Nutrizione

4 effetti collaterali dell'olio di canola per la salute del corpo

Olio di colza (olio di colza) è un tipo di olio vegetale che viene elaborato dai semi della pianta di colza. Si prevede che questo olio sia in grado di accelerare la perdita di peso perché è ricco di grassi monoinsaturi. Ma dietro a tutto ciò, si scopre che ci sono ancora effetti collaterali meno noti dell'olio di colza.

Quali sono gli effetti collaterali dell'olio di colza che possono interferire con la salute?

Gli oli vegetali con acidi grassi insaturi come l'olio di colza sono noti per essere buoni per il corpo. Ma sfortunatamente, l'olio di colza è stato raffinato molte volte, privandolo dei suoi nutrienti naturali. Di conseguenza, ci sono vari effetti collaterali che possono avere un impatto negativo sul corpo.

1. Rischio di interferire con la funzionalità renale ed epatica

La maggior parte dell'olio di colza prodotto oggi è passato attraverso varie tecniche di ingegneria genetica (OGM). Inoltre, per produrre olio di colza, i semi di colza lavorati vengono solitamente miscelati con solventi chimici, come l'esano, che di fatto può causare effetti negativi sulla salute.

Lo dimostra uno studio del 2011 pubblicato su Environmental Sciences Europe. Lo studio ha scoperto che la maggior parte degli animali nutriti con fonti alimentari geneticamente modificate (OGM), come soia e mais geneticamente modificati, aveva problemi ai reni e al fegato.

Sebbene questo studio non sia specializzato nella ricerca dell'olio di colza OGM, può essere un po' una guida prima di utilizzare effettivamente l'olio di colza.

2. Rischio di provocare ictus

Secondo una ricerca condotta dal Dipartimento di Nutrizione e Tossicologia dell'Università di Ottawa, i topi a cui è stato somministrato olio di colza come unica fonte di grasso hanno avuto una durata di vita più breve rispetto ai topi che mangiavano altre fonti di cibo.

Le membrane dei globuli rossi nei corpi di questi animali da ricerca non erano in condizioni normali che avrebbero poi potuto portare a un ictus. Per scoprire altri rischi di ictus, vedere le informazioni qui.

3. Interrompi il lavoro del cuore

Un altro effetto collaterale dell'olio di colza è che interferisce con la funzione cardiaca. Sebbene contenga alti acidi grassi monoinsaturi, l'olio di colza ha un alto contenuto di acido erucico e questa sostanza può interferire con la funzione cardiaca.

Nel processo di raffinazione, l'olio di colza viene spesso aggiunto con un po' di grasso trans. Questo processo è noto come idrogenazione parziale, che mira a prevenire l'irrancidimento dell'olio e farlo durare più a lungo.

Sfortunatamente, questo processo rende i grassi trans molto più pericolosi dei grassi saturi. Il consumo eccessivo di grassi trans può aumentare gradualmente il rischio di malattie cardiache.

4. Aumenta l'assunzione di grassi trans

Come accennato in precedenza, l'olio di colza è stato aggiunto con acidi grassi trans dal processo di idrogenazione parziale, che può effettivamente essere dannoso per il corpo.

Dovresti evitare il più possibile questo gruppo di grassi perché può innescare un aumento del colesterolo cattivo (LDL) e abbassare il colesterolo buono (HDL).

Infine, aumenta le possibilità di contrarre malattie cardiache e ictus. In altre parole, gli acidi grassi trans sono sottoprodotti dannosi della lavorazione degli alimenti.

Anche così, non tutti i prodotti alimentari etichettati come "zero grassi trans" o "zero grassi trans" non contengono affatto grassi trans. In effetti, la FDA in America, che è equivalente al BPOM, consente ai produttori di etichettare questo alimento come privo di grassi trans se il prodotto contiene meno di 0,5 grammi di grassi.