Nutrizione

Guida alla dieta sana per le persone con malattie del fegato •

Per i pazienti con malattie del fegato, avere una dieta equilibrata con la nutrizione è importante per aiutare la funzione epatica. Ecco perché i pazienti con malattie del fegato devono sottoporsi a una dieta speciale per prevenire danni al fegato più gravi. Scopri come guidare la dieta per le malattie del fegato qui.

Guida alla dieta per le malattie del fegato

Una dieta speciale per i pazienti con malattie del fegato mira a ridurre il carico di lavoro del fegato e lo spessore dello strato di grasso nell'organo.

Ecco alcune cose da considerare quando sei a dieta per ridurre il rischio di sviluppare malattie del fegato.

1. Mangia cibi ricchi di carboidrati

Una delle cose che devono essere fatte quando si fa una dieta speciale per le malattie del fegato è mangiare cibi ricchi di carboidrati.

Anche così, non dovresti scegliere solo carboidrati. Invece dei carboidrati semplici come lo zucchero, cerca di aumentare i carboidrati complessi, come le fibre.

Vedete, mangiare troppi cibi dolci può accelerare il processo di trasformazione del cibo in grasso nel fegato.

Nel frattempo, la fibra è una scelta più sicura perché contiene un basso indice glicemico, quindi verrà digerita più lentamente.

Ci sono anche alcuni cibi ricchi di fibre che fanno bene alla salute del fegato, tra cui:

  • pane o pasta integrale,
  • quinoa,
  • Riso rosso,
  • farina d'avena, dan
  • frutta e verdura.

2. Fabbisogno proteico giornaliero sufficiente

Oltre ad aumentare l'assunzione di carboidrati, i pazienti con malattie del fegato devono effettivamente soddisfare il loro fabbisogno proteico giornaliero.

Ad esempio, i pazienti con cirrosi epatica sono altamente raccomandati per soddisfare il loro fabbisogno proteico.

Questo perché la cirrosi può portare a danni più gravi alla funzionalità epatica e causare una serie di complicazioni, come la ritenzione di liquidi.

Medici e nutrizionisti di solito consigliano di seguire una dieta ricca di energia e proteine ​​per aiutare la funzione epatica.

Tuttavia, cerca di scegliere fonti proteiche sane che non contengano molti grassi, come:

  • pesce,
  • legumi, noci e semi,
  • Yogurt,
  • formaggio a basso contenuto di sale,
  • oli vegetali, come oliva, girasole e colza, così come
  • latte e suoi prodotti trasformati.

3. Limitare l'assunzione di grassi

In realtà non c'è niente di sbagliato nel mangiare cibi grassi. In effetti, i grassi sani in una dieta per malattie del fegato sono raccomandati per aiutare a prevenire la disgregazione delle proteine ​​nel fegato.

Anche così, troppo grasso fa male, non fa bene alla funzionalità epatica, specialmente quando è stato danneggiato.

Ecco perché è necessario scegliere alimenti che contengono grassi buoni per mantenere la salute del fegato, tra cui:

  • pesce grasso, come salmone, tonno e aringa,
  • olio vegetale,
  • noci, comprese noci e mandorle,
  • olive,
  • verdure a foglia verde scuro, come spinaci e broccoli,
  • avocado, dan
  • latte.

Non dimenticare di prestare attenzione a come cucinare il cibo perché quello sbagliato può effettivamente causare l'accumulo di più grasso nel fegato.

Cerca di limitare il consumo di cibi cotti al forno, al forno o fritti nell'olio di cocco. Il motivo, questo metodo può aggiungere grasso al cibo.

4. Aumentare il consumo di frutta e verdura

Non è un segreto che il consumo di frutta e verdura sia benefico per il corpo, compresa la funzionalità epatica.

Come no, frutta e verdura contengono fibre e antiossidanti. Entrambi sono certamente buoni per il tuo fegato.

Ad esempio, agrumi come limoni e lime sono ricchi di acido citrico, potassio e vitamina C.

Questi nutrienti aiutano ad aumentare l'energia, a disintossicare il fegato e a ridurre l'infiammazione. In effetti, si ritiene che i flavonoidi negli agrumi aiutino a proteggere il fegato dai danni.

Oltre agli agrumi, altri tipi di frutta e verdura che puoi utilizzare in una dieta per malattie del fegato includono:

  • pomelo,
  • Cavoletti di Bruxelles,
  • broccoli,
  • cavolfiore,
  • spinaci,
  • senape, dan
  • frutti di bosco, come mirtilli e mirtilli rossi.

5. Evita troppo sale

Se hai una malattia del fegato, potrebbe essere necessario ridurre periodicamente l'assunzione di sale, che è inferiore a 1500 milligrammi al giorno.

Questo è così che il corpo non trattiene troppi liquidi perché la funzione epatica non funziona normalmente. Il motivo, l'accumulo di liquidi nel corpo può innescare gonfiore.

Prova a chiedere al tuo medico maggiori informazioni su una dieta a basso contenuto di sale. Nel frattempo, cerca di limitare gli alimenti che contengono molto sale, come:

  • sale da tavola,
  • pancetta, salsiccia e carne in scatola,
  • cibi in scatola e brodi vegetali pronti,
  • alimenti surgelati e snack confezionati,
  • salsa di soia e salse lavorate, e
  • zuppa confezionata.

6. Smetti di bere alcolici

Se soffri di fegato grasso a causa del consumo di alcol, dovresti smettere di bere alcolici.

Il fegato è un organo digestivo in grado di rigenerarsi autonomamente. Tuttavia, ogni volta che il fegato filtrerà l'alcol, alcune cellule del fegato moriranno.

Sebbene il fegato possa sviluppare nuove cellule, l'abuso continuato di alcol può ridurre la sua capacità di rigenerarsi. Questo può certamente causare danni al fegato gravi e permanenti.

Pertanto, smettere di bere alcol è il modo migliore per i pazienti con malattie del fegato quando si sottopongono a una dieta speciale.

7. Prendi integratori di vitamina D

Generalmente, i pazienti con malattie del fegato sono carenti di vitamina D. Per prevenire ulteriori complicazioni della malattia del fegato, si può consigliare di assumere integratori di vitamina D.

Inoltre, puoi soddisfare il fabbisogno di vitamina D prendendo il sole e mangiando cibi ricchi di questa vitamina, come:

  • pesce grasso,
  • olio di pesce,
  • tuorlo d'uovo,
  • fegato di manzo, e
  • muffa.

Non solo vitamina D, cerca di soddisfare altre esigenze nutrizionali in modo che le funzioni del corpo funzionino bene anche se hai una malattia del fegato.

Se hai ulteriori domande, parlane con il tuo medico o nutrizionista per ottenere la giusta soluzione per quanto riguarda la dieta per le malattie del fegato.