Salute dell'uomo

Pene rosso o eruzione cutanea? 5 Questa potrebbe essere la causa •

Proprio come altre parti del corpo, anche il pene può presentare alcuni problemi come lo scolorimento. La pelle rossa o l'eruzione cutanea del pene è uno dei problemi più comuni che gli uomini provano. Ma prima non farti prendere dal panico, conosciamo le varie condizioni che possono causare il seguente arrossamento ed eruzione cutanea del pene.

Varie condizioni che causano un pene rosso o un'eruzione cutanea

Se il tuo pene è rosso e ha un'eruzione cutanea, niente panico. Non tutte le cause della condizione sono seri problemi di salute. Comprendi i sintomi e consulta un medico se sei preoccupato.

1. Balanite

La balanite è una condizione in cui la testa del pene si gonfia. Questa malattia si verifica principalmente negli uomini non circoncisi, perché la testa del pene è ancora coperta da una piega della pelle nota come prepuzio. La balanite di solito si verifica a causa di infezioni o problemi cronici della pelle.

La causa della comparsa della balanite sono batteri o funghi che prosperano sul prepuzio che copre la testa del pene. Soprattutto se non presti molta attenzione all'igiene del pene. Inoltre, la malattia del pene può verificarsi anche a causa dell'uso di saponi, lozioni o spray profumati che rendono il pene secco e irritato.

Altre malattie che gli uomini sperimentano, che vanno dal diabete e malattie veneree, come la sifilide, la tricomoniasi e la gonorrea, possono anche causare un pene rosso e gonfio. Il pene si sentirà pruriginoso, dolorante e la pelle sembrerà tirata.

2. tinea cruris

La tinea cruris è un'infezione fungina che si verifica a seguito dell'uso prolungato di indumenti bagnati o umidi di sudore. La condizione è spesso definita come tinea cruris Questo è più comune negli atleti. Tuttavia, questa malattia può anche attaccare chiunque, specialmente coloro a cui piace indugiare in abiti o pantaloni umidi.

La condizione di vestiti o pantaloni umidi può innescare la crescita di muffe, come ad esempio: Trichophyton rubrum e Epidermophyton floccosum che alla fine portano all'infezione. Diversi fattori possono aumentare il rischio di insorgenza tinea cruris , vale a dire obesità (obesità), sudorazione eccessiva (iperidrosi), diabete e uso di steroidi topici.

Persone che sperimentano tinea cruris di solito avvertono arrossamento, desquamazione della pelle, eruzioni cutanee e una sensazione di bruciore sul pene. Oltre ad attaccare il pene, questa malattia può colpire anche l'inguine, le cosce e il basso addome.

3. Dermatite da contatto

La dermatite da contatto è una condizione che può rendere la pelle arrossata e infiammata dopo l'esposizione diretta ad allergeni (inneschi di allergia) o irritanti (irritanti) dall'ambiente. Questa condizione può migliorare da sola evitando la sostanza scatenante.

Il pene rosso e pruriginoso è un sintomo comune di dermatite da contatto intorno agli organi genitali maschili. Queste irritazioni di solito compaiono dopo aver usato saponi o prodotti per la cura della pelle che non hai mai provato prima. Inoltre, la dermatite da contatto può verificarsi anche a causa dell'uso di preservativi a causa della presenza di sostanze chimiche in questo contraccettivo.

4. Infezioni fungine

Infezione fungina o lievito ( infezione da lievito ) può causare l'arrossamento della condizione del pene e la comparsa di un'eruzione cutanea. Questa condizione è nota come candidosi perché è causata dal fungo Candida albicans. I sintomi che insorgono a causa dell'infezione da candidosi includono prurito e bruciore sulla punta del pene, odore sgradevole, dolore durante la minzione.

La mancanza di pulizia del pene è un fattore importante nelle infezioni fungine negli uomini. Per gli uomini non circoncisi, pulire l'area del prepuzio del glande è piuttosto difficile, aumentando il rischio di infezione da lievito. Inoltre, questa malattia può essere trasmessa anche da partner che stanno vivendo infezioni vaginali da lievito attraverso il sesso.

5. Masturbarsi troppo spesso

La masturbazione è salutare, ad esempio, può ridurre il rischio di cancro alla prostata e prevenire la depressione. Tuttavia, non dovresti fare questa attività troppo spesso. Se un uomo si masturba troppo spesso, anche da 5 a 6 volte al giorno per settimane, non sorprenderti se il pene si irrita facilmente.

Dott. Seth Cohen, assistente docente di urologia e ostetricia presso la NYU Langone Health, Stati Uniti, afferma che l'irritazione causata dalla masturbazione troppo spesso di solito rende il pene rosso, secco e sembra che stia tirando. Quindi, non essere troppo eccitato quando ti masturbi. Oltre a pensare alla soddisfazione personale, devi anche prestare attenzione alla salute del pene.

Se conosci già la causa, agisci immediatamente. Tieni il pene pulito, indossa pantaloni asciutti che assorbono il sudore o consulta un medico. Il medico può fornire la diagnosi e il piano di trattamento corretti per la tua condizione.