorio (TIA) o ictus minore.
  • Ictus dovuto alla diminuzione del flusso sanguigno o al blocco del flusso sanguigno dal cuore al cervello.
  • Attacco di cuore.

Come trattare l'arterite di Takayasu?

Affinché le sue condizioni non peggiorino e non causi complicazioni, i pazienti con arterite di Takayasu devono sottoporsi a un trattamento, tra cui:

Prendere un farmaco

L'assunzione di farmaci è la prima linea di trattamento per le malattie cardiache per alleviare i sintomi e la frequenza. I medici di solito prescrivono alcuni dei seguenti farmaci.

  • Corticosteroidi. L'assunzione di farmaci corticosteroidi mira a controllare l'infiammazione, un esempio di farmaco è il prednisone (Prednisone Intensol, Rayos). Il paziente deve continuare a usare il farmaco, anche se si sente meglio. Dopo alcuni mesi, il medico ridurrà la dose al livello più basso per controllare l'infiammazione.
  • Farmaci soppressori del sistema immunitario. Questo farmaco è un'opzione quando i corticosteroidi non sono abbastanza efficaci come trattamento. Esempi di farmaci utilizzati sono il metotrexato (Trexall, Xatmep, altri), l'azatioprina (Azasan, Imuran) e la leflunomide (Arava).
  • Regolatori del sistema immunitario. L'uso di questi farmaci mira a correggere le anomalie del sistema immunitario e talvolta i medici raccomandano quando altri farmaci non sono efficaci. Esempi di questi farmaci sono etanercept (Enbrel), infliximab (Remicade) e tocilizumab (Actemra).

I medicinali per l'arterite di Takayasu possono causare effetti collaterali, come aumento della perdita ossea o infezione. Pertanto, il medico può prescrivere altri farmaci per ridurre questo rischio, come raccomandare integratori di calcio e vitamina D.

operazione

Se c'è un restringimento o un blocco nelle arterie, il medico consiglierà una procedura chirurgica per aprire o tagliare queste arterie in modo che il flusso sanguigno non sia più disturbato.

Spesso questo aiuta a migliorare alcuni sintomi, come l'ipertensione e il dolore toracico. Tuttavia, in alcuni casi, il restringimento o il blocco possono ripresentarsi, richiedendo una seconda procedura.

Inoltre, se sviluppi un aneurisma di grandi dimensioni, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per evitare che l'aneurisma esploda. Le opzioni chirurgiche per l'arterite di Takayasu sono:

  • Operazione di bypass. In una procedura di bypass cardiaco, un'arteria o una vena viene rimossa da una parte diversa del corpo e attaccata a un'arteria bloccata, per fornire una scorciatoia al flusso sanguigno.
  • Dilatazione dei vasi sanguigni (angioplastica percutanea). Questa procedura subisce il paziente quando l'arteria è gravemente bloccata. Durante l'angioplastica percutanea, il medico inserirà un piccolo palloncino attraverso la vena e nell'arteria interessata. Una volta posizionato, il palloncino si espanderà per allargare l'area bloccata, quindi si sgonfia e si rilascia.
  • Chirurgia della valvola aortica. La riparazione chirurgica o la sostituzione della valvola aortica può essere necessaria se la valvola perde.