Salute dell'apparato digerente

Segni di intossicazione alimentare o sintomi di vomito? Questa è la differenza

Stamattina hai avuto mal di stomaco e poi diarrea. Ricorderai immediatamente quale cibo hai mangiato l'ultima volta il giorno precedente e se il cibo era pulito o meno. L'intossicazione alimentare può essere la prima malattia che ti viene in mente. Tuttavia, il mal di stomaco e la diarrea non sono gli unici segni di intossicazione alimentare. Anche il dolore addominale e la diarrea possono essere sintomi precoci di vomito o gastroenterite. Ecco come distinguere i segni di intossicazione alimentare dai sintomi di vomito in modo da poter ricevere le giuste cure mediche.

Quali sono le cause dell'intossicazione alimentare?

L'intossicazione alimentare è un'infezione dell'apparato digerente causata da cibi e bevande contenenti batteri, parassiti, virus o sostanze nocive. La causa più comune di intossicazione alimentare è la tossina staphylococcus aureus.

La maggior parte delle intossicazioni alimentari sono casi acuti. Ciò significa che questa condizione è temporanea, autolimitante e raramente causa complicazioni. Le caratteristiche dell'intossicazione alimentare sono quasi le stesse di altre infezioni del tratto digestivo, come dolore addominale, vomito e diarrea.

Cosa provoca il vomito?

Il vomito o comunemente chiamata gastroenterite è un'infezione da norovirus che causa l'infiammazione del tratto digestivo. Il vomito è sempre causato da un virus, non da batteri o parassiti. I sintomi della gastroenterite includono: diarrea acquosa, vomito, vertigini, febbre e brividi. I sintomi di solito compaiono 12-48 ore dopo l'esposizione al virus causale e durano 1-3 giorni, ma alcuni possono durare fino a una settimana.

La perdita di molti liquidi attraverso la diarrea e il vomito può alterare l'equilibrio elettrolitico del corpo, che può essere potenzialmente pericoloso per la vita.

Distinguere le caratteristiche di intossicazione alimentare e sintomi di vomito

I sintomi di vomito e segni di intossicazione alimentare spesso si sovrappongono. Entrambi questi disturbi digestivi possono causare vomito, diarrea, dolore addominale, gonfiore, affaticamento e possibilmente febbre.

Secondo il dott. Michael Rice, un gastroenterologo, il modo per sapere se hai un'intossicazione alimentare o una gastroenterite è guardare le attività che hai fatto prima di ammalarti.

"I sintomi causati dall'intossicazione alimentare durano per diverse ore dopo aver mangiato", afferma il dott. Riso. Se mangi o bevi e la persona che lo consuma ha anche gli stessi sintomi o ha dubbi sulla qualità, potresti avere un'intossicazione alimentare.

Se sei l'unico che si ammala dopo aver mangiato determinati cibi, lungo la strada si cattura lo starnuto di qualcun altro o si tocca una maniglia contaminata, potresti avere il vomito.

Osserva anche i segni di disidratazione, come una quantità ridotta di urina o un colore scuro e sensazione di vertigini. Se le tue condizioni non migliorano dopo più di due giorni, la febbre non si abbassa, appare muco nelle feci, appare una sensazione di intorpidimento o formicolio e segni di disidratazione, consultare immediatamente un medico per ulteriori trattamenti.

Come trattare entrambi?

Per la terapia, a entrambi viene solitamente somministrata una dieta modificata, ovvero la dieta BRAT composta da pane, riso, salsa di mele e pane tostato. Un'alternativa alla dieta BRAT sono i cracker salati. L'obiettivo di questa dieta è sostituire le calorie e gli elettroliti persi. Inoltre, evita caffeina e alcol per evitare di irritare ulteriormente le pareti interne del tubo digerente.