Salute dell'apparato digerente

Tenere CAPITOLO per giorni, quali sono gli effetti negativi?

La defecazione (BAB) è una necessità che va fatta perché fa parte del processo digestivo. Generalmente, la defecazione può essere eseguita 1-3 volte al giorno o almeno 3 volte a settimana. Quindi, quali sono le conseguenze se mantieni il tuo CAPITOLO per giorni?

Per quanto tempo una persona può trattenere un movimento intestinale?

Fondamentalmente, i movimenti intestinali di tutti sono diversi. Alcune persone possono defecare una volta ogni due giorni, mentre altre hanno movimenti intestinali più volte alla settimana.

Questa frequenza dipende anche dall'età e dalla dieta di una persona. Tuttavia, generalmente le persone defecano da 1 a 3 volte al giorno.

Se c'è un cambiamento nel tuo programma di movimento intestinale, potresti sperimentare stitichezza (stitichezza). Tuttavia, questi cambiamenti saranno di nuovo diversi per ogni persona.

Ad esempio, una persona che normalmente ha un movimento intestinale ogni 3 giorni normalmente potrebbe non aver bisogno di cure mediche. Questo vale anche quando alcune persone possono defecare solo una o due volte alla settimana, ma con caratteristiche normali.

Pertanto, la durata di quanto tempo una persona può sopportare la defecazione dipende da ciascuna condizione. Tuttavia, non è certamente consigliabile trattenere le tossine che dovrebbero essere rimosse dal corpo.

Conseguenze del trattenimento della defecazione

In effetti, trattenere un movimento intestinale occasionale è innocuo. Potresti non trovare un bagno o trovarti in una situazione in cui non puoi. Nel frattempo, alcuni di voi potrebbero sentirsi a disagio a defecare in pubblico.

Anche così, il comportamento che tende a manifestarsi più spesso nei bambini può essere dannoso per la salute, soprattutto se fatto troppo spesso.

Un movimento intestinale mira a svuotare l'intestino in modo da non causare flatulenza o dolore. Se tenuto, ovviamente può influenzare l'apparato digerente e gli organi circostanti.

All'inizio del 2013, si è verificato un caso di defecazione da parte di un adolescente inglese. Questa ragazza è morta perché non ha defecato per 8 settimane.

L'adolescente con autismo ha avuto problemi digestivi per tutta la vita. Aveva anche paura di andare in bagno, quindi ha scelto di non defecare e lo ha tenuto per giorni.

I risultati dell'esame hanno riferito che l'adolescente ha avuto un infarto a causa di un ingrossamento dell'intestino che ha soppresso diversi altri organi interni.

I bambini con autismo sono più a rischio di avere disturbi alimentari, questo è un dato di fatto

Oltre a causare la morte, ci sono altri problemi di salute che sono il risultato di non avere un movimento intestinale per giorni, descritti di seguito.

1. Le feci diventano dure

Le feci sono costituite per il 75% da acqua con una miscela di batteri, proteine, residui di cibo indigeribile, cellule morte, grasso, sale e muco. Poiché il contenuto principale è l'acqua, le feci possono muoversi facilmente lungo l'intestino ed essere espulse attraverso il retto.

Quando viene trattenuta la defecazione, le feci diventeranno dure e secche perché il corpo riassorbe il contenuto di acqua in esso. Le feci dure sono certamente difficili da espellere. Questo può innescare dolore addominale che è un segno di stitichezza.

Inoltre, potresti anche sentirti irrequieto e perdere l'appetito a causa del trattenere un movimento intestinale.

2. I movimenti intestinali rallentano

Trattenere i movimenti intestinali per lungo tempo può certamente danneggiare i movimenti intestinali. I movimenti intestinali possono rallentare e possono smettere di funzionare.

Anche se non viene somministrato cibo, l'intestino produrrà comunque un po' di liquido acquoso e muco, quindi l'intestino non sarà completamente vuoto. Consapevolmente o no, stringerai anche i muscoli pelvici e dei glutei quando non defechi di proposito.

Allo stesso tempo, le feci liquide possono scivolare attraverso la massa fecale solida. Di conseguenza, i grumi di feci diventano più grandi e si sentono molto dolorosi durante la defecazione.

Se continui a mangiare senza defecare, l'intestino crasso può gonfiarsi a causa dell'accumulo di feci indurite. Ciò può causare lesioni o lacerazioni dell'intestino crasso.

3. Infezione batterica

Sapevi che trattenere la defecazione equivale a conservare a lungo un mucchio di tossine nel corpo? Questo comportamento può certamente danneggiare l'intestino crasso che alla fine non consente al corpo di liberarsi delle tossine.

Sei anche a rischio di essere infettato da batteri quando le feci fuoriescono attraverso tagli o lacrime nell'intestino o nel retto. Gli intestini infetti consentono ai batteri di moltiplicarsi rapidamente.

Di conseguenza, l'intestino si infiamma e si riempie di pus. Questa infezione può anche esercitare pressione sull'intestino, bloccando così il flusso di sangue attraverso le pareti intestinali. Di conseguenza, il tessuto intestinale manca di sangue e muore lentamente.

Questa condizione continuerà fino a quando la parete muscolare intestinale diventa sottile, quindi si rompe. Ciò consente al pus contenente batteri nell'intestino di penetrare in altre parti dello stomaco. Questa condizione è nota come peritonite.

Quando dovresti vedere un dottore?

Va bene trattenere l'intestino di tanto in tanto. Tuttavia, quando viene eseguito troppo spesso e si verificano alcuni dei sintomi riportati di seguito, è necessario consultare un medico.

  • feci sanguinolente.
  • Incapace di defecare per 7-10 giorni.
  • Costipazione, poi diarrea e ripetere lo stesso ciclo più e più volte.
  • Diarrea che non migliora, soprattutto con il vomito.
  • Dolore nella zona anale o alla fine dell'intestino crasso.

Si consiglia vivamente di defecare immediatamente quando si desidera farlo. Abituarsi a non defecare per giorni innescherà effettivamente nuovi problemi che richiederebbero cure mediche serie.

Se hai ulteriori domande sul mantenimento dei movimenti intestinali, parlane con il tuo medico per ottenere la soluzione giusta.