Salute dell'apparato digerente

Farmaci PPI (Proton Pump Inhibitor), cosa fanno?

Inibitore della pompa protonica o inibitore della pompa protonica (PPI) è un tipo di farmaco per l'ulcera per alleviare l'acidità di stomaco. Questo farmaco aiuta a superare i disturbi causati da infezioni batteriche H. pylori, ulcere allo stomaco e altri disturbi digestivi legati all'acidità di stomaco.

Come altri tipi di farmaci per l'ulcera, ci sono regole sul consumo di alcol che devono essere rispettate in modo che i farmaci PPI possano funzionare in modo ottimale con meno effetti collaterali. Qui ci sono varie cose che devi sapere su questo farmaco.

Cos'è la medicina? inibitore della pompa protonica?

Inibitore della pompa protonica (PPI) è una classe di farmaci che agiscono direttamente sulle cellule dello stomaco per ridurre la produzione di acido. Ci sono cinque tipi di farmaci inclusi in questo gruppo, vale a dire omeprazolo, lansoprazolo, rabeprazolo, pantoprazolo ed esomeprazolo.

L'omeprazolo è stato il primo farmaco approvato per l'uso clinico nel 1988 in Europa e due anni dopo nelle Americhe. Anche l'omeprazolo ha rapidamente raggiunto la fama del farmaco Blocco H2ker (cimetidina, ranitidina) nella gestione dei sintomi correlati al reflusso acido.

Nel 1996, l'omeprazolo con il marchio Losec è diventato il farmaco più venduto al mondo. A partire dal 2004, più di 800 milioni di pazienti in tutto il mondo sono stati trattati con questo farmaco.

La storia di successo dell'omeprazolo non fa tacere i concorrenti. Una serie di nuovi farmaci di classe PPI è stata inoltre sviluppata da diverse industrie farmaceutiche, vale a dire lansoprazolo, pantoprazolo, rabeprazolo, esomeprazolo e dexlansoprazolo.

Di tutti loro, uno è migliore dell'altro? Nel 2003 sono stati pubblicati i risultati di una meta-analisi di studi che confrontavano vari farmaci PPI. Di conseguenza, non vi era alcuna differenza significativa per il trattamento dell'infezione da GERD e da H. pylori.

Anche così, l'esomeprazolo è leggermente superiore all'omeprazolo. Questo perché l'esomeprazolo utilizza solo la forma attiva, mentre l'omeprazolo utilizza una miscela di ingredienti attivi e inattivi.

Benefici per l'apparato digerente

Classe di farmaci inibitore della pompa protonica generalmente utilizzato per problemi di salute legati alla produzione di acido gastrico in eccesso. Tuttavia, l'utilità dei PPI non si ferma qui.

In generale, gli IPP sono usati per trattare e/o prevenire le seguenti condizioni.

  • Ulcere allo stomaco e al duodeno.
  • Riduce l'aumento dell'acidità di stomaco nell'esofago che può causare dolore e una sensazione di bruciore alla bocca dello stomaco (bruciore di stomaco). Questi sono i principali sintomi di malattia da reflusso gastroesofageo (GERD).
  • Infezione batterica H. pylori che possono causare ulcere gastriche.
  • Trattamento e prevenzione delle ulcere causate da farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS).
  • In altre condizioni che devono essere trattate riducendo la produzione di acido gastrico.
  • Sindrome di Zollinger-Ellison, che è una condizione rara in cui è presente un tumore nel pancreas. Questi tumori, chiamati gastrinomi, producono molto dell'ormone gastrina, che innesca la produzione di acido gastrico in eccesso.
  • Terapia di trattamento nella GERD ricorrente, specialmente nell'esofagite (infiammazione dell'esofago) di grado II e III.
  • complicazioni GERD come stenosi esofagee, esofago di Barrett e sintomi al di fuori dell'esofago o dolore toracico.

Come funzionano i farmaci PPI?

Le cellule dello stomaco producono naturalmente acido dello stomaco per aiutare il processo digestivo. Tuttavia, un'eccessiva produzione di acido gastrico può causare infiammazione e irritazione dello stomaco, dell'esofago e dell'intestino.

I farmaci per l'ulcera di tipo PPI agiscono inibendo la reazione chimica tra idrogeno, potassio e l'enzima adenosina trifosfatasi. Questo sistema, noto anche come "pompa protonica", è presente nelle cellule che compongono la parete dello stomaco che producono acido.

L'inibizione della pompa protonica impedisce all'acido dello stomaco di essere rilasciato nel rivestimento del lume dello stomaco. In questo modo, la produzione di acido gastrico diminuisce drasticamente e diminuiscono anche i sintomi dell'indigestione.

Grazie al modo in cui funzionano, i farmaci PPI non sono efficaci solo nell'alleviare la GERD. Questo farmaco è utilizzato anche per il trattamento delle ulcere gastriche e intestinali (ulcera peptica) e danni all'esofago causati dall'esposizione all'acido gastrico.

Tipi di farmaci disponibili

Droga inibitore della pompa protonica consiste in farmaci con e senza prescrizione medica. In molti paesi, l'omeprazolo può essere acquistato al banco senza prescrizione medica. Tuttavia, sulla confezione è indicato un massimo di 14 giorni di utilizzo ed è solo per indicazioni di bruciore di stomaco o ulcere.

Diverse marche di lansoprazolo e pantoprazolo sono disponibili anche in farmacia. Nel frattempo, il rabeprazolo può essere ottenuto solo con la prescrizione del medico. Lo stesso vale se non sei idoneo all'uso di farmaci senza prescrizione medica

Se i farmaci da banco non funzionano, il medico può prescrivere un PPI su prescrizione. È inoltre necessario interrompere l'assunzione del farmaco prima di un mese. Consultare immediatamente un medico in modo da poter ottenere altre opzioni di trattamento.

Effetti collaterali del farmaco PPI

Si può dire che inibitore della pompa protonica è un farmaco per l'ulcera molto ben tollerato e sicuro. Anche così, i PPI non sono diversi da altri farmaci che hanno un rischio di effetti collaterali.

Gli effetti collaterali che di solito compaiono sono:

  • stipsi,
  • diarrea,
  • male alla testa,
  • nausea o vomito,
  • spesso scoreggia, e
  • mal di stomaco.

Sebbene relativamente sicuro, inibitore della pompa protonica potrebbe non essere adatto per alcune persone. Anche se l'omeprazolo è considerato sicuro, non dovrebbe essere consumato da persone con malattie del fegato, donne incinte e madri che allattano.

Inoltre, tieni presente che la produzione di acido gastrico che diminuisce drasticamente può favorire la proliferazione dei batteri. Esempi di questi batteri sono Clostridium difficile che causa diarrea e batteri che causano polmonite nei polmoni.

L'uso a lungo termine degli IPP può anche interferire con l'assorbimento di alcuni nutrienti come magnesio, calcio, vitamina B12 e ferro. Pertanto, l'uso di farmaci PPI dovrebbe sempre essere effettuato sotto la supervisione di un medico.