Salute dell'apparato digerente

Opzioni di trattamento per fistole anali (chirurgiche e non chirurgiche)

La fistola anale, nota anche come fistola anale, è la formazione di un piccolo canale tra l'estremità dell'intestino crasso e la pelle intorno all'ano. Il foro della fistola può essere visto dalla superficie della pelle e da questo foro possono fuoriuscire pus o feci durante la defecazione.

La maggior parte delle fistole sono il risultato di un'infezione nella ghiandola anale che causa un piccolo coagulo di pus (ascesso). Questo ascesso si gonfia e rende difficile l'uscita dell'ascesso dalla ghiandola anale. Di conseguenza, appare un'infiammazione che si estende al perineo (area della pelle intorno all'ano), all'ano o completamente, e quindi diventa una fistola.

Questa condizione viene solitamente trattata con una procedura chirurgica. Ci sono diverse opzioni chirurgiche a tua disposizione.

Trattamento per fistola anale

La scelta della chirurgia dipende dalla posizione della fistola, dalla profondità e dall'ampiezza del tratto fistoloso e dal fatto che si tratti di un singolo canale o di diramazioni in direzioni diverse.

Il chirurgo fornirà le migliori opzioni chirurgiche per te. La chirurgia della fistola anale viene generalmente eseguita in regime ambulatoriale. Tuttavia, se la fistola è molto grande o profonda, potrebbe essere necessario rimanere alcuni giorni in ospedale.

La chirurgia viene eseguita per guarire la fistola ed evitare danni ai muscoli dello sfintere, l'anello muscolare che apre e chiude l'ano, con conseguente potenziale perdita del controllo intestinale.

Opzioni chirurgiche per il trattamento della fistola anale

1. Fistulotomia

La fistulotomia è il tipo più comune di intervento chirurgico eseguito per trattare le fistole anali. Questa operazione viene solitamente eseguita in anestesia generale e quindi apre il passaggio della fistola attraverso l'apertura nel canale anale fino all'apertura esterna e crea un solco che guarirà dall'interno verso l'esterno.

La fistulotomia è un trattamento efficace per la maggior parte dei casi di fistola anale. Sebbene questa procedura sia solitamente adatta solo per fistole che non attraversano gran parte del muscolo sfintere, riduce il rischio di incontinenza urinaria.

La fistulotomia è un trattamento a lungo termine con un alto tasso di successo, circa il 92-97%. Tuttavia, se il rischio di incontinenza è abbastanza alto, di solito il medico fornirà altre opzioni chirurgiche.

2. Tecnica Seton

Se la tua fistola passa attraverso la maggior parte del muscolo dello sfintere anale, il medico potrebbe offrirti di inserire un setone.

Un setone è un filo chirurgico che viene lasciato nella fistola per diverse settimane per tenerla aperta. Questo è utile per drenare la fistola, aiutarla a guarire e prevenire il taglio non necessario dei muscoli dello sfintere.

sciolto seton permette alla fistola di drenare, ma non la guarisce. Per guarire la fistola, è possibile utilizzare un setone più stretto per tagliare delicatamente la fistola.

3. Procedura avanzata del lembo

Una procedura di follow-up con lembo può essere eseguita se la fistola attraversa il muscolo sfintere anale e viene sottoposta a fistulotomia con un alto rischio di causare incontinenza. Questa procedura viene eseguita tagliando la fistola e coprendo il punto di origine della fistola con tessuto sano.

Questa procedura ha un tasso di successo inferiore rispetto alla fistulotomia, ma può evitare di tagliare il muscolo sfintere. La fistola anale può ricomparire dopo questa procedura.

Le persone con determinate condizioni come il morbo di Crohn, l'irradiazione dei tessuti, il trattamento precedente e il fumo aumentano le possibilità di fallimento. Inoltre, anche se il muscolo sfintere non viene asportato in questa procedura, può comunque verificarsi incontinenza da lieve a moderata.

4. Spina bioprotesica

Un'altra opzione nei casi in cui la fistulotomia è a rischio di causare incontinenza è l'inserimento di un tappo bioprotesico. Si tratta di un tappo a forma di cono in tessuto animale che viene utilizzato per bloccare l'apertura interna della fistola.

Questa procedura inoltre non richiede il taglio del muscolo sfintere. Tuttavia, questa procedura ha un tasso di successo relativamente basso, circa meno del 50%.

5. Procedura dell'ascensore

La legatura del tratto fistoloso intersfinterico (LIFT) è una procedura relativamente nuova per il trattamento delle fistole anali.

Questa procedura è progettata come trattamento per le fistole che passano attraverso il muscolo sfintere anale, dove eseguire una fistulotomia sarebbe troppo rischioso.

Durante il trattamento, viene praticato un taglio nella pelle sopra la fistola e i muscoli dello sfintere si separano. La fistola viene quindi sigillata ad entrambe le estremità e tagliata in modo che sia piatta.

Finora, questa procedura ha avuto alcuni risultati promettenti, ma sono necessarie ulteriori ricerche per determinare quanto bene funzioni a breve e lungo termine.

Trattamento per fistola anale senza chirurgia

La colla di fibrina è l'unica opzione di trattamento non chirurgico per le fistole anali, fino ad oggi.

Questa procedura viene eseguita da un chirurgo iniettando una colla speciale nella fistola dopo che sei stato sedato. Questa colla aiuterà a chiudere la fistola.

Rispetto alla fistulotomia, questa procedura è meno efficace per le fistole e i risultati non sono duraturi. Tuttavia, la colla di fibrina può essere una buona scelta per le fistole che passano attraverso il muscolo sfintere anale perché non ha bisogno di essere tagliata.

Per informazioni più dettagliate su quale procedura è più adatta a te, consulta direttamente il tuo medico. Perché la condizione di ognuno è diversa.