Nutrizione

Va bene prendere integratori, ma questo tipo non dovrebbe essere preso insieme

I supplementi sono invocati per aiutare a soddisfare le esigenze nutrizionali di una persona. Ci sono persone che assumono integratori in grandi quantità e variazioni. In effetti, possono verificarsi reazioni che insorgono se due o più integratori vengono assunti insieme. Sì, invece di sostenersi a vicenda, gli integratori in realtà non funzionano in modo efficace o possono persino causare avvelenamento. Quindi, quali tipi di integratori non dovrebbero essere presi insieme? Ecco l'elenco.

Tipi di integratori che non dovrebbero essere assunti con altri integratori

1. Integratore di rame con integratore di zinco

Il corpo ha bisogno di rame per la formazione di enzimi e la produzione di cellule del sangue. Le persone che assumono integratori di rame non dovrebbero assumere integratori di zinco.

Quando i due vengono mescolati, lo zinco interferisce con l'assorbimento del rame nel corpo. Anche l'assunzione di alte dosi di zinco per un lungo periodo di tempo, come 50 milligrammi o più per 10 settimane o più, porterà a una carenza di rame.

2. Integrare il ferro con integratori di tè verde

Il ferro è necessario per fornire ossigeno a ogni cellula per mantenere il corpo energizzato. La carenza di ferro nel corpo può essere soddisfatta assumendo integratori.

Allo stesso modo, il tè verde, che è efficace per migliorare la salute della pelle, è disponibile anche sotto forma di integratore. Tuttavia, quando si prendono entrambi insieme, il ferro non può essere assorbito correttamente dal corpo. L'effetto è lo stesso quando prendi integratori di ferro e bevi tè verde.

3. Integratore di niacina con integratore di riso rosso fermentato

Gli integratori di niacina e gli integratori di riso rosso fermentato sono entrambi efficaci per abbassare i livelli di colesterolo. Tuttavia, consumare entrambi allo stesso tempo non aumenterà i benefici.

Secondo Todd Sontag, DO, uno specialista dell'Orlando Health Physician Associates in Florida, come riportato da Reader's Digest, ha affermato che il consumo di entrambi in realtà rischia di interrompere la funzione epatica.

4. Vitamina K con altre vitamine liposolubili

Gli integratori di vitamina K forniscono una doppia protezione per la salute delle ossa. Quando prendi questa vitamina, non dovresti assumere altre vitamine liposolubili, come la vitamina A, la vitamina D e la vitamina E.

L'assunzione di vitamina K con altre vitamine, interferirà con l'assorbimento della vitamina K. È meglio fare una pausa quando si desidera prendere entrambe, almeno per due ore.

Tipi di integratori che non dovrebbero essere assunti con altri farmaci

1. Integratore di olio di pesce con farmaci che fluidificano il sangue

Gli integratori di olio di pesce contengono acidi grassi omega 3 che possono ridurre l'infiammazione nel corpo e migliorare l'umore. Mentre i farmaci per fluidificare il sangue sono generalmente derivati ​​​​dal gingko biloba o dall'aglio, possono prevenire la formazione di coaguli di sangue. Quando entrambi vengono presi insieme, l'effetto fluidificante del sangue aumenterà e potrebbe causare sanguinamento.

Quindi, dovresti stare attento a prendere integratori di olio di pesce con altri farmaci, come l'aspirina, l'ibuprofene o il naprossene. Anche l'assunzione di integratori di olio di pesce in dosi elevate ha lo stesso effetto, che può rallentare la coagulazione del sangue e causare sanguinamento.

2. Integratore di zinco con antibiotici

L'assunzione di integratori di zinco aiuta a rafforzare il sistema immunitario in modo da non ammalarsi facilmente. Mentre gli antibiotici vengono consumati per fermare la crescita dei batteri e prevenire l'infezione.

Quando vengono assunti integratori con antibiotici, come tetraciclina, chinoloni o penicillamine insieme, sarà più difficile per il corpo assorbire i farmaci. Questo non darà i massimi risultati dagli antibiotici. Preferibilmente, gli antibiotici vengono assunti due ore prima o da quattro a sei ore dopo l'assunzione di integratori.

Tuttavia, ci sono anche integratori che possono essere presi insieme

Anche così, ci sono alcuni integratori che possono essere presi insieme, come gli integratori di ferro con vitamina C.

Entrambi funzionano bene insieme nel corpo. La vitamina C aiuta il corpo ad assorbire il ferro e riduce gli effetti collaterali degli integratori di ferro, come nausea e costipazione.